Jazzitalia - Recensioni - Intuitive Music Quartet: Music Fur Kommende Zeiten
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Chiude la XXI Ed del Beat Onto Jazz Festival con un doppio appuntamento di marca pugliese. L'apertura spetta al quartetto guidato da Gianna Montecalvo e da Nico Marziliano. Il secondo set, invece, vedrà in scena uno dei gruppi vocali più apprezzati nel mondo: i Mezzotono.

Mimmo Langella pubblica "EAR TRAINING PER CHITARRA e non solo!", il primo manuale di Ear Training dedicato specificamente ai chitarristi.

Master della durata di 12 mesi in Music Industry Management. Direzione: Alceste Ayroldi. .

Prima edizione del Little Jazz Festival: il nuovo progetto degli studenti dell'indirizzo musicale della Scuola Secondaria di Primo Grado dell'Istituto Comprensivo di Fiesso Umbertiano..

Annunciati dal 16 al 20 luglio 2022 i prestigiosi Summer Camp del CEMM nella bella location toscana Poggio Cennina Resort con la distinzione tra jazz e pop-rock, entrambi con un team di altissimo profilo.

Alceste Ayroldi presenta al Conservatorio di Napoli il suo libro sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore in musica.

Pubblicato dalla Sher Music Co. un nuovo volume della collana Jazz Songbook dedicato alla musica di Steve Khan.

Blue Note Records e Universal Music Group Africa annunciano la creazione del nuovo marchio Blue Note Africa con la pubblicazione dell'album di Nduduzo Makhathini, "The Spirit Of NTU".

Grammy Award 2022: premi postumi (Chick Corea e Lyle Mays), la voce di Esperanza Spalding e i tre "nuovi talenti" Ron Carter, Jack DeJohnette, Gonzalo Rubalcaba.

Stage di Chitarra Flamenco di Manuel Montero nell'ambito del festival Arte in Vivo a San Lucido (Cosenza).

Esce anche in e-book il libro di Alceste Ayroldi sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore delle opere musicali.

Monopoli, sabato 12 marzo - Presentazione libro Alceste Ayroldi.

Nasce Pantuk, sinergia tra Pannonica e Tuk Music.

Alceste Ayroldi pubblica un libro sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore in musica .

Si è spento all'età di 95 anni la grande icona della chitarra jazz Franco Cerri..

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Ultimi aggiunti:

            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAPORALE Giorgio (chitarra)
            CAPPI Andrea (piano, tastiere)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            LEPORE Fabio (voce)
            LUPI Benedetta (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            PELLEGRINO Vincenzo (batteria)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            RUSSO Biagio (piano)
            TATONE Angelo (chitarra)
            THE JAZZ RUSSELL (gruppo)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Intuitive Music Quartet
Music Fur Kommende Zeiten



Silta Records (2013)

1. Unanimity
2. Outside
3. Japan
4. Elongation
5. Bird of Passage
6. Communication
7. Vibration

Mario Mariotti - trumpets, objects
Walter Prati - live electronics, synth
Mell Morcone - piano
Giorgio Dini - double bass



Silta Records
email: info@siltarecords.it
web: http://www.siltarecords.it

 


Un quartetto di ardimentosi improvvisatori decide di incidere questa musica di Stockhausen costituita non da un pentagramma su carta o da indicazioni precise di esecuzione, bensì da consigli scritti, raccomandazioni verbali o rappresentazioni grafiche. Il massimo della libertà di interpretazione da un lato si confronta, dall'altro, con una notevole difficoltà ad entrare dentro all'estetica del musicista tedesco, apportando contributi personali a servizio di un'idea compositiva forte. Quello che conta è riuscire a costruire un dialogo fra I vari strumenti il più possibile lontano dai cliché, dalle frasi ripetute. E' un'operazione di spogliazione, di straniamento consapevole. Allo stesso modo è quasi improponibile per i musicisti rinunciare alla cultura individuale e alla modalità di vivere il fatto artistico per rapportarsi così, "spersonalizzati", con I partners. Più semplicemente è fondamentale seguire, da parte dei quattro, la anomala partitura e sentire con orecchie apertissime quanto succede intorno reagendo agli input, provocando altri stimoli, secondo un proprio modus operandi per formare collettivamente qualcosa di ineffabile, di inaudibile o di inaudito.

Il disco presenta una musica sicuramente ostica e volutamente sgradevole, nel senso di non piacevole all'ascolto. Si alternano suoni isolati, ispidi effetti elettronici, pause, lunghi silenzi, passaggi atonali del pianoforte in dialogo con una tromba adeguatamente maltrattata. Il tutto è calato in un'atmosfera lenta, cupa, priva del barlume di una frase ritmica o melodica.

Per valutare un progetto di questo genere occorre usare parametri particolari. Innanzitutto bisogna chiedersi se l'Intuitive Quartet abbia raggiunto gli obiettivi dichiarati in partenza. Si può ragionevolmente affermare che l' "esperimento" sia riuscito. Per l'ascoltatore, però, è necessario armarsi di una mente sgombra, spalancata verso queste esperienze, disponibile a tuffarsi in una miscela di suoni contrastati e spiazzanti, di austeri rumori digitali, di improvvise aperture antimelodiche, di colloqui destrutturanti fra strumenti tradizionali, usati contro una certa tradizione. Non è un'impresa facile. Si può, però, sottolineare il coraggio di determinate scelte e la statura artistica dei compositori istantanei qui impegnati, dai più conosciuti in ambito jazzistico Giorgio Dini e Walter Prati, ai più abituati a frequentare altre musiche di ricerca come Mario Mariotti e Mell Morcone.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
16/01/2022

On The Bare Rocks and Glaciers (Francesco Chiapperini)- Gianni Montano

02/02/2020

Two Ships In The Night (Dino Betti Van Der Noot)- Gianni Montano

08/02/2015

Il giro d'Italia a bordo di un disco - Giorgio Dini, Silta Records: "Oggi siamo al paradosso per cui vendono sempre meno dischi ma se ne producono sempre di più." (Alceste Ayroldi)

03/02/2014

The Cave - Dialogues Between Echoes Of Stone (Marilena Paradisi - Ivan Macera)- Nina Molica Franco

14/10/2013

Bluesy Heart (Premuda, Grillini, Dalla)- Francesco Favano

14/01/2013

Bucket of Blood (Gianni Lenoci Hocus Pocus 3 with Steve Potts)- Gianni Montano

15/07/2012

Come dirti (Marilena Paradisi)- Roberto Biasco

17/06/2011

I Liberti e la rivoluzione di Ottobre (Sivlia Cucchi Trio)- Enzo Fugaldi

27/11/2010

Mingus Uni&Versus (Flight Band – Biagio Coppa Feat. Achille Succi) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

01/11/2010

Rainbow Inside (Marilena Paradisi - Arturo Tallini) - Roberto Biasco

01/11/2010

L'improvvisazione di Parker/Guy/Lovens + Prati + Furt e la classica maratona musicale di Fareed Ayaz Abu Muhammad Qawwal & Brothers Ensemble alla 54^Festival Internazionale di Musica contemporanea (Giovanni Greto)

27/08/2010

Elica (Chiara Liuzzi) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

30/05/2010

Frammenti (Gianni Virone Trio) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

08/05/2010

The Music Of Claudio Monteverdi (Marco Tardito 'Amarilli Quartet')- Andrea Gaggero

06/02/2010

Diamoci del Tu (Orchestra Maniscalchi) - Marco Buttafuoco

09/01/2010

Temporary (William Parker & Giorgio Dini)- Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

26/12/2009

Blem blem fiu fiu dum dum! (Orchestra Maniscalchi) - Cinzia Guidetti

17/10/2009

Driving Out – Birth of the cool (Flight Band w. Biagio Coppa Claudio Fasoli)- Stefano Corbetta

28/06/2009

Better alone...! Live (Simone Zanchini) - Cinzia Guidetti

17/06/2009

Let's Call This…. Esteem (Steve Lacy – Mal Waldron)

20/04/2009

Bill's Heaven - To Bill Evans (Trio)

13/04/2009

Cortile (Stefano Savini)

02/11/2008

One More Time (Borah Bergman & Giorgio Dini)

02/11/2008

Bossanuova (Mell Morcone)

16/03/2008

Uncrying Sky (Stefano Pastor)

26/02/2008

The Old Standards (Enzo Orefice)

10/03/2007

Night Dancers (Paolo Lattanzi Group)

26/11/2006

Ergskkem (Gianni Lenoci - Giorgio Dini - Markus Stockhausen)

19/09/2006

Blues Explorations (Premuda - Grillini - Dalla)

30/12/2005

With Friends (Jean Claude Jones)

07/11/2004

Out! (Giorgio Dini - Carlo Actis Dato)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 839 volte
Data pubblicazione: 05/05/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti