Jazzitalia - Lokomotive Trio: Migrazioni
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Lokomotive Trio
Migrazioni



JazzOff Collection - RAI Trade- (2010)

1. Il giardino dei Cedri (T.Folchetti)
2. Alekim (T.Folchetti)
3. Sonaria (T.Folchetti)
4. Faziah's Dream (M. Mezzenga)
5. Free Inspiration Space (T.Folchetti)
6. Danza di Teber (T.Folchetti)
7. Goodbye Ghana (T.Folchetti)

Tommaso Folchetti - Piano
Mario Mazzenga - Contrabbasso
Giulio Marcelli - Batteria


Dopo l'esperienza di un doppio passaggio, estivo ed invernale, ad Atina Jazz Festival, anche nell'inedita estensione a quartetto, con l'aggiunta del talento emergente del trombettista Luca Aquino, ecco l'album di esordio di questo interessante trio. Tutte le formazioni con piano, contrabbasso e batteria sono da sempre costrette ad affrontare l'arduo compito di confrontarsi con l'ingombrante eredità storica del "classico jazz trio" che, a partire da Bill Evans e Keith Jarrett, rischia di schiacciare le legittime aspirazioni di qualsiasi personalità.

Aspirazioni più che giustificate in questo caso, laddove capacità compositive, spessore interpretativo e padronanza tecnica restano al servizio di un lavoro cui ben si attaglia l'aggettivo di "originale". Senza rinnegare la tradizione, i musicisti sono riusciti ad approdare ad una propria cifra stilistica, nella quale atmosfere ed echi mediterranei speziati di suggestioni medio-orientali – "Migrazioni", appunto - si innestano, senza stravolgerlo, nel classico linguaggio del moderno trio jazz, basato sulla complementarietà dei ruoli e sull'interscambio tra i musicisti.

Il risultato è un lavoro di grande atmosfera, con una singolare facilità di ascolto, in grado al contempo di sedurre i neofiti e di soddisfare i palati più fini. Come da tradizione il pianista Tommaso Folchetti, autore di quasi tutti i brani dell'album, sembrerebbe essere il leader di un gruppo "inter pares", ma è la voce profonda del contrabbasso di Mario Mazzenga a rubare spesso la scena al piano, sottolineando con sapienza tutte le pieghe emotive di questa musica, soprattutto in "Faizah's Dream", scritta dallo stesso Mazzenga. La batteria di Guido Marcelli, soprattutto nei brani più lenti, si ritaglia un ruolo più defilato, salvo uscire allo scoperto in sortite di brevi ma incisivi assolo sempre ben calibrati. Difficile scegliere tra i titoli di un album omogeneo, dalle atmosfere sospese, giustamente concepito per essere ascoltato per intero.
 
Meritano comunque una citazione almeno l'ipnotica "Sonaria", dall'affascinante introduzione, e la vorticosa "Danza di Teber", che riecheggia le atmosfere arabo-andaluse del leggendario "Olè!" di coltraniana memoria.

Roberto Biasco per Jazzitalia








Articoli correlati:
02/09/2012

The Journey (Dan Moretti & Piccola Orchestra La Viola) - Francesco Favano

26/02/2011

Tour D'italie (Grand Four)- Roberto Biasco

11/12/2008

Chromosome (Giorgio Ferrera Quartet)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.057 volte
Data pubblicazione: 25/04/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti