Jazzitalia - Recensioni - Luca Velottti Quartet: Moonray
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Luca Velottti Quartet
Moonray



LuckyVelox (2015)

1. I'll be seeing you
2. Anita
3. Gee baby ain't I good to you
4. Migalhas de amor
5. Shine
6. Nobody knows you when you're down and out
7. Moonray
8. Jitterbug waltz
9. Sidney & Louis
10. I'm in the mood for love
11. So cool

Luca Velotti - sax, clarinetto
Michele Ariodante - chitarra, voce
Carlo Battisti - batteria
Gerardo Bartoccini - contrabbasso


A volte si parte prevenuti, se oggi non si è eccentrici, innovativi, contaminati, si pensa di non poter essere originali. E invece esistono molti altri aspetti nella musica che la rendono sempre (e comunque) originale: i suoni, le dinamiche, il senso ritmico, la naturalezza espressiva, il fluido sonoro che scorre senza intoppi trasmettendo un'intensità eloquente. Luca Velotti, noto ai più per la sua lunga appartenenza alla band di Paolo Conte, ha da sempre approcciato la musica jazz cosiddetta "traditional" curandone tutti gli aspetti di cui sopra e nel suo ultimo album "Moonray" li concentra circondandosi di musicisti nostrani a loro volta con una lunga e importante esperienza come Michele Ariodante alla chitarra 7 corde e voce, Carlo Battisti alla batteria e Gerardo Bartoccini al contrabbasso.

Con un repertorio che attinge da jazz, blues con inserti di choro e habanera e un'alternanza da parte del leader di sax tenore, soprano e clarinetto l'imprinting sonoro risulta talmente vario da non assuefare mai l'ascolto.

L'apertura è affidata a "I'll be seeing you" (1938), una ballad nella quale l'emissione del sax tenore, controllata in modo egregio, sostiene con continuità l'intero svolgersi del brano senza farlo mai indebolire, seguito poi dal primo dei tre originals, "Anita", con una "cavalcata" del soprano poi doppiato dal clarinetto. Al sempre graffiante "Gee, Baby, Ain't I Good to You" (1929) si contrappone "Migalhas de amor", la grazia di un choro sussurrato dal clarinetto. Ottima scioltezza per "Shine" (1910), uno dei pezzi più suonati dai grandi hero degli anni dixie e poi swing e nel quale vanno sottolineati i soli di chitarra di Ariodante e di clarinetto del leader che poi riprende il soprano per il trascinante blues "Nobody knows you when you're down and out" (1923). Andamento sobriamente swing per la title track "Moonray", e giro canonico di soli del quartet nel fluido "Jitterbug Waltz" (1942, Fatz Waller). "Sidney & Luis" è la dedica di Velotti a due dei suoi miti e nel quale è utilizzato il sax soprano ovviamente in onore di Bechet con un'esposizione del tema che fa subito immaginare l'inconfondibile voce di Armstrong a cantarlo. Chiudono il suadente "I'm in the mood for love" (1935) e il melanconico habanera "So cool" terzo original a firma di Velotti.

Un disco di classe con un repertorio non scontato, una rimarchevole amalgama del quartetto per un più che piacevole ascolto.

Marco Losavio per Jazzitalia







Articoli correlati:
23/03/2014

Igor Palmieri 5et : "Una serata convincente in cui Palmieri e soci sono riusciti ad attingere a piene mani dal repertorio di Chet Baker ma anche dall'intero ambito cool-jazz dei tempi che furono." (Francesco Favano)

23/10/2010

A Clarinet Affaire (Velotti D'Amato)- Marco Buttafuoco

18/05/2010

Bye Bye Lazybird (Gerardo Bartoccini) - Alceste Ayroldi

19/10/2009

Non solo parole confuse (Tiziana Bacchetta) - Alceste Ayroldi

12/01/2009

The silver lining (Marco Ferri)

28/12/2008

The Magic Sound of Joe Venuti & Eddie Lang (Lino Patruno & His Blue Four)

02/11/2008

Listen...Silent (Lee Konitz)

04/02/2006

Some Like It Hot In Rome (Luca Velotti)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 679 volte
Data pubblicazione: 15/05/2016

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti