Jazzitalia - Enrico Intra: Liebman Meets Intra Live
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Alfa Music/distr. Egea, 2008
Enrico Intra
Liebman Meets Intra Live


1. Mazurca - 3:52
2. Bluestop - 6:21
3. Zawinul - 8:19
4. Il Mi di Corso Venezia - 5:05
5. Intramood - 4:35
6. Punto Due - Itraludes - 4:44
7. Per Donatoni - 13:11
8. Per una Serenata - 4:57
9. www.liebman.it - 4:20
10. Ragtime - 6:05
11. Rock - 6:17

Tutte le composizioni sono di Enrico Intra, tranne Intraludes, di Intra e Alessandro Melchiorre.

Dave Liebman - sax tenore e soprano, flauto
Enrico Intra - piano
Marco Vaggi - contrabbasso
Tony Arco - batteria




ALFAMUSIC
Music Label & Publishing
Via G. Turner, 27 - 00169 Rome (Italy)
Tel:(+39) 06 263067 Fax:(+39) 06 23269109
email:
info@alfamusic.com
web:
www.alfamusic.com
 


O
gni nuovo progetto e registrazione di Enrico Intra ha sempre una sua propria e autonoma peculiarità artistica; Liebman meets Intra Live non fa certo eccezione. Eppure, già dopo il primo ascolto – ed è risaputo come i lavori di Intra per essere apprezzati in pieno richiedano diversi ascolti – sembra che quest'ultimo lavoro si ritagli un posto di rilievo all'interno della pur vasta e varia produzione del pianista e compositore milanese. Certo, per chi ha familiarità con i dischi di Intra, questa con Dave Liebman riporta subito alla memoria un'altra celebre registrazione con un celebre sassofonista americano, Gerry Mulligan, di cui ricalca anche il titolo, Gerry Mulligan meets Enrico Intra – correva l'anno 1976. La riproposizione del titolo vuole suggerire una continuità e costruire un ponte lungo oltre trent'anni, non c'è dubbio. E tuttavia, pur trattandosi di uno scontro tra titani, Liebman non è Mulligan e, forse, il sassofonista di Brooklyn, anch'egli raffinato e colto compositore, nonché uno dei più europei tra i jazzisti americani, ha una sensibilità artistica più adatta a "leggere" il complesso e stratificato mondo musicale di Intra e a districarsi nella sua articolata rete di rimandi e sonorità non soltanto jazzistiche. Quanto Liebman vi si trovi del tutto a suo agio è immediatamente percepibile.

Nel live al Teatro Villoresi di Monza (l'ultimo brano è stato invece registrato alla Casa del Jazz di Roma), Liebman non si limita affatto a svolgere diligentemente, come spesso accade, il ruolo dell'ospite d'eccezione; il suo contributo è tutt'altro che accessorio e dimostra invece un'affinità e una partecipazione profonda con l'estetica musicale di Intra. E non poteva essere altrimenti, dal momento che le composizioni di Intra richiedono non soltanto una grande cultura musicale e una tecnica fuori dall'ordinario, ma anche la disponibilità a mettersi in gioco in un'improvvisazione totale – e Liebman non si è di certo risparmiato, anzi ha suonato ai suoi massimi livelli, offrendo assoli di valore assoluto.

Dicevamo che i lavori di Intra esigono ascolti diversi e attenti – Liebman meets Intra non solo non fa eccezione, ma richiede uno sforzo ancora ulteriore. Ma ne vale la pena. Il brano di apertura, Mazurca, è un piano solo di Intra ispirato a Chopin, che ne rievoca le atmosfere "notturne", ma non bisogna lasciarsi ingannare: già con l'introduzione di solo sax di Liebman a Bluestop l'atmosfera si fa infuocata e, con l'eccezione della ballad Il Mi di Corso Venezia, il ritmo è sostenuto per tutto il cd – l'apporto della sezione ritmica di Marco Vaggi e Tony Arco risulta infatti fondamentale. La scaletta presenta composizioni di Intra che abbracciano circa venticinque anni della sua produzione e si richiamano esplicitamente a stili e generi musicali diversi: Bluestop, Per Donatoni (dedicata al compositore colto Franco Donatoni), Per una Serenata, Ragtime, Rock; eppure, di tali generi, resta quasi esclusivamente la struttura base, mentre comune è piuttosto il lavoro ironico di decostruzione a cui sono sottoposti per lasciar spazio all'improvvisazione più libera. Ciò non toglie tuttavia che il terreno comune sia quello del jazz e del jazz americano in particolare: basti ascoltare www.liebman.it e il pianismo intriso di swing di Intramood. Non mancano, inoltre, tracce delle sperimentazioni più recenti di Intra, come in Punto Due – Intraludes, in cui Alessandro Melchiorre tesse un tappeto elettronico, mai invadente, su cui lo stesso Liebman improvvisa in modo molto suggestivo.

Insomma, Liebman meets Intra è, brano dopo brano e nota dopo nota, un'esplorazione mai scontata della tradizione del jazz e delle sue prospettive più attuali; lascia senza fiato fino all'ultima nota, anzi fino all'ultimo applauso del pubblico che la suggella.

Dario Gentili per Jazzitalia






Articoli correlati:
09/04/2017

Travel Music (Roberto Spadoni New project Jazz Orchestra)- Alceste Ayroldi

12/03/2017

D Birth (Daniela Spalletta feat. Urban Fabula)- Enzo Fugaldi

21/05/2016

Fabio Giachino & Guests: "Un lungo viaggio nell'essenza del jazz, compiuto alternando omaggi a Davis e Coltrane a lunghe sessioni improvvisate..." (Niccolò Lucarelli)

04/05/2016

Ctrl Z (Fabio Morgera & NYCats)- Enzo Fugaldi

13/12/2015

Crossthing (Fabrizio D'Alisera Quartet)- Gianni Montano

05/07/2015

Bluestop Live (Enrico Intra - Enrico Pieranunzi)- Enzo Fugaldi

11/01/2015

ParmaJazz Frontiere Festival: "...per il diciannovesimo anno consecutivo, si conferma come uno dei festival più interessanti d'Europa." (Andrea Grossi)

05/01/2015

The Day After The Silence - 1976 Piano Solo (Enrico Pieranunzi)- Alceste Ayroldi

19/10/2014

Parole Inutili (Lillo Quarantino)- Alessandra Monaco

16/09/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco - Fabrizio Salvatore, Alfa Music: "Libertà, creatività, passione per la musica, il piacere di fare un lavoro che ti piace." (Alceste Ayroldi)

11/05/2014

Intervista a Danilo Zanchi: "Il mio obiettivo era proprio quello di realizzare un disco che avesse non solo l'impronta del trio ma anche un "sound di trio", cercando di andare ad approfondire l'essenza melodica ed armonica di certi passaggi." (Roberto Biasco)

05/05/2014

Beginnin of modern jazz in Milano (AA. VV.)- Marco Losavio

03/02/2014

Seven (Dino e Franco Piana Septet)- Andrea Gaggero

21/12/2013

Intervista con Simona Premazzi: "Il mood di Simona Premazzi oggi è mutevole, ma anche curioso, affamato di conoscenza ed equilibrio..." (Marco Losavio)

29/09/2013

Quattro chiacchiere con...Mauro De Federicis: "...mi piace la musica n cui ci sono stimoli, laddove trovo un brano, un musicista oppure una situazione che mi da emozioni." (Aceste Ayroldi)

15/08/2013

Spaces (Francesco Cataldo)- Gianni Montano

27/07/2013

Intervista a Francesco Cataldo: "La Spiritualità è il motore della mia ricerca musicale. Non riesco a scindere la spiritualità dalla musica." (Gianmichele Taormina)

25/05/2013

Quattro chiacchiere con...Fabrizio Savino: "Ciò che desidero dalla musica, e di riflesso anche dalla vita, è una serenità espressiva." (Alceste Ayroldi)

07/04/2013

Il Viaggio di Sindbad (Giuliana Soscia & Pino Jodice Quartet)- Gianni Montano

31/03/2013

Heart And Soul (Stefano Sabatini Trio)- Gianni Montano

31/03/2013

Mr. Jobhopper (Fabrizio D'alisera Quintet)- Francesco Favano

23/02/2013

Aram (Fabrizio Savino)- Alceste Ayroldi

30/09/2012

Silentium (Francesco Negro Trio)- Enzo Fugaldi

18/08/2012

Growing (Simone Daclon Trio)- Matteo Mosca

08/04/2012

La Fuga Di Majorana (Jacarè) - Andrea Gaggero

17/03/2012

Seven Steps To Hendrix (Claudio Angeleri)- Gianni Montano

06/11/2011

Desiderata (Quinteto Porteno)- Pietro Scaramuzzo

06/11/2011

Res Nova (Mattia Cigalini) - Alceste Ayroldi

17/07/2011

Rather Odd… (Tony Arco Trio)- Nico Conversano

20/03/2011

Paris Jazz (Chantons! (Awa Ly, A. Valiante, V. Serangeli)) - Alceste Ayroldi

20/02/2011

The Driver (Andrea Beneventano Trio)- Enzo Fugaldi

07/02/2011

The Thrust (Little Wonder) - Alceste Ayroldi

04/10/2010

Castellana Music Festival: "Fresche serate di jazz nell'ultima settimana di agosto del sud-est barese. Si è appena concluso il Castellana Music Festival svoltosi nella città delle grotte che, già nella prima edizione ha visto un cartellone di tutto rispetto, ambientato nel caratteristico scenario delle piazze del borgo antico." (Angelo Ruggiero)

12/09/2010

The octave tunes (Carol Sudhalter)- Gianni B. Montano

04/09/2010

Trionometry (Trionometry Group)- Paolo Incani

27/08/2010

Colori dell'anima (Pietro Vitale Ensemble) - Fabrizio Ciccarelli

15/08/2010

Canzoni Preludi Notturni (Intra – Tommaso - Gatto) - Alceste Ayroldi

10/08/2010

The Illusionist (Stefania Tallini) - Alceste Ayroldi

05/04/2010

Fidus Band (Massimo Fedeli Fidus Band)- Gianni B. Montano

07/03/2010

La storia di Franco Cerri: "Franco Cerri inizia la sua attività didattica negli anni ottanta in concomitanza della collaborazione con il suo amico e pianista Enrico Intra. Tutto scaturisce dall'importanza di trasmettere le sue conoscenze ad altri..." (Marco Vitali)

06/03/2010

Mr. Xanthou (Fabio Di Biagio)- Gianni B. Montano

05/09/2009

Que la Fete Commence (Gianni Savelli Media Res)- Gianni B. Montano

03/08/2009

Amigos (Gio' Marinuzzi)- Cinzia Guidetti

19/07/2009

Golem (Gabriele Coen Jewishexperience)- Gianni B. Montano

19/04/2009

Free [the] Jazz, intervista a Ellery Eskelin: "Per me "libertà" significa riuscire ad esprimere a pieno attraverso lo strumento quello che ho in mente...non fa differenza per me suonare standard o dedicarmi alla pura improvvisazione. In entrambi i casi un musicista deve essere in grado di esprimere a pieno tutto ciò che sta immaginando in quel preciso istante." (Stefano Ferrian)

12/04/2009

Omaggio a Lennie Tristano (Iacoucci-Cantarano )

15/03/2009

Nothing By Chance (Andrea Lubrani Trio)

08/03/2009

Appunti di viaggio (Marco Brioschi)

02/11/2008

Appunti di Viaggio (Roberta Gambarini)

12/10/2008

Goin' Solo
(Celebrating 60 years in jazz guitar)
(Sergio Coppotelli)

09/06/2008

Il "Day Off" di Soluzionimusicali, una serata di grande musica e di forte aggregazione: "Quando si dice "festa", si parla di gioia, di entusiasmo, del piacere di stare insieme a persone amiche con cui si condividono idee e passioni..." (Rossella Del Grande)

24/03/2008

Dave Liebman Quartet ad Arezzo: "Assistere ad un concerto di Dave Liebman spesso equivale ad un privilegio raro...la band ha dimostrato un ineccepibile grado di affiatamento, oltre che di capacità strumentali ed esecutive." (Alessandro Tempi)

25/01/2008

Masterclass di Dave Liebman: "Di fronte a una sessantina di studenti dei corsi avanzati del CDpM di Bergamo ed altri provenienti da città limitrofe, Dave Liebman ha tenuto un seminario sugli aspetti ritmici dell'improvvisazione." (Claudio Angeleri)

14/10/2007

Clusone Jazz 2007: "Clusone divenuta famosa grazie anche all'idea di Bennink, Moore e Reijseger, che diversi anni or sono decisero di dare al loro trio il nome di quel luogo magico in cui si era costituito, ma oggi vanta una fama internazionale per meriti propri: per il clima (tra artisti e organizzatori) e per la qualità della musica offerta, tanto, che gli organizzatori hanno deciso di esportare il loro sapere e conoscere altrove..." (Luca Vitali)

23/06/2007

Bibbidi Bobbidi Boop (Boops Sisters)

23/06/2007

We Love U (The Trust)

24/10/2006

Essential team (Pippo Matino)

20/09/2006

Le case di Berio (Enrico Intra)

17/04/2006

Brazilian etno Drumming Project (Alessandro D'Aloia & Lo Bengula)

14/02/2006

Shades of Carol (Carol Sudhalter)

12/02/2006

Jazz & Wine of Peace, 8a edizione del prestigioso festival di Cormons con, tra gli altri, artisti del calibro di Dave Holland, Dave Liebman, Omar Sosa, Dave Douglas... (Giovanni Greto)

02/11/2005

Le foto da Jazz & Wine 2005 di Cormons (Elisa Caldana)

24/09/2005

Charity Cafè (Okinerò)

23/07/2005

Dreams (Stefania Tallini Quintet)

11/07/2005

Quartette èlectrique (Davide Pettirossi)

12/12/2004

Miroslav Vitous al Festival di Sant'Anna Arresi: "...In questi tre spettacoli siamo riusciti ad ammirare uno dei più grandi protagonisti del contrabbasso jazz degli ultimi 30 anni. Rimane il rammarico di non averlo visto alle prese con un suo progetto..." (Fabio Pibiri)

24/07/2004

Opzioni (il viaggio) (Isoritmo)

15/12/2003

Ringin' Bells (Quarte)

27/10/2003

Saxophone Summit: Michael Brecker, Dave Liebman e Joe Lovano: "...tre superbi esponenti del moderno tenorismo jazz, coadiuvati peraltro da una sezione ritmica di notevole spessore tecnico che ha reso ancora più godibile la performance." (Antonio Terzo)

25/07/2003

Pulsano Jazz, mercoledì da leoni: in quattromila per Liebman

19/07/2003

A Secret Place (Susanna Stivali)

15/07/2003

Trinacria (Andrea Beneventano Trio)

27/06/2003

NinnaNannaNino (Dario Cellamaro Swingsuite Quintet)

21/04/2003

The Look of Love (Antonella Vitale)

27/03/2003

Dave Liebman ricorda il grande Bob Berg: "...è stato un gigante del sassofono, ha sempre dato tutto se stesso, sempre il massimo; un vero jazzman "lavoratore", che suonava sempre e dappertutto."

28/12/2002

Feel (Cues trio meets David Liebman)

28/12/2002

New Steps (Pino Iodice Project)

06/07/2001

Il concerto di Dave Liebman a Turi, in una suggestiva cornice.







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.888 volte
Data pubblicazione: 05/04/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti