Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


FreshSound/New Talent – FSNT 065CD

Matt Renzi - Jimmy Weinstein - Masa Kamaguchi
Lines and Ballads

1. New Line (Weinstein)
2. Eronel (Monk)
3. My Love (Ellington)
4. Au-Leu-Cha (Parker)
5. Turn Out the Stars (Evans)
6. Dear Max (Weinstein)
7. East of the Sun (Bowman)
8. The Ballad of the Sad Young Man (Landesman/Wolf)
9. Barbados (Parker)

Matt Renzi-
tenor saxophone
Masa Kamaguchi-
bass
Jimmy Weinstein-
drums
 

Un trio molto particolare questo costituito dal tenorsax di Matt Renzi, dalla multitimbrica batteria di Jimmy Weinstein e dalla fresca linea del contrabbasso di Masa Kamaguchi. Una formazione in co-leadership caratterizzata per l'ottima sintonia degli elementi, dove, nonostante la mancanza di uno strumento armonico (niente chitarra, niente piano), nessuno prende il sopravvento ed anzi ciascuno a turno deve sostenere ed affidarsi necessariamente agli altri.

Sebbene Weinstein e Renzi abbiano al loro attivo anche un CD pubblicato a proprio nome (Quartet, con Ben Monder alla chitarra e Chris Higgins al basso), il trio Renzi-Weinstein-Kamaguchi debutta discograficamente con questo album, lavoro senza dubbio pregevole per la ricerca degli spazi, la sintonia e la compartecipazione esecutiva di ciascuno dei musicisti, risultandone una notevole compenetrazione di voci ed interventi: non a caso Lines&Ballads è stato giudicato dall'autorevole rivista spagnola Cuadernos de jazz quale "Disco rivelazione del 2000".

Per esprimere la propria musicalità, in quest'album i tre musicisti si affidano a due composizioni originali di Weinstein, New Line dalle sonorità free-jazz, in cui si distingue l'elegante contrappunto solistico di Kamaguchi, e Dear Max, una traccia, o, per dirla con il titolo dell'album, una linea per sola batteria, dove Weinstein, ad un tempo autore ed esecutore, porta al centro del brano il proprio multicolore e divertente drumming, nonché vari standards. Ma è proprio attingendo al repertorio jazz tradizionale che Renzi-Weinstein-Kamaguchi possono dispiegare il proprio jazz, rileggendo e personalizzando in uno stile asciutto ma trascinante brani come Eronel di Monk o la soft-ballad My Love di Ellington o ancora Au-Leu-Cha e Barbados di Parker.

Completano la tracklist Turn out the Stars di Bill Evans, East of the Sun di Brooks Bowman, dove sul motivo suonato da Renzi spicca il controcanto del contrabbasso di Kamaguchi, ed infine la lentissima The Ballad of the Sad Young Man, per il lirico assolo iniziale di Renzi.

Forse inserendo qualche altro brano a firma Weinstein ne sarebbe risaltata maggiormente l'originale vena compositiva dell'autore: ma in ogni caso il lavoro è ben bilanciato e piacevole da ascoltare.

Antonio Terzo



Intervista a Matt Renzi e Jimmy Weinstein (Antonio Terzo)

Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 5.274 volte
Data pubblicazione: 10/02/2003





Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti