Jazzitalia - Recensioni - Hands Jazz Trio: Our Favorite Standards & Others
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

ECM: le novità in uscita della prestigiosa casa discografica tedesca. .

Open Day del Saint Louis Music School dedicato al Master in I livello in Music Business & Management. .

Al via il Premio Rota 2021. Un'edizione dove accanto alla consegna dei riconoscimenti vi sarà tanta musica dal vivo. .

Morto Don Marquis (4 maggio 1933 - 29 luglio 2021) indimenticabile storico del jazz e autore del volume “In search of Buddy Bolden: first man of jazz".

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Hands Jazz Trio
Our Favorite Standards & Others



Autoprodotto (2019)

1. Who Can I Turn To
2. Voyage
3. For Jim
4. Silver's Serenade
5. When Sunny Gets Blue
6. Hands Blues
7. Hackensack
8. O grande amor
9. Along Came Betty

Antonio Tosques - chitarra
Marco Contardi - organo Hammond
Leo Marcantonio - batteria


Ci sono standard e standard: quelli sempre più abusati (e anche, in alcuni casi, maltrattati) e altri che, per mille motivi (forse perché più difficili da eseguire?) sono trascurati anche nelle aule didattiche. Antonio Tosques, Marco Contardi e Leo Marcantonio, preferiscono la via più impervia mettendo su un canzoniere ricco di perle autoctone e mutuate da alcuni grandi del jazz, come "Voyage" firmata da Kenny Barron, veloce e swingante, ricca di figurazioni esaltate dalla perfetta intonazione di Tosques, dalle linee melodiche nette e precise. C'è "Hackensack" di Monk, che esalta il sapiente dosaggio di saturazione e riverbero di Tosques e l'effetto di tensione ordito dalla batteria di Marcantonio. Si viaggia attraversando l'hard bop e il soul jazz di Horace Silver in "Silver's Serenade", che mette in proscenio l'amalgama perfetto del trio. Poi, lo chapeau di Tosques al grande Jim Hall con "For Jim", fatta di stop and go dall'invidiabile groove tessuto da Marco Contardi, che sorregge le fresche frasi cesellate da Tosques.

Il trio si ricorda anche di Nat King Cole (da qualche tempo a questa parte relegato in un angoletto) con il classico " When Sunny Gets Blue", una ballad dove il duettare tra l'organo di Contardi e la chitarra di Tosques, è sottolineato dalle spazzole di Marcantonio. Anche "Along Came Betty" di Benny Golson ci ricorda come il passato sia una terra straniera e il trio lo esegue con leggiadra grazia.

Non poteva mancare una bossa, ma non le solite trovate "pubblicitarie", bensì "O grande amor", che trasuda di Stan Getz e João Gilberto nonostante l'assenza del sassofono: intenso il lavoro all'Hammond di Contardi, che incastona le note rendendo asprigno il dolce sapore del ritmo latino.

Un disco impeccabile, sia dal punto di vista esecutivo, delle scelte e delle interpretazioni che hanno un alto grado di personalità e rimarcano – ove ve ne fosse bisogno – la professionalità dei tre musicisti pugliesi.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
05/11/2016

Psychedelic Light (Antonio Tosques & Pietro Iodice Lithium J Quartet)- Gianni Montano

11/05/2015

Voyage (Giovanni Cafaro Quintet with Strings)- Alessandra Monaco

25/11/2013

My Perpetual Life (Marco Contardi)- Francesco Favano

31/03/2013

My Waits (Serena Spedicato)- Alceste Ayroldi

10/03/2013

Work In Progress (Gianni Insalata Quartet)- Matteo Mosca

09/07/2012

The 4 One (Pierluigi Villani)- Gennaro Pasquariello

17/03/2012

Block Notes (Antonio Tosques 4et Guest Mike Melillo) - Eva Simontacchi

22/03/2010

sings Cole Porter& the beat of yearning desire (Giuseppe Delre) - Cinzia Guidetti

06/03/2010

Mr. Xanthou (Fabio Di Biagio)- Gianni B. Montano

12/04/2009

Stupor Mundi (Pierluigi Balducci)

14/03/2009

Galantuomini (Gabriele Rampino )

23/02/2008

Hustle And Bustle (Marco Contardi Quartet)

09/12/2007

Intervista al chitarrista Antonio Tosques: "Per quanto riguarda la possibilità di farsi conoscere e farsi strada i canali sono anche qui migliorati grazie ai tanti concorsi che ci sono per giovani musicisti e non. Il problema di fondo resta la possibilità di poter lavorare poi in modo più o meno costante. Questo dipende da tanti fattori. Promozionali, manageriali ecc." (Eva Simontacchi)

21/10/2007

Synopsis (Antonio Tosques Quartet)

15/09/2007

Rouge! (Pierluigi Balducci Ensemble)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 704 volte
Data pubblicazione: 16/06/2019

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti