Jazzitalia - Charles Lloyd Quartet: Mirror
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Arriva a Roma dal 4 al 27 marzo "Inspirational Women": 27 artiste per la grande rassegna che unisce musica. Una grande rassegna che mette in scena valori, energie e storie ispiranti.

Ottava edizione del Torino Jazz Festival, un omaggio al jazz in tutte le sue declinazioni espressive. In cartellone, insieme ai grandi nomi internazionali, artisti di ricerca ed eccellenze del territorio. .

Grace DB lancia "Donna 3.0": Il suo primo album d'esordio parla del ruolo della donna nella società contemporanea, di scelte personali ed equilibri che si trasformano.

New Echoes. Rassegna di Nuova Musica Svizzera a Venezia (4a edizione) con realtà musicali che si muovono attorno ai linguaggi contemporanei del jazz, della ricerca multidisciplinare, dell'indie-rock e dell'elettronica..

Prospettive Sonore a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette..

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
Charles Lloyd Quartet
Mirror



ECM 2010 – ECM 2176
Distribuzione Ducale

1. I Fall in Love Too Easily (For Lily)
2. Go Down Moses
3. Desolation Sound
4. La Llorona
5. Caroline, No
6. Monk's Mood
7. Mirror
8. Ruby, My Dear
9. The Water is Wide
10. Life Every Voice and Sing
11. Being and Becoming, Road to Dakshineswar With Sangeeta
12. Tagi

Charles Lloyd - sax tenore e alto
Jason Moran - pianoforte
Reuben Rogers - contrabbasso
Eric Harland - batteria


Il 15 marzo del 2011 Charles Lloyd raggiungerà le settantatrè primavere, la maggior parte delle quali passate a fare musica. Non si è fatto mancare nulla il sassofonista di Memphis: dal blues (anche con B.B. King, Howlin' Wolf) al jazz del quartetto "stellare" con Keith Jarrett, Jack DeJohnette e Cecil Mcbee, senza contare l'aver condiviso pezzi di vita con Michel Petrucciani, Billy Higgins, John Abercrombie, giusto per citarne alcuni, fino al pop – rock dei Beach Boys, Celebration e toccando i Doors.

La sua storia scorre in Mirror, lavoro a più facce che narra le sue radici, i suoi ricordi ed il suo futuro. Forse. Lloyd è tanto imprevedibile quanto avvincente, sicuramente non in debito di creatività nel fraseggio caloroso, espressionista e sempre legato al patrimonio più popolare, come dimostra il bel lavoro licenziato per la ECM. Un triplo Lloyd, si potrebbe dire, che attinge ai traditionals con Go Down Moses e la voce dell'alto sax, struggente ed al contempo rabbiosa, ed i tamburi "africani" di Eric Harland che rendono ancor più vibrante l'abrasiva litania gospel abbracciata all'Antico Testamento; risorge anche La Llorana, folk song messicana che Jason Moran riesce a strizzare con le sue modulazioni scabre e circolari sui tessuti intrecciati dalla batteria. Il trittico storico, disseminato nell'album, si conclude con The Water Is Wide, brano della tradizione britannica che risale al 1600. La seconda visione del fiatista statunitense mette giù il cappello per ossequiare il passato - anche il suo – riconoscendo a Thelonius Monk un posto in prima fila, rivolgendo il suo sguardo al Monk più lirico, post-bop: Monk's Mood e Ruby, My Dear. Lloyd lascia assaporare il suo ampio vibrato ed i suoi colori irregolari e Moran (eccellente la sua prova in generale, in particolare con i brani monkiani) a riempire il tempo con il rubato. I Fall In Love To Easily (For Lily) è immarcescibile e Lloyd la recita dal par suo, sempre alla ricerca di nuove note. Tributa anche il suo schierarsi al fianco dei Beach Boys con Caroline, No, brano del 1966 dall'album Pet Sounds, chiarificandolo con le sue zampate. Il terzo atto lo riguarda direttamente, con le sue composizioni: Desolation Sound, fascinosa dalle movenze ballad con Moran ancora una volta in proscenio, attento alle piccole sfumature; Being and Becoming, Road to Dakshineswar With Sangeeta, tratta da Which Way Is East (2004) e soprattutto nella magistrale ed appassionata esecuzione di Tagi con la voce di soppiatto di Lloyd sulle note sospese di Jason Moran ed i riverberi dell'archetto di Reuben Rogers – impeccabile – che creano un microcosmo siderale anche quando il sassofonista mette mani e fiato al suo strumento, profondo e magnetico.

Le molte anime musicali di Charles Lloyd sono tutte declinate in Mirror, lavoro da tenere sempre a portata di mano e di memoria.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
13/09/2019

Where The River Goes (Wolfgang Muthspiel)- Alceste Ayroldi

14/01/2018

I primi due giorni di Umbria Jazz Winter 2017/2018: "Per i suoi venticinque anni Umbria Jazz Winter si è voluta trattare bene: a Orvieto: un sacco di musicisti, molti dei quali "resident artist" che grazie a questo si sono esibiti in più concerti." (Aldo Gianolio)

29/11/2015

James Farm Quartet (J. Redman, A. Parks, M. Penman, E. Harland): "...un collettivo che esprime una forma di hard bop contemporaneo, che alla raffinatezza formale unisce interessanti considerazioni di stampo sociologico." (Niccolò Lucarelli)

24/05/2015

Joshua Redman Trio: "Magnifico concerto con l'impressione che il 'giovane di talento' sia definitivamente trasformato in un artista maturo ed in costante evoluzione..." (Roberto Biasco)

11/01/2015

Intervista a Paolo Fazioli: "Pezzi unici, accurata scelta dei materiali, tanta ricerca e esperimenti: Paolo Fazioli, a Roma per l'inaugurazione della Ciampi Luxury Piano Gallery, ci racconta la sua esperienza." (Nina Molica Franco)

07/12/2014

Jason Moran e Robert Glasper: "Due stili totalmente diversi generano sul palco qualcosa di inedito che, nella totale diversità degli elementi che lo compongono, si presenta come un unicum perfettamente coeso." (Nina Molica Franco)

15/02/2014

Hagar's Song (Charles Lloyd - Jason Moran)- Marco Losavio

02/11/2013

Joshua Redman Quartet: Apertura del Roma Jazz Festival 2013: "...alla fine del concerto non si è paghi, non si ha voglia di allontanarsi da questo spaccato di bellezza." (Valeria Loprieno)Joshua Redman Quartet

02/12/2012

Intervista a Pete LaRoca Sims: Per ricordarlo a pochi giorni dalla sua scomparsa, e mostrare quanto siano attuali le riflessioni di questo grandioso batterista, che ha segnato la storia del jazz. (Antonio Terzo)

24/07/2011

Mario Laginha e Convidados a Jazz no parque: "...promosso dalla Fondazione Serralves nella sua splendida area verde a poca distanza dalle scoscese stradine del centro storico di Oporto, Jazz no Parque è uno dei più longevi festival jazz portoghesi, celebrando quest'anno la sua ventesima edizione. Ha presentato quattro concerti di livello assoluto: il quartetto di Charles Lloyd, Bigmouth di Chris Lightcap, un inedito incontro tra le tre trombe di Dave Douglas, Avishai Cohen ed Enrico Rava, e il trio con Mario Laginha, Julian Arguelles e Helge Norbakken." (Francesco Martinelli)

16/07/2011

XV Edizione del New Conversations Vicenza Jazz: Uri Caine Ensemble rivisita Mahler, Hiromi Uehara omaggia Gershwin e la James Farm di Joshua Redman & C. trasmette groove ed energia (Gabriele Prevato)

30/01/2011

Una gallery di oltre 60 scatti al New York Winter Jazz Fest 2011: Chico Hamilton, Don Byron, Geri Allen, JD Allen, Butch Morris, Steve Coleman Vernon Reid, Anat Cohen, Aaron Goldberg, Nasheet Waits, Abraham Burton, Eric McPherson...(Petra Cvelbar)

19/12/2010

13ma edizione del Padova Jazz Festival: La musica e le immagini del Dave Douglas & Keystone, i New Quartet di Gary Burton - con Antonio Sanchez, Scott Colley e il giovane sorprendente talento Julian Lage - e del veterano Charles Lloyd con i solidissimi Jason Moran, Eric Harland e Reuben Rogers. Tre concerti di alto livello e molto apprezzati da un pubblico spesso in visibilio dinanzi alle performance di questi maestri.

22/08/2010

L'alta qualità del trio Swallow - Talmor - Nussbaum, l'infaticabile Charles Lloyd col suo New Quartet, l'attesissimo duo Chick Corea - Stefano Bollani, l'Aznavour visto dal soprano Cristina Zavalloni e il country rarefatto del Bill Frisell trio al Verona Jazz 2010 (Giovanni Greto)

03/05/2010

Lost In A Dream (Paul Motian Trio)- Gianmichele Taormina

28/11/2009

Venezia Jazz Festival 2009: Ben Allison Quartet, Fabrizio Sotti trio, Giovanni Guidi Quartet, Wynton Marsalis e Jazz at Lincoln Center Orchestra, Richard Galliano All Star Band, Charles Lloyd Quartet, GNU Quartet, Trio Madeira Brasil, Paolo Conte e l'Orchestra Sinfonica di Venezia, diretta da Bruno Fontaine, Musica senza solfiti del Sigurt�-Casagrande Duo...(Giovanni Greto)

09/11/2008

Pass It On (Dave Holland Sextet)

18/02/2008

Trouble Shootin' (Stefano Di Battista)

07/12/2006

Black Stars (Jason Moran)

11/08/2006

Il Blue Note Records Festival a Gand in Belgio, crocevia di artisti, suoni, ritmi per amanti della musica jazz e non solo. Un pubblico accorso da ogni parte del Belgio, dalla limitrofa Francia e dall'Olanda, un menù musicale di ampia scelta e qualità. (N. Guida & T. Van der Aa)

01/05/2006

Don Byron Trio al Panic di Marostica: "Byron ha dato proprio l'impressione di voler cercare qualcosa, magari un'ispirazione che non veniva..." (Giovanni Greto)

26/05/2005

Charles Lloyd, Zarik Hussain ed Eric Harland in un omaggio a Billy Higgins: "...per intensità musicale ed emotiva, si è trattato di un concerto straordinario..." (Dario Gentili)

14/05/2005

Charles Lloyd Quartet a Etnafest 2005: "...Lloyd riesce senza dubbio a conglobare meravigliosamente le varie forme stilistiche fin'oggi concepite, riconducibili a questo favoloso grande dizionario che è la musica di matrice afro-americana..." (Antonio Terzo)

01/08/2004

Charles Lloyd al Blue Note: "...con i fraseggi del suo sax, Charles Lloyd, e la sua eccellente sezione ritmica riescono a dare delle pennellate luminose alla loro tela, creando zone di luce e ombra proprio come farebbe un Maestro sulla sua tela..." (Eva Simontacchi)





Video:
Michel Petrucciani Documentary Film - PART 1
...
inserito il 06/02/2010  da davdev89 - visualizzazioni: 4635
Michel Petrucciani Documentary Film - PART 2
...
inserito il 06/02/2010  da davdev89 - visualizzazioni: 3666
Michel Petrucciani Documentary Film - PART 3
...
inserito il 06/02/2010  da davdev89 - visualizzazioni: 3563
Michel Petrucciani Documentary Film - PART 4
...
inserito il 06/02/2010  da davdev89 - visualizzazioni: 3569
Eric Reed - Lucky Thompson 15th Dec Lincoln Center NY
Eric Reed, Victor Goines, Reuben Rogers and Rodney Green playing music of Lucky Thompson...
inserito il 21/12/2009  da dianogah1 - visualizzazioni: 3163
CHARLES LLOYD NEW QUARTET
concert & talk...
inserito il 24/04/2009  da whitelight3 - visualizzazioni: 2521
Keith Jarret Charles Lloyd Quartet - Love ship (Jazz casual)
Keith Jarret Charles Lloyd Quartet - Love ship (Jazz casual)...
inserito il 02/11/2008  da fungito - visualizzazioni: 3060
Charles Lloyd & Jason Moran @ Garana Jazz Festival 2008
Charles Lloyd & Jason Moran @ Garana Jazz Festival 2008...
inserito il 08/08/2008  da GabrielMihalache - visualizzazioni: 2725
Charles Lloyd & Jason Moran @ Garana Jazz Festival 2008
Charles Lloyd & Jason Moran @ Garana Jazz Festival 2008...
inserito il 08/08/2008  da GabrielMihalache - visualizzazioni: 3081
Jason Moran & the Bandwagon
Concert in Munich, Unterfahrt im Einstein...
inserito il 07/07/2008  da emipap24 - visualizzazioni: 3557
Charles Lloyd - Tone Poem
Charles Lloyd - Tone Poem - with Charles Lloyd (tenor sax), Michel Petrucciani (piano), Cecil McBee (bass), Jack DeJohnette (drums)....
inserito il 11/05/2008  da footcheck - visualizzazioni: 3687
charles lloyd 4 tet eric harland geri allen bob hurst 1A
lugano...
inserito il 01/10/2007  da dliberg - visualizzazioni: 2853
charles lloyd 4tet dejohnette jarrett mc bee
in belgium...
inserito il 28/05/2007  da dliberg - visualizzazioni: 2804
JASON MORAN (LIVE)
JM and the Bandwagon = Tarus Mateen - bass and Nasheet Waits - drums brilliant stuff...
inserito il 29/03/2007  da JAZZCAF - visualizzazioni: 2683
Charles Lloyd and Billy Higgins
an excerpt from HOME about the making of the recording " Which Way Is East"...
inserito il 11/02/2007  da whitelight3 - visualizzazioni: 2689
Jason Moran
Jason Moran talks about being affiliated with SESAC, the nation's fastest growing performing rights society. FOr more info visit www.sesac.com....
inserito il 26/01/2007  da SESAC1 - visualizzazioni: 2021
Charles Lloyd - Sangam: Part 1
multi-reedist, percussionist, and pianist Charles Lloyd, Zakir Hussain (tablas/sufi vocals) and Eric Harland (drums/percussion/piano) form Sangam - a ...
inserito il 11/10/2006  da uvawitz - visualizzazioni: 2898


Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 3.078 volte
Data pubblicazione: 06/01/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti