Jazzitalia - Recensioni - Lanfranco Malaguti : Why Not?
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Lunedì 23 ottobre al via la stagione dei concerti al Modo di Salerno con Alain Caron, il virtuoso del basso elettrico a sei corde .

Lucca Jazz Donna. Tutto pronto per la XIII edizione. Ospite clou il 22 ottobre, Amii Stewart.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AMELIA SMOOTH JAZZ (gruppo)
            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            GIOLLI Marco (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            MOON WALKER JAZZ BAND (gruppo)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            PIRAINO Alessandro (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
Lanfranco Malaguti
Why Not?



Splasc(h) (2016)

1. The Days Of Wine And Roses
2. Alone Together
3. There Will Never Be Another You
4. All the things you are
5. Solar
6. Stella By Starlight
7. Blues to Monica
8. Joy Spring

Lanfranco Malaguti - guitar, guitar viola, classic guitar (violin), guitar double bass, guitar polyphonic octave generator, guitar voice overdrive., guitar organ
Romano Tedesco - accordion.
Luca Colussi - drums and percussion
Nicola Fazzini - sax alto and soprano


Nel 2006 Lanfranco Malaguti ha inciso "Standards obsession", un'esplorazione lunga, uno scavo profondo su tre soli brani, condotti con la sua chitarra non ancora modificata. L'anno dopo in "A gola spiegata" sono stati ripresi diversi evergreen, sempre in una maniera personale, anche se non vi era la consapevolezza, il metodo messi a punto in questi ultimi anni. Oggi il musicista romano accetta la sfida di confrontarsi di nuovo con un repertorio consolidato e si domanda provocatoriamente "Why not?". Però, chi ipotizzi un ritorno a suoni tradizionali e a un jazz inclinato verso il mainstream sbaglia di grosso. Semplicemente Malaguti applica le acquisizioni delle sue ricerche e dei suoi studi a sette brani famosi, a cui aggiunge, per completare l'album, un original, "Blues to Monica". Il lavoro è in chiara continuità con le sue ultime registrazioni. Innanzitutto la formazione è la stessa di "Oltre il confine", un gruppo di fiducia per l'artista residente a Bologna. La chitarra è, comunque, la protagonista principale in tutte le tracce, uno strumento che, con opportuni accorgimenti tecnici, può diventare viola, organo, basso, una vera orchestra piegata ai concetti musicologico-matematici del titolare dell'incisione.

Malaguti insiste principalmente sul timbro distorto della sua dodici corde per conferire una patina rock alla sua rilettura, aiutato in questo dalla batteria di Luca Colussi spesso in controtempo, orientata verso un accompagnamento spinto e incalzante Nicola Fazzini, invece, rappresenta l'anima classica, con inflessioni cool, del gruppo e svolge al meglio il suo ruolo per mezzo di interventi di tessitura olimpica. Romano Tedesco, per completare il quadro, serve a raddoppiare le voci che vengono prodotte dalla chitarra preparata e aggiunge colori al sound complessivo. E' un elemento aggregante rispetto alle piste sovente divergenti tracciate dagli altri tre solisti.

I temi sono spunti, stimoli per allontanarsi e sconfinare, andare oltre, pur rimanendo legati, a ogni modo, al cuore del motivo eseguito o rivoltato secondo i diversi punti di vista.

Forse "Why not?" non raggiunge l'eccellenza degli ultimi dischi del leader del quartetto ma è pur sempre una tappa significativa nel percorso artistico di una delle personalità più intriganti del jazz italiano attuale.

Gianni Montano per Jazzitalia






Articoli correlati:
11/09/2016

Saadif (Hyper+ & Amir Elsaffar)- Alceste Ayroldi

22/02/2016

Oltre il confine (Lanfranco Malaguti)- Gianni Montano

13/12/2015

Sphere (Try Trio)- Niccolò Lucarelli

03/10/2015

Random 2 (Nicola Fazzini - Minimum Sax)- Alceste Ayroldi

14/06/2015

Intervista ad Alessandro Fedrigo e Nicola Fazzini: "...il problema che rilevo è una scarsa professionalità nel nostro settore, in senso generale, e questo non vale solo per i musicisti ma, anche per organizzatori, discografici, giornalisti e uffici stampa." (Alceste Ayroldi)

11/05/2015

Ore Blu (Francesco Aroni Vigone Trio)- Laura Scoteroni

11/05/2015

Stella By Starlight (The Splay Trio)- Laura Scoteroni

09/11/2014

Mosaico (Riccardo Chiarion)- Francesco Favano

28/09/2014

Ankara Live (Odwalla)- Alessandra Monaco

09/08/2014

XY (Fazzini Fedrigo XY Quartet)- Alceste Ayroldi

23/12/2013

Danza Pagana (Massimo Barbiero - Claudio Cojaniz)- Marco Buttafuoco

09/06/2013

Galaxies (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianni Montano

09/06/2013

The Heart Of Universe (Claudio Cojaniz A.P. Trio)- Enzo Fugaldi

08/06/2013

JAM 2013: Jazz a Mira: Il duo Pascal a Jazz a Mira 2013, rassegna dedicata al Jazz indipendente e curata da Nicola Fazzini. (Aisha Ruggieri)

02/11/2012

The Empty Bottle Market (Fazzini, Bottos, Serafini, Marktl)- Francesco Favano

06/11/2011

Panorami (Lanfranco Malaguti Quartet) - Alceste Ayroldi

01/11/2011

Steve Grossman Quartet al Count Basie di Genova (Andrea Gaggero)

11/07/2011

Jazz a Mira 2011, rassegna di musica jazz dedicata alle etichette indipendenti con Ermanno Maria Signorelli Duo, JPC 4et Feat. Kyle Gregory, Paolo Birro in piano solo, Marcello Tonolo Trio, il Trio Nigredo con Fazzini, Fedrigo e Canevali, Gallo - De Rossi featuring Chris Speed. (Gabriele Prevato)

11/07/2011

Songs (Tiziana Ghiglioni)- Gianni Montano

31/07/2010

Double Face (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianmichele Taormina

31/07/2010

Visionary (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianmichele Taormina

07/03/2010

Tamed (Antonio Flinta Trio & Quartet) - Alceste Ayroldi

08/12/2009

Answering (Riccardo Morpurgo Trio)- Alessandro Carabelli

21/11/2009

'A casciaforte dei ricordi (Graziella Vendramin) - Marco Buttafuoco

15/03/2009

Concert For Mirella (Bill Smith & Gianmarco Lanza)

08/03/2009

Latitango (Giuliana Soscia & Pino Jodice, Italian Tango Quartet)

12/01/2009

Mulini a vento (Bottos/Goloubev/Colussi)

21/10/2007

Love for sale (Luca Flores)

23/04/2007

Kind Of Illusion (Luca Cacucciolo)

11/03/2007

I Colori del Mare (Daniela Schächter)

13/01/2007

Grazie dei Fiori? (Elena Camerin)

19/12/2006

Ampio Respiro (Daniela Panetta, Sandro Cerino)

01/06/2006

Blue Berceuse (Ico Manno)

30/05/2006

Adoration (Chat Noir)

07/05/2006

Ostinato (Paolo Di Sabatino Ark Trio)

03/05/2006

Per un istante (Valerio Della Fonte)

02/05/2006

On Tour - Live 2004 (Actis Band)

31/03/2006

Ancora Sogni (Mario Piacentini Trio)

28/01/2006

Left Hand... Right Hand (Sabino Fino)

01/01/2006

Liricordo (Renato Strukelj )

31/10/2003

Chiaroscuro (Pierpaolo Manca - Claudio Kettmeier)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.238 volte
Data pubblicazione: 08/01/2017

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti