Jazzitalia - Recensioni - Simone Faliva: Non disperdere nell'ambiente
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Arriva l'Ancona Jazz Summer Festival con grandi artisti nazionali e internazionali .

Master della durata di 12 mesi in Music Industry Management. Direzione: Alceste Ayroldi. .

Anteprima della XX edizione del Multiculturita Summer Festival affidata a un'orchestra di giovanissimi:.

Prima edizione del Little Jazz Festival: il nuovo progetto degli studenti dell'indirizzo musicale della Scuola Secondaria di Primo Grado dell'Istituto Comprensivo di Fiesso Umbertiano..

Annunciati dal 16 al 20 luglio 2022 i prestigiosi Summer Camp del CEMM nella bella location toscana Poggio Cennina Resort con la distinzione tra jazz e pop-rock, entrambi con un team di altissimo profilo.

Annunciata la XX Edizione del Multiculturita Summer Festival che ospiterà Chiara Civello, Roberto Vecchioni e Raphael Gualazzi..

Alceste Ayroldi presenta al Conservatorio di Napoli il suo libro sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore in musica.

Pubblicato dalla Sher Music Co. un nuovo volume della collana Jazz Songbook dedicato alla musica di Steve Khan.

Blue Note Records e Universal Music Group Africa annunciano la creazione del nuovo marchio Blue Note Africa con la pubblicazione dell'album di Nduduzo Makhathini, "The Spirit Of NTU".

Grammy Award 2022: premi postumi (Chick Corea e Lyle Mays), la voce di Esperanza Spalding e i tre "nuovi talenti" Ron Carter, Jack DeJohnette, Gonzalo Rubalcaba.

Stage di Chitarra Flamenco di Manuel Montero nell'ambito del festival Arte in Vivo a San Lucido (Cosenza).

Esce anche in e-book il libro di Alceste Ayroldi sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore delle opere musicali.

Monopoli, sabato 12 marzo - Presentazione libro Alceste Ayroldi.

Nasce Pantuk, sinergia tra Pannonica e Tuk Music.

Alceste Ayroldi pubblica un libro sulla legislazione dello spettacolo e il diritto d'autore in musica .

Si è spento all'età di 95 anni la grande icona della chitarra jazz Franco Cerri..

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Ultimi aggiunti:

            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAPORALE Giorgio (chitarra)
            CAPPI Andrea (piano, tastiere)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            LEPORE Fabio (voce)
            LUPI Benedetta (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            PELLEGRINO Vincenzo (batteria)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            THE JAZZ RUSSELL (gruppo)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Simone Faliva
Non disperdere nell'ambiente



Emi (2017)

1. La Rebecca sul palo
2. La vita è facile
3. Ogni dramma è un falso
4. I tortelli al salmone
5. E' sempre colpa del peperone
6. Voci passate
7. Non piangere per me
8. Enzo

Simone Faliva - composizione, rielaborazione, master e mixer
Michiko Hayashi - voce


"Non disperdere nell'ambiente". Al solito Simone Faliva adopera titoli inusuali per i suoi dischi, per non parlare dei singoli brani, dove troviamo " I Tortelli al salmone", "La Rebecca sul Palo", "E' sempre colpa del peperone", fra gli altri. Insomma il compositore padovano si conferma parecchio fantasioso, trovando accostamenti bizzarri e ironici. Riesce sempre, in questo modo, a spiazzare gli eventuali ascoltatori.

La copertina dell'album è piuttosto regolare. Ci aveva abituato, il musicista veneto nei suoi primi cd, a cover sovrabbondanti di illustrazioni, proprio per una preferenza dichiarata per il messaggio multimediale in opere da apprezzare in tutti i loro aspetti artistici. In questo caso abbiamo, invece, un disegno, sul davanti e un altro sul retro, abbastanza particolari, ma non così estrosi e appariscenti. La musica, invece, è ancora una volta sorprendente e ondeggia fra il rumorismo di natura elettronica e la tradizione classica, rappresentata dalla voce bene impostata della soprano, unica ospite della registrazione. Per il resto è Faliva, da apprendista stregone, che elabora o rielabora sequenze sonore con un mixaggio attento a miscelare ingredienti apparentemente incompatibili in un calderone ribollente e onnicomprensivo. E' una specie di vento tecnologicamente modificato che imperversa nelle otto tracce, trascinando con sé e assorbendo le evoluzioni dinamiche della cantante, la cui voce grida letteralmente nel deserto. Fanno capolino qua e là brandelli riconoscibili di classici inossidabili, da "Cats" a "Summertime", alla stessa "Caruso" di Lucio Dalla. Sono parentesi liriche in un tessuto cucito insieme dall'abilità del maestro veneto nel mescolare differenti timbri per costruire il suo suono caratteristico, con un uso effettistico e personale del mixer. L'episodio meno convincente è "Enzo", dove interviene un'attrice a raccontare la storia del libro dei sogni, francamente piuttosto debole.

Malgrado questa caduta nell'ultimo pezzo, nel complesso il cd riafferma l'originalità di un autore impegnato a farsi strada e ad entrare dentro la musica, per svolgerla e stravolgerla dall'interno, componendola e scomponendola, filtrandola, per arrivare ad un risultato finale decisamente atipico, dove la parte elettronica cinge e avvolge quella acustica senza peraltro soffocarla del tutto.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
16/08/2019

Intervista a Simone Faliva: "...un artista di difficile catalogazione. La sua musica è ricca di significati e di stranezze, non certo adatta a chi ascolta proposte tranquille e non perturbanti."

07/01/2014

Bertibello (Simone Faliva)- Francesco Favano

02/02/2013

Sordità Selettive (Simone Faliva)- Gianni Montano

17/06/2011

Il quinto chicco del melograno (Simone Faliva)- Gianni Montano

17/11/2004

LEZIONI (Organo Hammond): Settaggi e controlli: Drawbar part. II (Simone Faliva)

30/01/2004

LEZIONI (Organo Hammond): Settaggi e controlli: Drawbar part. I (Simone Faliva)

01/11/2003

LEZIONI (Organo Hammond): Nuovo spazio didattico dedicato all'organo hammond. Il primo articolo racconta la storia del mito di questo strumento. (Simone Faliva)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 964 volte
Data pubblicazione: 26/08/2018

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti