Jazzitalia - Gabriele Romagnoli: Louisiana Blues
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Gabriele Romagnoli
Louisiana Blues

Feltrinelli - Collana: Traveller / Narrativa
Pagine 117 - Anno 2001
ISBN 9788871081656

Ma di cosa parla davvero questo Louisiana blues di Gabriele Romagnoli? E' un libro di viaggi e come in ogni buona valigia da esploratore dentro c'è il necessario e il superfluo. Il vero, il falso. Leggende e storie vere. Qui si racconta di musica, di letteratura, di cinema, di un viaggio appassionante per la Louisiana meno oleografica; il tutto condito da racconti e aneddoti, un bel mix, come un piatto creolo. Ma potrebbe semplicemente essere un giallo…



L
'autore si mette in cerca di una bionda misteriosa. Una jolie blonde di nazionalità e professione incerta. Europea? Americana? Cameriera, viaggiatrice, prostituta o artista?

Un viaggio stralunato che muove dalla mitica città di New Orleans e dalle sue persistenti armonie di jazz e letteratura (Truman Capote e Richard Ford, tra gli altri) per toccare i luoghi della geografia sudista americana: il grande fiume, il Bayou con i suoi misteri e pericoli. La Louisiana profonda dell'interno, con le sue stranezze, particolarità e con il suo carico di caldo, di violenza e di razzismo. Ma anche con la sua persistente diversità rispetto al resto degli States, il suo realismo magico, il profumo dei vicini Caraibi… la festa dove si ammazza il maiale e si ascolta il cajun dalle parti di Lafayette.

Ci sono anche luoghi di culto per l'orrore che hanno saputo generare, assieme ad un immaginario tutto negativo, come il carcere di Angola, dove il 90% dei detenuti muore e, ovviamente, in maggioranza ancora oggi sono neri, alla faccia dell'integrazione razziale.

Un luogo terribilmente arido ma nel quale fioriscono leggende come quella blues di Leadbelly: due volte imprigionato (omicidio, rissa…mica un angioletto, il nostro) ma altrettante volte rimesso in libertà dopo aver commosso il governatore di turno con le sue musiche. Altro che Orfeo e le belve. Il blues ad Angola è di casa, i cantanti negli anni non si sono mai contati: su tanti cattivi soggetti di colore con pigiama a righe… E poi è sempre meglio cercare di uscire con una chitarra -tutti interi- che rubando i cento dollari sulla fronte del toro, durante il rodeo dei prigionieri. Ma questa è una delle storie che Romagnoli racconta con più partecipazione e bisogna leggerla senza anticipazioni e così scoprire anche il giallo della jolie blonde.

Franco Bergoglio per Jazzitalia













Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.958 volte
Data pubblicazione: 04/03/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti