Jazzitalia - Michelangelo Mazzari Trio: Monkey Station
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Michelangelo Mazzari Trio
Monkey Station



Albòre Jazz ALBCD 009 (2011)

1. Hackers Shaker (M.Mazzari)
2. Monkey's Station (M.Mazzari)
3. Berlin Promenade (M.Mazzari)
4. A Zonzo (M.Mazzari)
5. Micah's Dream (M.Mazzari)
6. Dindi (A.C.Jobim)
7. Inner Voice (M.Mazzari)
8. You Stepped Out Of A Dream (N.H.Brown)
9. Window Of Redemption (M.Mazzari)
10. Soul Affair (M.Mazzari)

Michelangelo Mazzari - piano
Micah Brashear - contrabbasso
Uwe Breunig - batteria


Ritorna Michelangelo Mazzari con un nuovo lavoro intitolato Monkey's Station. Il giovane pianista bolognese, ora residente a Berlino, si avvale di musicisti come il contrabbassista statunitense Micah Brashear e il batterista tedesco Uwe Breunig. Il titolo del disco vuole essere, secondo Mazzari, una critica alla società moderna in cui molti uomini sono tornati ad essere un po' scimmie sia per la mancanza di cultura che per l'omologazione che annulla le nostre personalità. Ci si dimentica quindi della semplicità d'essere, della pace e dell'amore e ognuno è contro l'altro.
Mazzari ci propone il jazz come antidoto alla mancanza di confronto e all'incomunicabilità di oggi in quanto sintesi di culture e tradizioni lontane.

Nel disco spicca la title-track, un brano up-tempo arricchito dall'impeccabile tocco di Mazzari e dalla poderosa ritmica di Breunig. In "Berlin Promenade" troviamo invece una vivace alternanza di piano e batteria, mentre più vellutata è la rilettura del classico di Jobim "Dindi". Qui Mazzari, col suo strumento, trasmette all'ascoltatore un senso di pace interiore.
Imperdibili anche la mid-tempo "You Stepped Out Of A Dream" e la swingante "Soul Affair" in cui si nota una perfetta sintonia tra i tre musicisti.

Mazzari ci offre un lavoro italiano dal sapore internazionale accompagnato da musicisti di diversa provenienza. Il risultato è un progetto multinazionale, un confronto tra le culture e le tradizioni dei musicisti con omaggi retrò ma aperti alla modernità. Il tutto nel rispetto della tradizione afro-americana.
Monkey's Station accontenterà i fan di questo pianista bolognese, che negli ultimi anni si è saputo creare uno spazio tutto suo nel jazz nostrano ed europeo.

Francesco Favano per Jazzitalia













Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 931 volte
Data pubblicazione: 29/12/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti