Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pierluigi Vicini
Nelum


1. Requiem per Ludovico (C. Ronco)
2. In un mare nostrum (P. Vicini)
3. Intro requiem per A. Berardi I (P. Vicini)
4. Allegro (S. Lanzetti)
5. Quotidianamente (P. Vicini)
6. Attack (P. Vicini)
7. Intro requiem per A. Berardi II (P. Vicini)
8. Requiem per A. Berardi (P. Vicini)
9. Animaamin (C. Ronco)
10. Like Bare (P.Vicini)
11. I° movimento sonata in re minore Porto Maohne (S. Lanzetti)
12. Predica di Padre Agostino da Montefeltro (Luigi Vicini 1908)
13. Nelum (P. Vicini – bonus track)

Pierluigi Vicini - sassofoni Selmer MK VI, percussioni, oud,
grande organo Organaria Marciana Venezia, flauti, carillon, doccia,
pianoforte, sciacquone, videoregistratore, magnetofoni,
Arp, transposer, batteria tamburo, voci e rumori


Special guest:
Claudio Ronco - violoncello Guadagnini del 1745 e voce in 1 / 4 / 9 / 11
Julie Mondor - violoncello
in 4 / 11
Andrea Coen - organo barocco
in 1 / 3 / 11
Luigi Vicini (Padre Agostino Da Montefeltro 1831-1921) -
in 4 / 12


Quando l'amico Serpieri mi ha omaggiato di questo CD lo fece mettendomi il Jewel Box tra le mani, a occhi socchiusi e facendosi il segno della croce. Capii tutto leggendo il nome dell'autore Pierluigi Vicini. La cosa più antipatica però era riuscire ad immaginare dove e in quale alveo collocare questa musica e soprattutto una recensione.

Pierluigi Vicini per chi non lo sapesse è il più interessante pazzo che la legge Basaglia (Efrem satanassi n.d.r. Confini n:2 - 1999) ha lasciato in libertà, una libertà condizionata però dal dover continuamente agire e spaziare nei vari campi dell'arte fra i quali in minor vista, dopo libri di poesie e romanzi, troviamo la musica.

Vicini è un maestro dell'estemporaneità, della musica improvvisata e sebbene in Nelum possiamo trovare di tutto, dalle gracchianti incisioni su metallo - per ciò che concerne l'inserimento delle prediche del formidabile oratore Padre Agostino da Montefeltro (i due Vicini non è detto in verità che non siamo lontani parenti), ai canti religiosi di Claudio Ronco allo splendido insieme barocco e alla musica contemporanea, quello che amalgama il tutto è quel senso orfico didascalico e moderno che solo il jazz contemporaneo sa offrire.

Un disco, quindi, tutto da ascoltare, in silenzio, al buio totale, solo così potremmo capirne il senso, solo così il sottotitolo Non esiste l'uomo moderno e il conseguente acronimo Nelum manifesteranno quella saggezza che Vicini ha saputo imprimere ma non esprimere se non a livello solipsistico e involuto. Per quanto riguarda il mero materiale sonoro pregevolissimo il pianismo di Vicini in Quotidianamente e di notevole interesse armonico tutte le sequenze all'organo enfatizzate da uno straordinario riverbero naturale della Collegiata di S.Agata Feltria, mentre la Ghost track dal titolo omonimo pecca di presunzione o di eccesso di follia ma non guasta perché è d'obbligo il riascolto e poi ancora il riascolto, un'iterazione quanto mai necessaria per segnare il contrappasso da banale saxofonista a feroce e indomabile sostenitore della mera ordinata caotica sonorità universale.
Mico Cicotti






Articoli correlati:
24/01/2008

Simone Zanchini & Frank Marocco in "Be-Bop Buffet": "Senza tempo, anzi fuori e dentro il tempo, Frank Marocco per l'appunto. Un signore dello swing amante dell'interplay a colloquio con un partner d'eccezione il funambolico e multiforme Simone Zanchini." (Pierluigi Vicini)

27/10/2007

Slow Jazz (Pierluigi Vicini)

22/11/2003

Duet By (Pierluigi Vicini)







Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 3.362 volte
Data pubblicazione: 31/08/2006

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti