Jazzitalia - Recensioni - Joe Pisto: London Vibes
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Joe Pisto
London Vibes



Emarcy/Universal (2012)

1. Easy to Love (C.Porter)
2. Never Let Me Go (J.Livingston/R.Evans)
3. But Not For Me (G.Gershwin/I.Gershwin)
4. Nature Boy (E.Ahbez)
5. Jazzy (G.Pisto/F.Trincanti)
6. Oleo (S.Rollins)
7. My Foolish Heart (N.Washington/V.Young)
8. I'm Walking (F.Domino/D.Bartholomew)
9. B-Flat Groove (G.Pisto)

Joe Pisto - voce, chitarra
Quentin Collins - tromba
Ross Stanley - piano
Tim Thornton - contrabbasso
Enzo Zirilli - batteria


Apprezzato chitarrista, cantante e compositore, Joe Pisto riesce con disinvoltura a spaziare tra jazz, groove e swing grazie anche al suo uso sapiente dello scat e alla sua padronanza del ritmo che fanno di lui un virtuoso del jazz oltre che un artista versatile. E lo dimostra apertamente in London Vibes, in cui si avvale di alcuni dei più validi musicisti della scena londinese oltre che al contributo del nostro Enzo Zirilli.

Il risultato è un godibile lavoro in cui l'artista di Policoro rilegge in chiave personale alcuni dei più celebri standard della musica americana regalandoci una musica densa, raffinata ma senza tralasciare l'immediatezza.

Brani come "But not for me" e l'inedito "Jazzy" riescono a farsi apprezzare per le pregevoli acrobazie vocali di Pisto, e per il senso dello swing che trasuda in entrambi mentre "My Foolish Heart" viene impreziosita dal mood latineggiante e dalle note raffinate al piano di Ross Stanley. Ma non sono da meno ballad come "Never Let Me Go", in cui a farla da padrona è la voce carica di pathos di Pisto e "B-Flat Groove" in cui voce e tromba vanno di pari passo. Dopo alcune esperienze in vari festival italiani ed europei e varie collaborazioni a fianco di artisti come Fabrizio Bosso, Andrea Bocelli e Paolo Fresu, Joe Pisto è riuscito a farsi apprezzare grazie ad uno stile che coniuga groove e swing senza mai cadere nell'effetto nostalgia.

A rendere compatto London Vibes è l'affiatamento che l'artista lucano, da tempo residente a Londra, riesce a creare coi musicisti. Forse mancano particolari slanci di innovazione ma l'opera risulta convincente in quanto il feeling c'è e gli standard vengono riletti in una nuova chiave senza essere per questo snaturati.

Francesco Favano per Jazzitalia







Articoli correlati:
15/09/2018

Powell to the people: The music of Bud Powell (Massimo Colombo - Maurizio Quintavalle - Enzo Zirilli)- Alceste Ayroldi

28/07/2013

SPL (Fulvio Sigurtà)- Alceste Ayroldi

18/08/2012

Jumping With Adriano (Marco Tardito Kangaroux Sextet)- Gianni Montano

19/05/2012

Precipitevolissimevolmente (Stefano Scarfone)- Gianmichele Taormina

02/04/2011

Anyway (Berardi Jazz Connection) - Luca Labrini

09/11/2009

Accoppiamenti Giudiziosi (Barbara Raimondi) - Luca Labrini

12/10/2008

Falando de Jobim (Paola Arnesano )

16/03/2008

The Cube (The cube & Tom Harrell)

27/12/2007

In Jazz (Joe Pisto)

27/12/2007

Neapolis (Nico Di Battista - Enzo Zirilli)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 379 volte
Data pubblicazione: 08/09/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti