Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

John Taylor - Steve Swallow - Gabriele Mirabassi
New Old Age

1. New Old Age (J. Taylor)
2. Struzzi Cadenti (G. Mirabassi)
3. Vaguely Asian (S. Swallow)
4. Novalis (G. Mirabassi)
5. Q2 (J. Taylor)
6. Arise, Her Eyes (S. Swallow)
7. Evans Above (J. Taylor)
8. Hullo, Bolinas (S. Swallow)
9. Hotel Danubio (G. Mirabassi)


John Taylor - piano
Steve Swallow - basso
Gabriele Mirabassi - clarinetto


EGEA Records & Distribution
C.so Mazzini, 12
12037 SALUZZO (CN)
Tel. +39 0175 217323
Fax: + 39 0175 475154
E-mail: info@egearecords.it
www.egearecords.it

Atmosfere rarefatte, un suono d'arpeggio…o forse di più! Sì, il clarinetto di Gabriele Mirabassi! Un suono sempre prezioso, il suo. Un po' in pentatonia, un po' modale, a volte, e il primo pezzo, "New old age", che dà il nome all'album – distribuito dalla Egea Record – proietta subito l'immagine speculare di quanto il grande musicista perugino, insieme al pianista, John Taylor e al bassista Steve Swallow, vogliono raccontare: un'esperienza forte, creativa e fatta di ricerca e studio dei suoni. Melodie all'unisono, quasi contrappuntisitiche, che aprono la via ad una "riflessione" del clarinetto, "il clarinetto" forse più grande dell'Europa della musica jazz e contemporanea.

Gli intervalli scelti da Gabriele Mirabassi, nel primo brano – l'album è stato registrato presso l'oratorio di Santa Cecilia, a Perugia –, sono sempre lontani, sempre profondi…notturni! Ritmicità raffinata, che non va certo a detrimento dell'eleganza formale e dei piani di ricerca che, da sempre, contraddistinguono la vita musicale dell'artista perugino. In New Old Age, il pianoforte di John Taylor fa da base e appoggio nei turnaround, per poi ritornare a piccoli refrain all'unisono. L'ancia del clarinetto di Mirabassi ha qualche cosa di magico, di incredibilmente misterioso…ispirato: un suono che arriva da dentro, arriva dall'anima e il secondo brano, "Struzzi cadenti", si appoggia su una melodia quasi surreale e surrealistica. Il virtuosismo non manca certo, ma Gabriele non si perde mai: torna ai suoi intervalli pentatonici e lontani, quasi a trapassare l'anima di chi ascolta, a spruzzarla di note fresche, ma al contempo fondate su un calore che – in termini di qualità di suono e di scelta di note – non trovano eguali. Il "solo" di Taylor, che arriva dopo un lungo "discorso musicale" di Mirabassi, è denso, pregno di concatenazioni melodiche, solo in apparenza improvvisate. La scelta è troppo preziosa, per immaginare che tutto non possa essere frutto di una ricerca approfondita. Mirabassi, "step by step", torna su suoi passi, rientra e ripropone il suo suono denso di risuonatori e di verticalizzazioni, quasi cameristiche.

Steve Swallow
firma "Vaguel Asian", il terzo brano. John Taylor, quasi prendendo in prestito un "notturno" di classica memoria, lascia il suo piano nelle mani del silenzio…di un silenzio che rompe delicatamente con armonie che, vagamente, possono ricordare il Bill Evans prima maniera. Poi improvvisamente la mano destra si fa più rapida, più incisiva…quasi a dimenticarsi dell'armonia che - regolare – la sostiene. Nelle dita e nelle mani di Mirabassi anche "Novalis", la sua Novalis…un lungo clarinetto solo, che accompagna nell'oblio chi l'ascolta: gli accenti sono marcati e improvvisi, tranciano con delicata crudeltà le linee lunghe delle melodie "mirabassiane". Qualche passaggio tonale…solo un attimo, per poi recuperare la fluidità di una magia sonora che, in New Old Age, disegna un affresco spirituale e creativo che segnerà la storia del musicista perugino.

Dolce, delicata…"Arise, Her Eyes", non si sforza nemmeno di dissomigliare dal resto dell'album…no, la fisionomia è tracciata: emerge solo un po' un piano che reclama intercalate dinamiche e marcate. C'è un evidente omaggio a Bill Evans, Taylor lo ha scritto ed è "Evans Above", Steve e Gabriele lo hanno "personificato". Il panismo si confonde tra le tracce di un clarinetto che domina la scena senza mai, però, invaderla in modo arrogante. Un "evansismo" riemerge quasi subito e Taylor lo assapora e lo fa assaporare a chi lo ascolta. Riappare con forza il clarinetto di Mirabassi e il piano torna a riproporsi, come d'altro canto sapeva ben fare Bill Evans, come gregario…quando serviva nel "golden trio"!

"Hullo, Bolinas", penultimo brano di New Old Age, è forse la composizione che più si discosta, almeno nella prima parte, dalla morfologia sonora dell'album. Pur sempre, però, un'opera riflessiva anche se con colori più tenui. "Hotel Danubio", scritta da Mirabassi, è aperta ancora dal pianista di Manchester – il "maestro" di Colonia -, le sue note rilanciano, alternandosi, quelle del clarinetto che, incredibile a dirsi a volte assume delle sonorità che sconfinano nei registri "musette". Non sappiamo bene se i tre musicisti siano consapevoli di aver scritto un nuovo, importante, capitolo della storia della musica contemporanea.
Marcello Migliosi per Jazzitalia







Articoli correlati:
15/09/2018

Riverside (The New National Anthem)- Gianni Montano

24/06/2018

Correnteza (Mirabassi, Taufic, Renzetti)- Lavinia Testi

04/11/2017

Al via la terza edizione di Giordano in Jazz: Chick Corea Inaugura lunedì 6 novembre poi Carla Bley, Dave Douglas, Steve Swallow, Matthew Withaker e molti altri

04/05/2016

Amori Sospesi (Balducci - Di Modugno - Mirabassi)- Alceste Ayroldi

03/01/2016

Um Brasil Diferente (Gabriele Mirabassi & Roberto Taufic)- Niccolò Lucarelli

19/09/2015

Corinaldo Jazz 2015: "...scelte di alto livello artistico, pur non possedendo i crismi di spettacolarità." (Viviana Falcioni)

13/07/2015

Singular Curves (Swallow - Talmor - Nussbaum)- Niccolò Lucarelli

26/04/2015

Il giro d'Italia a bordo di un disco - Giovanni Mazzarino e Valentina Gramazio, Jazzy Records: "Bisogna lottare per non scendere a compromessi e fare capire che la qualità e la professionalità hanno delle regole e che infrangerle fa male a tutti." (Alceste Ayroldi)

14/12/2014

The Swallow Quintet: "Il groove vintage e swingante del quintetto di Steve Swallow ha deliziato la platea patavina con un concerto che riprende in buona parte l'ultimo disco registrato per la ECM..." (Gabriele Prevato)

19/10/2014

Parole Inutili (Lillo Quarantino)- Alessandra Monaco

05/10/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco. Gabriele Rampino, Dodicilune: "La vera difficoltà è la bastardizzazione del senso del jazz, sia nella sua deriva verso la mediocrità, sia nella creazione di cartelloni di festival e rassegne, sempre meno progettuali e troppo ruffiani, con troppi nomi che nulla c'entrano col jazz..." (Alceste Ayroldi)

19/05/2014

In Two Minds (John Taylor)- Alceste Ayroldi

29/12/2013

Six For Six (Kenny Wheeler)- Enzo Fugaldi

21/12/2013

Quattro chiacchiere con...Lara Iacovini: "Ci vuole coraggio per osare, ma se nessuno lo facesse...beh, sappiamo bene cosa accadrebbe." (Alceste Ayroldi)

20/10/2013

Talos Festival 2013: Dopo una sosta forzata, rinasce nel 2012 grazie al formidabile agitatore culturale Pino Minafra e giunge quest'anno al ventennale con un grande successo di pubblico. (Vincenzo Fugaldi)

14/10/2013

Nice Scribbles (Marcello Sirignano 4et)- Alceste Ayroldi

29/09/2013

Steve Swallow Quintet : Gruppo rodato e swingante, merito dell'accoppiata Rossy-Swallow, da Carla Bley provengono gli stimoli e gli spunti originali e d'interesse, Swallow si conferma meraviglioso bassista. (Andrea Gaggero)

15/08/2013

Kyra (Pietro Ballestrero Ansemble & Gabriele Mirabassi)- Roberto Biasco

28/04/2013

Blue From Heaven (Pierluigi Balducci)- Gianni Montano

17/03/2013

Venere E Marte (Raf Ferrari 4et feat. Gabriele Mirabassi)- Alceste Ayroldi

02/12/2012

Intervista a Pete LaRoca Sims: Per ricordarlo a pochi giorni dalla sua scomparsa, e mostrare quanto siano attuali le riflessioni di questo grandioso batterista, che ha segnato la storia del jazz. (Antonio Terzo)

30/09/2012

La Belle Vie (Simona Severini)- Enzo Fugaldi

20/05/2012

"...un sentito tributo al clarinettista di origini salemitane con i clarinettisti Gabriele Mirabassi e Nicola Giammarinaro." (Vincenzo Fugaldi)

08/04/2012

La Fuga Di Majorana (Jacarè) - Andrea Gaggero

26/01/2012

Espresso 443 (Enrico Blatti)- Alceste Ayroldi

29/01/2011

Carla Bley - Carla's Christmas Carols featuring Steve Swallow & The Partyka Brass Quintet, a Linguaggi Jazz: "Uscire da un concerto sentendosi più buoni! Questa si prova dopo essere stati esposti per una ora e mezza alle carole natalizie che Carla Bley ha ripescato dalla tradizione e contaminato a materiale laico, come il celebre Astro del ciel che incontra Cole Porter e diventa Silent Night And Day." (Franco Bergoglio)

27/11/2010

Joachim Kuhn "Out of the Desert" e John Scofield trio a Jazz&Wine of Peace 2010 di Cormons: bravura, voglia di suonare, carisma sono gli ingredienti adatti per inserirli nel ricordo dei concerti belli del 2010... (Giovanni Greto)

22/08/2010

L'alta qualità del trio Swallow - Talmor - Nussbaum, l'infaticabile Charles Lloyd col suo New Quartet, l'attesissimo duo Chick Corea - Stefano Bollani, l'Aznavour visto dal soprano Cristina Zavalloni e il country rarefatto del Bill Frisell trio al Verona Jazz 2010 (Giovanni Greto)

16/08/2010

Igloo (Remo Anzovino)- Antonio Terzo

26/04/2010

Itaca (Peo Alfonsi) - Alceste Ayroldi

18/04/2010

Miramari (Andre' Mehmari & Gabriele Mirabassi) - Alceste Ayroldi

13/02/2010

Notturno Mediterraneo (Angelo Valori) - Marco Buttafuoco

06/02/2010

Triangoli (Diana Torto, John Taylor, Anders Jormin)- Enzo Fugaldi

27/12/2009

Selection (Rabih Abou Khalil) - Alceste Ayroldi

09/11/2009

Playing in traffic (Swallow/Talmor/Nussbaum) - Laura Mancini

04/08/2009

Da Umbria Jazz 2009: Guinga "Dialetto Carioca" con Gabriele Mirabassi & Lula Galvao; Gianluca Petrella Cosmic Band con Paolo Fresu: cronaca di una rivoluzione Jazz; Chick Corea & Stefano Bollani Duet; Richard Galliano Quartet Feat. Gonzalo Rubalcaba, Richard Bona, Clarence Penn (Enrico Bianchi)

04/07/2009

Reggio Top Jazz Festival, Seconda Edizione: "Nell'accogliente Teatro Cilea della città sullo Stretto, si sono alternati otto fra i vincitori della competizione, e due ospiti stranieri." (Vincenzo Fugaldi)

08/03/2009

Tango Mediterraneo (Nuevo Tango Ensamble)

21/01/2009

Distances (Norma Winstone)

12/01/2009

Quintorigo Play Mingus (Quintorigo)

22/11/2008

Eventi in Jazz di Busto Arsizio: "Dopo il successo degli anni scorsi, anche questo autunno a Busto le calde note del jazz hanno acceso la vita culturale cittadina. Dal 18 ottobre gli "Eventi in Jazz", giunti alla VI edizione, hanno portato, come da consuetudine, artisti di grandissimo livello nei principali teatri cittadini quali il Sociale, il Manzoni, il Lux, Fratello Sole, con un cartellone davvero invidiabile." (Alessandro Carabelli)

26/10/2008

"Tonyght Jazz", tributo a Tony Scott: "Un concerto irripetibile e di elevato livello culturale, in un momento in cui la cultura langue: sia per i musicisti coinvolti, alcuni appositamente chiamati, sia per il progetto entro cui la serata si inserisce. L'idea, infatti, nata dalla vulcanica mente e dal sensibile animo del regista Franco Maresco, è quella di realizzare un film-documentario sulla vita di un indimenticabile protagonista del jazz di tutti i tempi: Tony Scott." (Antonio Terzo)

12/10/2008

Roccella Jazz Festival 2008, "Terremoti": "In un sud che stenta sempre più a organizzare eventi jazzistici di rilievo, conforta vedere come i "Rumori mediterranei", alla ventottesima edizione, si rinforzino, raggiungendo numeri davvero ragguardevoli: 11 giorni di durata e 34 concerti, dislocati fra 9 comuni della provincia di Reggio Calabria, oltre alla consueta copiosa attività seminariale." (Enzo Fugaldi)

21/07/2008

Speciale da Umbria Jazz 2008: «Continuità, stabilizzazione della struttura, mantenimento dei rapporti internazionali», sono questi gli imperativi su cui Regione dell'Umbria, Comune di Perugia e Umbria Jazz si impegneranno, sin dalla prossima edizione, per assicurare al Festival il giusto e sicuro futuro. (a cura di Marcello Migliosi)

14/10/2007

Clusone Jazz 2007: "Clusone divenuta famosa grazie anche all'idea di Bennink, Moore e Reijseger, che diversi anni or sono decisero di dare al loro trio il nome di quel luogo magico in cui si era costituito, ma oggi vanta una fama internazionale per meriti propri: per il clima (tra artisti e organizzatori) e per la qualità della musica offerta, tanto, che gli organizzatori hanno deciso di esportare il loro sapere e conoscere altrove..." (Luca Vitali)

16/07/2007

Carla Bley "The Lost Chords" incontra Paolo Fresu: "...speriamo che l'insistenza con cui il pubblico ha richiesto inutilmente un ennesimo bis sia servita almeno a convincere la Bley e Fresu a non fare di questa collaborazione soltanto un episodio, seppur straordinario." (Dario Gentili)

30/06/2007

Guinga - Mirabassi Duo e Carla Bley & The Lost Chords find Paolo Fresu aprono la XII^ edizione di delle "New Conversations" di Vicenza Jazz 2007. (Giovanni Greto)

27/05/2007

Gillespie, Blakey, Baker, Petrucciani, Rollins...le jazz pictures di Paolo Ferraresi

27/05/2007

Nuova gallery di grandi artisti curata da Dario Villa

26/05/2007

Stultifera navis (Jazzcom)

09/10/2006

La gallery di Roccella Jonica 2006 (Francesco Truono)

08/10/2006

Folk Frontiera (Giovanni Palombo Acoustic Trio )

08/10/2006

BlueLocride, l'edizione 2006 di Roccella Jonica: "Superato il ragguardevole traguardo dei cinque lustri, il festival di Roccella, giunto alla sua XXVI edizione, continua a espandersi nel tempo e nello spazio, abbracciando il capoluogo e l'intera Locride ..." (Vincenzo Fugaldi)

28/05/2006

Carillon (Riccardo Zegna)

31/03/2006

Le foto di Incroci Sonori, Ternijazz Winter e Italian Jazz Graffiti (Paolo Acquati)

05/03/2006

Italian songs (Pietro Tonolo)

27/01/2006

L'amico del vento (Stefano Cantini)

11/12/2005

Danza di una Ninfa (Storie di Tenco) (Enrico Pieranunzi e Ada Montellanico )

23/11/2005

Ladybird (Paolo Damiani)

22/09/2005

Sette e mezzo (Marco Zurzolo Band )

20/02/2005

Carla Bley, al teatro Curci di Barletta. Un viaggio breve ma intenso, attraverso l'anima musicale americana, arricchito da tinteggiature storiche ed interpretazioni atipiche. (Alceste Ayroldi)

27/12/2004

Les Amants (Enrico Pieranunzi)

11/09/2004

The Lost Chords (Carla Bley)

17/07/2004

Oltremare (Pietro Tonolo)

02/04/2004

Mari Pintau (Bebo Ferra)

19/10/2003

Fuori le Mura (Gabriele Mirabassi - Luciano Biondini)

17/10/2003

Lirico (Danilo Rea)

12/10/2003

Il Circo (Raffaello Pareti)

16/05/2003

Trasnoche (Enrico Pieranunzi - Marc Johnson)

19/04/2003

Barcarola (Riccardo Zegna)

16/04/2003

La Bancarella (Gianni Coscia)

11/02/2003

Perugia Suite (Enrico Pieranunzi)

01/02/2003

Pulcinella (Marco Zurzolo)

16/11/2002

Farfalle (Tonolo, Goldstein, Birro, Ciancaglini)

12/09/2002

L'Archiliuto (Gianni Coscia)

02/07/2002

Racconti Mediterranei di Enrico Pieranunzi con Marc Johnson e Gabriele Mirabassi (Egea Records).

22/06/2002

Live at Umbria Jazz. Un eccezionale documento della grande Carmen McRae.

19/05/2002

Isole (Islands) di Paul McCandless, Bebo Ferra e Paolino Dalla Porta (Egea Records)





Video:
Stepping on stars - Joe Locke Rosario Giuliani Dado Moroni (Egea Records-Umbria Jazz)
Spot nuova uscita discografica 2011 "STEPPING ON STARS" J.LOCKE-R.GIULIANI-D.MORONI(EGEA RECORDS-UMBRIAJAZZ) www.egeamusic.comRegistarto dur...
inserito il 24/12/2010  da EgeaRecordsMusic - visualizzazioni: 4697
Calvino Reloaded - Cadoneghe (PD), 240609
...
inserito il 20/07/2009  da GershwinSpettacoli - visualizzazioni: 3123
Calvino Reloaded - Cadoneghe (PD), 240609
...
inserito il 20/07/2009  da GershwinSpettacoli - visualizzazioni: 3138
Carla Bley and Steve Swallow - Lawns
... beyond beauty ... such love between those two ... you can hear it ......
inserito il 29/12/2008  da thereisnoproblem - visualizzazioni: 3282


Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 8.937 volte
Data pubblicazione: 12/06/2005

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti