Jazzitalia - Recensioni - Rosalba Bentivoglio: Only Light Blue
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Ventisettesima Edizione per l'EFG London Jazz Festival, unanimemente riconosciuto come uno degli eventi più sfavillanti all'interno dell'offerta culturale della capitale inglese.

Sessantesimo anniversario del Bologna Jazz Festival, sui palchi e nei club anche di Modena e Ferrara, con un ricco programma e molti eventi didattici, culturali .

Chick Corea, John Scofield, Joe Lovano, Enrico Rava, Pat Martino tra i nomi di spicco del Padova Jazz Festival che si terrà dal 13 ottobre al 24 novembre.

Esce il 19 ottobre "La Fenice", registrazione del concerto che Keith Jarrett ha tenuto a Venezia nel luglio 2006.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
Rosalba Bentivoglio
Only Light Blue



Aleph (2013)

1. Giuggio
2. Solaria
3. Last Bloom
4. La Danza del Sole
5. Only Light Blue
6. La Voce
7. In the Wind He Comes
8. Sulle vie dello Zimbabwe

Rosalba Bentivoglio - voce
Alberto Liprandi - piano
Paul Mccandless - oboe, sax soprano, clarinetto basso, whistles
Claudio Cusmano - chitarra classica e acustica (Sulle vie dello Zimbabwe, La Danza del Sole e In the Wind He Comes)
Franz Minuta - vibrafono, marimba (Giuggio e La Danza del Sole)


Rosalba Bentivoglio conferma, con quest'ultima fatica "Only Light Blue", la sua unicità e bravura nel panorama jazzistico contemporaneo. La vocalist siciliana confeziona un album solare in cui traspariscono in toto gli influssi del sound mediterraneo. I suoi vocalizzi sono unici e la voce si contorce sinuosamente riempiendosi e saturando tutto lo spazio circostante. Un'emissione vocale che si spezza, si comprime e rigetta la sua rassicurante funzione esclusivamente descrittiva e melodica per inoltrarsi in un piccolo mondo nei meandri più profondi del corpo.

L'accompagna in questo viaggio, ancora una volta, il talentuoso sassofonista degli Oregon, Paul McCandless, pronto a fare da contraltare, con il suo algido timbro, alla prorompente solarità della cantante catanese. Completano la formazione Alberto Aliprandi al piano, essenziale per la coesione del progetto, Claudio Cusmano alla chitarra e Franz Minuta al vibrafono e marimba.

In "Giuggio" la voce si articola per spirali continue ad altezze differenti, il piano ripete un piccolo riff creando le condizioni per il lavoro della Bentivoglio coadiuvato dal timbro aperto ma compostissimo del sax soprano. In "Last Bloom", traccia scritta a due mani con Paul McCandless, la formula si accentua con note di dolce malinconia. Se ne "La danza del sole" la gioia si fa intensa e vivace, grazie anche all'apporto della chitarra e delle marimba, "Only Light Blue" si scopre giocando sempre con il piano che rivolta l'esile riff lasciando instaurare un intenso dialogo voce e sax soprano e permettendo notevoli evoluzioni vocali. La traccia "In the Wind He Comes" è la più tradizionale dell'intero progetto, qui la Bentivoglio recita in italiano all'inizio e poi intona una splendida melodia in lingua inglese: chitarra, piano e sax la seguono completando il suo dolce zigzagare.

Nicola Barin per Jazzitalia







Articoli correlati:
03/01/2016

Oregon: il fascino intramontabile della ricerca: "Complessi, raffinati, intensi, questo dopo tanti anni sono ancora oggi gli Oregon per la XX edizione di ParmaJazz Frontiere" (Barbara Bianchi)

28/04/2013

Blue From Heaven (Pierluigi Balducci)- Gianni Montano

02/01/2011

In stride (Oregon)- Alessandro Carabelli

02/12/2009

Elisabetta Antonini presenta il suo album "Un minuto dopo" all'Alexander Platz di Roma insieme a Gabriele Coen, Alessandro Gwis e Paul McCandless. (Laura Mancini)

25/10/2009

Un minuto dopo (Elisabetta Antonini)- Andrea Gaggero

16/08/2009

Piazza Jazz 2009 a Piazza Armerina, una realtà dove "cuore e passione sono il motore primo, e tutto il resto viene dopo...sotto la direzione artistica di Giovanni Mazzarino, Piazza Jazz per tre giorni ha fatto risuonare di musica e cultura la città dei mosaici, grazie pure a protagonisti di rilievo internazionale." (Antonio Terzo)

06/06/2009

Danza Multietnica (Antonio Calogero )

08/02/2009

Jazz & Wine, Live Music Buffet presso il Palermo Jolly Hotel con la direzione artistica di Giovanni Mazzarino: "Chissà perché le iniziative o gli esperimenti più interessanti durano poco e finiscono per sparire. Grandi hotel internazionali hanno un proprio jazz club di riferimento, spesso anche accorpato nelle proprie pertinenze, dove vengono chiamati a suonare dei jazzisti di rilievo, sia locali che stranieri, per il diletto di ospiti ed esterni." (Antonio Terzo)

10/11/2008

Intervista ad Antonio Calogero: "L'altro significato che, secondo me, si potrebbe dare al termine world music è quella di una musica che, filtrata attraverso la sensibilità del compositore, ingloba influenze che vengono, non dico da ogni parte del mondo, ma da tutte quelle che il musicista ha in qualche modo assimilato in trenta anni di studio." (Giuseppe Mavilla)

15/08/2008

Il sole di un attimo (Ada Montellanico)

14/08/2008

en plein air (Fabularasa)

23/02/2008

La Danza Multietnica di Paul MC Candless e Antonio Calogero: "...due musicisti che a vederli insieme sull'improvvisato palchetto della Cripta viene da chiedersi ma come fanno due musicisti apparentemente così diversi nelle loro esperienze artistiche e nel loro background musicale a vivere un'esperienza artistica in comune?" (Giuseppe Mavilla)

09/04/2006

Walking On The Tiger's Tail (Nguyen Le Quartet)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 411 volte
Data pubblicazione: 12/04/2015

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti