Jazzitalia - Miles Okazaki: Mirror
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Jazz Engine JE8003 / 2007
Recorded, mixed, mastered on spring 2006 at System two, Brooklyn NY
Miles Okazaki
Mirror


1. Theme I
2. Spiral
3. Mirror I
4. Howl
5. Invention
6. Theme II
7. Metamorphosis
8. Halfway
9. Momentum
10. Canon
11. Theme III
12. Improvisation
13. Volcano
14. Mirror III
15. Chorale

Miles Okazaki - guitar, kanjira, computer
David Binney - alto sax on # 4, 5, 6, 8, 10, 13, 14, 15
Miguel Zenon - alto sax on # 3, 7, 9
Chris Potter - tenor sax on # 12
Christof Knoche - bass clarinet, soprano sax, alto sax on # 5, 9, 10, 15
Jon Flaugher - electric bass, doublebass
Dan Weiss - drums, tabla, frame drum, drum samples



Miles Okazaki
, trentatreenne statunitense con esperienze nelle arti visive, allievo di Rodney Jones, ha suonato nei gruppi di Stanley Turrentine, Regina Carter, con la cantante Jane Monheit e col percussionista Dan Weiss. Ha prodotto questo cd con i proventi di un ambito premio, il Thelonious Monk International Jazz Competition, dove nel 2005 si è aggiudicato la seconda posizione.

Un nuovo talento da tenere d'occhio, alla luce di questa sua ambiziosa e promettente opera prima, in cui si alterna sapientemente fra chitarre acustiche ed elettriche, mostrando una buona tecnica che non sovrasta mai il lavoro degli altri musicisti, e si adatta bene al disegno compositivo e agli arrangiamenti. Le composizioni, tutte originali, sono di buon livello, fresche e comunicative, con una certa complessità che richiede più di un ascolto per rivelare le ricche sfumature ritmiche e timbriche. Alle sue sei corde Okazaki ha affiancato dei fiati di grande livello, persino Chris Potter, che impreziosisce da par suo il brano intitolato Improvisation. Interessante è il divenire del ritmo in Metamorphosis, che evidenzia il fondamentale supporto del batterista Dan Weiss, presente con un ruolo fondamentale in tutti i brani.

La musica, tutta in ambito tonale, ha scarsi riferimenti palesi alla tradizione afroamericana, mentre vi confluiscono interessi eclettici, da ritmi brasiliani a strutture ritmiche classiche indiane, tutti decontestualizzati dalle proprie matrici etniche originali e posti al servizio di un disegno compositivo che si avvale della forma canzone per essere più comunicativo ma che non perde di vista lo specifico jazzistico.

Il cd è stato distribuito anche in allegato al periodico «Jazzit».
Enzo Fugaldi per Jazzitalia






Articoli correlati:
02/12/2017

Nomination Grammy Award 2018 per l'ambito Jazz: Fred Hersch, Billy Child, John Mclaughlin, Cécile McLorin Salvant, Christian McBride, Miguel Zenón, Pablo Ziegler, sono alcuni dei musicisti che si contenderanno il Grammy Award 2018

26/11/2017

EFG London Jazz Festival: "Grandi atmosfere per i venticinque anni del prestigioso festival britannico, con ben 350 eventi sviluppati su oltre 60 location..."(Vittorio Pio)

18/09/2016

What Is This All About? (João Lencastre's Communion)- Niccolò Lucarelli

15/05/2016

Trentacinque (Simone Graziano)- Gianni Montano

26/04/2015

Imaginary Cities (Chris Potter)- Enzo Fugaldi

22/06/2014

Pat Metheny Unity Group: "...un modo nuovo per Pat Metheny di forzare qualunque confine esistente nell'universo musicale e creare, insieme allo Unity Group, qualcosa di inedito e che toglie il fiato e obbliga i sensi ad abbandonarsi al piacere." (Nina Molica Franco)

06/04/2014

Intervista a Matteo Sabattini: "...bolognese, sassofonista, ci racconta la sua permanenza decennale negli States, il suo non facile rapporto con l'Italia, l'incisione dei suoi lavori discografici. Con tanta umiltà, rispetto per il jazz e immensa energia ancora da spendere. Ancora da ascoltare... " (Gianmichele Taormina)

07/01/2014

Frontal (Simone Graziano)- Enzo Fugaldi

15/08/2013

Spaces (Francesco Cataldo)- Gianni Montano

01/05/2012

La Bikina (Edward Simon)- Enzo Fugaldi

11/07/2011

Newsreel (Ohad Talmor)- Enzo Fugaldi

08/05/2011

Early Years (Federico Procopio) - Cinzia Guidetti

03/05/2010

Lost In A Dream (Paul Motian Trio)- Gianmichele Taormina

17/04/2010

Bergamo Jazz 2010: "Tocca sempre a Bergamo il compito di inaugurare la nuova stagione del jazz in Italia, dall'alto di una tradizione di scintillante fattura, impreziosita dalla seconda conduzione artistica di Paolo Fresu, il cui obiettivo quest'anno è stato quello di concentrarsi su alcune delle correnti che attribuiscono al genere nuova linfa." (Vittorio Pio)

15/02/2009

I like too much (Partipilo/Okazaki/Weiss)

01/02/2009

Malene (Malene Mortensen)

16/09/2008

Herbie Hancock ad Aosta: "Hancock è un artista che ha sempre affrontato le nuove esperienze musicali con entusiasmo, con gioia e freschezza quasi infantili, caratterizzate da quel suo sorriso realmente divertito mentre suona, quel sorriso di quando aveva poco più di 30 anni, come lo si vedeva anche nel celeberrimo film di Tavernier, Round Midnight. Lo stesso identico sorriso che ha ancora oggi, a 68 anni..." (Rossella Del Grande)

23/08/2008

Passing Train (Joel Harrison)

02/11/2007

Il Dave Holland Quintet ad Etnafest 2007: "Nella musica del quintetto si mescolano, fino a trovare una sintesi densa di pregnante classicità, buona parte delle influenze che hanno interessato Holland come comprimario o protagonista nel corso della sua lunga carriera..." (Enzo Fugaldi)

09/04/2007

Padova Porsche Jazz festival: un Dave Holland Quintet che non decolla, una eccellente ma poco seguita serata con Claudio Fasoli e la Civica Big Band di Milano e un intraprendente Mino Cinelu polistrumentista in un bel concerto in solo che però non cattura l'attezione del pubblico. (Giovanni Greto)

28/01/2007

Stolen Days (Francesco Bearzatti Sax Pistols)

02/09/2006

Chris Potter al Blue Note: "La mia esperienza con Dave Holland è stata molto significativa. Ora ho molta libertà con la mia band. Pur essendoci parecchi aspetti in comune con la musica di Holland, la mia musica di adesso è differente, per via del sound elettrico, per il tipo di struttura." (Rossella del Grande)

03/07/2006

In New York (Alain Mion)





Video:
Jeff Ballard Trio w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) Ueffilo Gioia del Colle - Ba (4/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) in concerto al Ueffilo Jazz Club di Gioia del Colle - Ba 16/05/10Jeff Ballard drum...
inserito il 17/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 3309
Jeff Ballard Trio w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) Ueffilo Gioia del Colle - Ba (2/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) in concerto al Ueffilo Jazz Club di Gioia del Colle - Ba 16/05/10Jeff Ballard drum...
inserito il 17/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2804
Jeff Ballard Trio "Body and Soul" w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon - Ueffilo Gioia del Colle Ba (3/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon, in una bella interpretazione di Body and Soul (...il video non e' proprio da "premium&q...
inserito il 16/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2859
Jeff Ballard Trio w/ Lionel Loueke & Miguel Zenon (sax solo) Ueffilo Gioia del Colle - Ba (1/4)
Jeff Ballard Trio feat. Lionel Loueke & Miguel Zenon ( sax solo) in concerto al Ueffilo Jazz Club - Gioia del Colle - Ba 16/05/10Jeff Ballard drum...
inserito il 16/05/2010  da nickingos - visualizzazioni: 2874
Chris Potter trying a Borgani Lovano Model tenor saxophone
Chris was really nice to try out the different Borgani tenor saxophone models for us. He himself plays a beautiful Selmer Super Balanced Action, howev...
inserito il 19/05/2009  da amsterdamwinds - visualizzazioni: 2227
chris potter underground funk 1
live new morning paris 2008...
inserito il 30/11/2008  da bilbojazz - visualizzazioni: 1880
Dave Holland quintet - Chris Potter Solo
au parc floral de Vincennes, Paris, le 14 juillet 2007...
inserito il 27/09/2007  da cab88888 - visualizzazioni: 2573
Chris Potter Live with Dave Holland Quintet "Vicissitudes"
*sorry, but this is the only clip from the show I have*, , * this is from the MIDDLE of Chris' solo, leading the ignorant listener to believe that he ...
inserito il 04/08/2006  da thecosmicrain - visualizzazioni: 2134


Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 3.490 volte
Data pubblicazione: 23/02/2008

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti