Jazzitalia - Recensioni - Black Top: #One
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Giordano in Jazz Autunno/Inverno 2019, edizione del segno delle donne e del piano solo internazionale. Apertura affidata a Linda May Han Oh e poi si continua con Rickie Lee Jones e Brad Mehldau..

Ventisettesima edizione per l'EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 15 al 24 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica. .

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RAVERA Leo (piano)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Black Top
#One



Babel Label (2014)

1. There Goes The Neighbourhood
2. Guess Who's Coming To Dinner
3. Archaic Nubian Stepdub

Orphy Robinson - marimba
Pat Thomas - pianoforte, tastiere, computer
Ospite:

Steve Williamson - sassofono tenore e soprano


Se musicasse un film, sarebbe di quelli con tinte fosche, agitate e tese, di quelli che ti tengono sulla corda dall'inizio alla fine e che ti fanno torcere le mani con soddisfazione. Orphy Robinson e Pat Thomas, alias Black Top, cooptano Steve Williamson, sassofonista di vaglia con esperienze aperte: al fianco di Abbey Lincoln, ma anche di Louis Moholo-Moholo, Viva La Black, Maceo Parker, Courtney Pine; coriaceo e limpido nel lasciar fluire il suo prezioso eloquio all'interno delle linee stampate dai due Black Top.

Tre brani, tre suite: tre storie. "There Goes The Neighbourhood" è onirica, meccanica e contrappone il caldo e fluido fraseggio di Williamson all'acre martellare della marimba prima e del pianoforte dopo, che la contrappunta. L'ingresso delle scintille di elettronica rendono il brano sempre più inquietante e permettono a Thomas e Robinson di declinare il loro vocabolario avanguardistico radente l'atonalità. La materia sembra sempre in dissoluzione, soprattutto nelle mani di Robinson e Thomas, così in "Guess Who's Coming To Dinner" le corde del pianoforte insistono su vamp acute e algide tessendo una ragnatela, mentre la marimba punzecchia ritmicamente e testardamente in attesa dell'ingresso di Williamson, vero antagonista dell'aria sferzante spinta dai Black Top. I cambi di scena ora svuotano, ora riempiono il brano grazie all'elettronica che arriva come una rasoiata e il soprano di Wlliamson che scrive arzigogoli sfaccettati e pungenti. Esplode dalle prime note un groove che si spalma su di un tappeto techno-minimal in "Archaic Nubian Stepdub", punto d'incontro tra diverse dinastie musicali che riescono ad andare sottobraccio perfettamente.

L'opera prima – omen nomen – dei Black Top enuncia il credo musicale dei due (tre?) musicisti: jazz d'avanguardia, musica contemporanea, elettronica di spessore e mai fuori luogo, swing suggerito.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia













Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 271 volte
Data pubblicazione: 06/10/2014

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti