Jazzitalia - Monday Orchestra: Monday Orchestra
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Dolomiti Ski Jazz 2019. 22° Edizione, dal 9 al 17 marzo 2019: concerti su misura per… sciatori. Il Dolomiti Ski Jazz è un incrocio di passioni: quelle per gli sport invernali, per la black music, per la natura alpina.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Un'orchestra per Pino Daniele special guest: Tony Esposito e Tullio De Piscopo a Bari per un concerto dedicato al grande musicista e in favore dell'Alzheimer.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

"Musicista Italiano dell'anno" e "Disco Italiano dell'anno" per Franco D'Andrea al Top Jazz 2018.

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey in concerto a Roma presso l'Auditorium Parco della Musica.

Susanna Stivali in "Caro Chico" (omaggio a Chico Buarque de Hollanda) all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un duo particolare per Notti di Stelle Winter: Enrico Rava e Danilo Rea per la Camerata Musicale Barese.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Monday Orchestra
Monday Orchestra



UltraSound 2010

1. Things ain't used to be
2. Feeling good
3. Orange colored sky
Mr. Paganini
5. Chega De Saudade
6. Too close for comfort
7. Airegin
8. Mood Indigo
9. I've Got You Under My Skin
10. It don't mean a thing
11. Route 66
12. Almost like being in love

Luca Missiti - Direzione, arrangiamenti
Rosanna Brandi - voce
Lorenzo Rota, Emanuele Dell'Osa: Sax Alto
Piergiorgio Elia, Damiano Fuschi: Sax Tenore
Ubaldo Busco - Sax Baritono
Guido Ognibene, Giancarlo Mariani, Mauro Colombo, Davide Lovino, Pietro Squecco - Tromba
Andrea Andreoli, Federico Cumar, Fabio Siberna, Marco Grignani - Trombone
Alex Sabina - Flauto su "Airegin"
Antonio Vivenzio - Pianoforte; Simone Albanese
Francesco Meles - Batteria

Solisti Ospiti:
Traccia 1): Paolo Tomelleri - Clarinetto ed Emilio Soana - Tromba
Traccia 7): Dario Faiella - chitarra e Gabriele Comeglio - sax



Via Cascina Sparapina, 2
27011 Belgioioso Pavia

email:
info@ultrasoundrecords.it


La Monday Orchestra diretta da Luca Missiti, nata nel 2006 da un' idea sua e del trombettista Pietro Squecco, è composta da 20 giovani musicisti che vantano numerosi anni di esperienza in ensemble consolidati. Il progetto si propone sia di interpretare i classici dello swing e gli standard del jazz, ma anche di aprirsi alla rivisitazione di famose colonne sonore o classici del rock o del funk riarrangiati per big band. L'orchestra si muove nel solco della grande tradizione, a partire dall'epoca d'oro di Count Basie e Duke Ellington, per proseguire poi, attraverso Stan Kenton, fino alla generazione "di mezzo" di Oliver Nelson, Thad Jones e Maynard Ferguson, proponendo sia arrangiamenti originali di Missiti, che riproposizioni filologiche dei classici. Non a caso in scaletta troviamo ben tre brani del repertorio di Ellington - riferimento costante nello studio e nella ricerca portata avanti dall'orchestra - tra i quali spicca una bella versione di "Mood Indigo".

Il disco si dipana attraverso una serie di brani famosissimi, impreziositi dalla gradevolissima voce di Rosanna Brandi, che deve affrontare l'improba fatica di confrontarsi con quei classici che, nell'immaginario collettivo, restano indissolubilmente legati ad icone quali Ella Fitzgerald - "Mr. Paganini", Frank Sinatra"I've got you under my skin"- e Nina Simone"Feeelin' Good".
La perizia tecnica dei solisti emerge invece nei brani strumentali, con una menzione particolare per gli ospiti Emilio Soana (Tromba) e Paolo Tomelleri (Clarinetto) in "Things ain't used to be", e Gabriele Comeglio (sax) e Dario Faiella (chitarra) in una accattivante rivisitazione di "Airegin".

L'orchestra mostra brio, compattezza, senso dello swing, ed il disco, pur non presentando particolari innovazioni, scorre via piacevole e godibile anche per gli ascoltatori più smaliziati, che, per una volta, possono fare a meno dell'ennesimo confronto con i "mostri sacri".

Costituire una big band e portarne avanti il progetto è universalmente riconosciuta come opera altrettanto difficile quanto meritoria, soprattutto nei confronti di quel pubblico più ampio che ama avvicinarsi al jazz attraverso percorsi meno impervi di quelli che spesso propone la scena contemporanea. Ascoltare una big band che suona con brio e con una bravissima cantante potrà far venir voglia a molti neofiti di andare a (ri)scoprire gli "originali", e questo, di per sé, è già un grande merito.

Roberto Biasco per Jazzitalia







Articoli correlati:
01/11/2017

To Lindsay: omaggio a Lindsay Cooper (Ferdinando Faraò & Artchipel Orchestra)- Alceste Ayroldi

10/05/2017

Why? (Claudio Angeleri)- Enzo Fugaldi

17/03/2012

Seven Steps To Hendrix (Claudio Angeleri)- Gianni Montano

20/03/2011

Nice One (Nick The Nightfly)- Alessandro Carabelli

27/11/2010

Mingus in Strings Vol. 1 (Musikorchestra di Luca Garlaschelli)- Rossella Del Grande

06/02/2010

Diamoci del Tu (Orchestra Maniscalchi) - Marco Buttafuoco

25/10/2009

Jazz For Sale (Klaus Bellavitis)- Eva Simontacchi

14/12/2008

Nick The Nightfly e la Montecarlo Nights Orchestra con special guests Sarah Jane Morris, Michael Rosen, Mario Biondi al Blue note di Milano per presentare il cd "The Devil": "Nick the Nightfly ha presentato ogni brano, dialogando con il pubblico e raccontando anche divertenti aneddoti. Una serata molto piacevole e di effetto." (Eva Simontacchi)

06/09/2008

Samira (Dario Cellamaro Swingsuite 5et)

07/08/2007

Invenzioni a più voci (Claudio Angeleri)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.590 volte
Data pubblicazione: 04/12/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti