Jazzitalia - Recensioni - Vito Ottolino: Distanze
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

XVIII Edizione per il Beat Onto Jazz Festival: 8 concerti sotto il tema "Le vie del jazz", che mirano a declinare l'ampio vocabolario dell'idioma jazzistico e chiusura con gli Yellowjackets.

Seconda edizione del Premio Internazionale "Pino Massara" per giovani compositori di musica pop e jazz. Premi per un totale di 25.000 euro.

Gianicolo in Jazz 2018: Una location straordinaria, la terrazza più esclusiva e famosa di Roma per una rassegna estiva con la direzione artistica di Roberto Gatto.

XV Edizione di Gezmataz Festival & Workshop che ha come tema "La Voce", filo conduttore di tutti gli eventi della rassegna

Tour americano di Fabrizio Bosso con il suo quartetto, da Chicago a New York, passando per Greensboro e Washington.

Mast Bari organizza un workshop di Legislazione musicale e dello spettacolo con Alceste Ayroldi.

Serata all'insegna del groove per la rassegna Special Guest. Di scena il Soul Train R-Evolution di Michele Papadia con Fabrizio Bosso & Serena Brancale.

Siae & Co.: workshop di Alceste Ayroldi che illustra le leggi fondamentali del settore musicale e dello spettacolo.

Cammariere, Paoli e Rea, Chano Dominguez e il progetto Hudson di Jack Dejohnette &, John Scofield per la 29ma edizione di Notti di Stelle, il festival jazz della Camerata Musicale Barese.

Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Serena Brancale, Javier Girotto e Martin Bruhn per la II edizione del Festival Special Guest nato dalla collaborazione tra il Teatro Eliseo e il Saint Louis College of Music.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AUTINO Adriano (chitarra)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VIGNALI Michele (sax)
Vito Ottolino
Distanze



Digressione music (2016)

1. Celeste
2. Outstanding Journey
3. Distanze
4. Runnin' Home
5. Movie's Song
6. Finis Terrae
7. Brincadeira
8. Misunderstanding
9. Last Train Home
10. Lungo la strada

Vito Ottolino - chitarra classica, acustica, 12 corde
Francesco Angiuli - contrabbasso
Cesare Pastanella - percussioni

Ospiti:

Beppe Fortunato - tastiere (5)
Felice Di Turi - batteria (8)


Non è facile mettere far entrare nello stesso crogiuolo la musica della tradizione folclorica di mezzo mondo, la melodia italiana, il jazz calibrato di marca europea.

Vito Ottolino mette al servizio le sue diverse corde alle sue stesse composizioni, tutte ben architettate e appassionate. Dal fluire deciso, da songwriter d'antan che si ascolta in "Celeste", in duo con le pastose e brunite corde di Francesco Angiuli, ai richiami all'Africa che risuonano nelle vibranti percussioni di Cesare Pastanella in "Outstanding Journey", passando per il brano eponimo che ci riporta a una fusion vellutata, ma non artefatta. Non v'è passaggio dove non risuoni un epoca, una porzione di mondo: così anche in Runnin' Home, che ci racconta mille storie con il suo up-tempo su strisce di arpeggi rinascimentali. "Movie's Song" è slow, tanto quanto una carezza e si ascolta il decalage di Ottolino, sempre impeccabile nel far risplendere ogni singola nota. "Finis terrae" ci porta in quella terra di confine che è l'Andalusia: mischiando il sostenuto e roboante ritmo spagnolo con le armonizzazioni arabe. Il viaggio di Ottolino e sodali prosegue in America Latina con "Brincadeira" con il brillante arpeggiare del leader corroborato dall'archetto di Angiuli. "Misunderstanding" ci lascia riabbracciare la fusione di suoni con la melodia sempre svettante tra gli assolo di Ottolino e il ritmo incalzato dalla batteria di Di Turi. L'unica cover dell'album è affidata a Pat Metheny con l'immarcescibile "Last Train Home", padroneggiata solipsisticamente da Ottolino. Segue lo stesso milieu "Lungo la strada" con un nuovo assolo di Angiuli, che tiene a mente la melodia lasciando cantare le corde del suo contrabbasso.

Ottolino mette in mostra la sua esperienza, i suoi ascolti e rivela una penna abile, arguta e storicamente attenta. E le sue chitarre sanno declamare perfettamente ogni singolo verso.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
01/11/2016

Bea (Andrea Sabatino another 5et)- Niccolò Lucarelli

01/02/2015

The night has a thousand eyes (Angelo Adamo, Guido Di Leone, Francesco Angiuli)- Alceste Ayroldi

17/11/2014

Epoca (Onofrio Paciulli)- Alceste Ayroldi

09/11/2014

My Soul (Leo Pianoforte)- Alceste Ayroldi

06/10/2014

The Visual (Nino La Montanara - Sri Hanuraga - Francesco Angiuli)- Alceste Ayroldi

08/02/2014

Quattro chiacchiere con...Guido di Leone: "C'è ancora chi pensa che sia una musica difficile e per vecchi: alcuni ragazzi non l'hanno mai sentito. Poi quando lo scoprono se ne innamorano!" (Alceste Ayroldi)

25/11/2013

Due Punti Nel Blu (Paolo P & Acoustic Group (feat. Marco Tamburini))- Valeria Loprieno

16/06/2013

Magnolia (Mirko Signorile)- Roberto Biasco

24/06/2012

Cisi, Ionata, Angiuli e Angelucci all'Alexander Platz di Roma: una formazione nata come trait d'union tra il Northbound 4tet e il Max Ionata 4tet per un grande "progetto" a due tenori. (Pasquale Raimondo)

02/04/2011

Anyway (Berardi Jazz Connection) - Luca Labrini

05/12/2010

Prelude (Wolff/Angiuli/Fryland) - Alceste Ayroldi

26/09/2010

Al "Perse Visioni", l'European Jazz Trio di Andreas Fryland, Walter Wolff, Francesco Angiuli: "Il concerto ha dato l'idea di un perfetto compromesso fra musica jazz di stampo afro americano e jazz con influenze europee, sia scandinave che mediterranee." (Pasquale Raimondo)

18/03/2010

Javier Girotto Jazz Quartet a Monopoli: "Ho riunito una squadra straordinaria, composta da musicisti di alto livello - ha dichiarato Francesco Angiuli - è stato molto emozionante poter ascoltare la loro 'voce interpretativa' nei brani di mia composizione, così come è stato molto stimolante suonare per la prima volta dei brani di composizione di Girotto, Gwiss e Smimmo, i quali si sono dimostrati molto professionali in tutto". (Pasquale Raimondo)

01/01/2010

Antiche Pietre (Giuliana Soscia & Pino Jodice Italian Tango Quartet)- Alessandro Carabelli

08/03/2009

Latitango (Giuliana Soscia & Pino Jodice, Italian Tango Quartet)

17/08/2008

Night (Leopoldo Sebastiani)

22/12/2004

Intervista a Francesco Angiuli: "...Nel jazz il musicista è continuamente stimolato a mettersi in discussione rischiando e cercando di metter a nudo la propria personalità, cosa che non accade affatto nella musica leggera..." (Alceste Ayroldi)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.272 volte
Data pubblicazione: 07/01/2017

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti