Jazzitalia - Daniela D'Ercole: The Peacocks
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

YVP 2008
Daniela D'Ercole
The Peacocks


1. I'll close my eyes
2. A taste of honey
3. Broadway
4. Caravan
5. The peacocks
6. Sailing
7. Recordame
8. Where or when
9. Nature Boy
10. Empty faces
11. Nicole's lullaby

Daniela D'ercole - voce
Ettore Carucci - piano
Giuseppe Bassi - contrabbasso
Marcello Nisi - batteria

Special Guest

Jed Levy - sax tenore e flauto
 





P
ersonalità, potenza di voce, espressività senza alcun ricorso a certi sterili virtuosismi di tante aspiranti cloni di Ella Fitzgerald e della Vaughan. Queste le carte che Daniela d'Ercole gioca nel suo disco d' esordio, pubblicato dalla label tedesca YVP MUSIC e già presentato negli USA. Stella polare della giovane cantante pugliese sembra essere piuttosto la Dinah Washington degli ultimi anni, quando la vocalist dell'Alabama aveva messo la sua sapienza di interprete blues al servizio di una musica pop raffinatissima. Il primo brano di questo disco "I'll close my eyes" è un omaggio esplicito a Dinah, quasi il tributo da pagare a tanto nume. Nei brani successivi la D'Ercole è decisamente più personale e, sorretta da un gruppo di musicisti assolutamente perfetto per il suo mondo espressivo, mette in luce tutte le doti di cui si diceva all' inizio.

Ovviamente ci sono luci ed ombre. Queste ultime nascono da un lettura a volte un po' scolastica di certi standard come Caravan o Speak Low e dall'eccesso di leziosità di brani, invero molto poco jazzistici, come Sailing. Le luci, vivide, vengono da brani come Peacok (forse non a caso scelto anche come titolo del disco) nei quali la giovane interprete riesce ad evocare brume e tristezze giocando sulle sfumature, sui soffi, sui chiaroscuri, con una tecnica quasi strumentale (Nelle note di copertina confessa, infatti, di essere stata ammaliata da una rilettura di Wynton Marsalis di "Where or When" e di aver studiato approfonditamene la grande storia jazzistica dei fiati). In questi momenti, specialmente quando dialoga con il sax di Jed Levy, viene da pensare che il territorio che ha scelto di abitare, una frontiera mobile fra pop e jazz è forse un po' limitante. In altre parole la D'Ercole dovrebbe forse osare di più. Ha tecnica, grinta e carica emotiva per farlo. Questi rilievi (incoraggiamenti) non devono comunque far dimenticare che siamo davanti ad un ottimo disco d' esordio.

Marco Buttafuoco per Jazzitalia
 







Articoli correlati:
03/08/2018

Beat Onto Jazz Festival 2018: Terzo appuntamento con il quartetto italo-asiatico-americano Fratello Joseph Family Affair e la prima assoluta de "Il Duca e il Bardo" con Orchestra del conservatorio Niccolò Piccinni diretta da Vito Andrea Morra e il gruppo teatrale VoxMedia

01/11/2016

Bea (Andrea Sabatino another 5et)- Niccolò Lucarelli

09/08/2015

Vittoria Jazz Festival "Music & Cerasuolo Wine" 2015: "Edizione numero otto per il festival in provincia di Ragusa con grandi nomi internazionali e talenti italiani per un programma denso e calibrato..." (Vincenzo Fugaldi)

29/03/2015

The Duke (Vibeguitar Quartet)- Antonella Chionna

13/07/2014

Vittoria Jazz Festival 2014: "Settima edizione per il festival diretto da Francesco Cafiso che, con valide proposte artisiche unite a innumerevoli iniziative collaterali, riempie la splendida piazza Enriques in ogni serata..." (Vincenzo Fugaldi)

08/02/2014

Quattro chiacchiere con...Guido di Leone: "C'è ancora chi pensa che sia una musica difficile e per vecchi: alcuni ragazzi non l'hanno mai sentito. Poi quando lo scoprono se ne innamorano!" (Alceste Ayroldi)

03/02/2014

Seven (Dino e Franco Piana Septet)- Andrea Gaggero

07/04/2013

'U Popole Mije (Gianni Cellamare & Taranto Quartet)- Matteo Mosca

17/02/2013

A Day Will Come (Dino Plasmati Open Jazz Quartet)- Giammichele Taormina

20/01/2013

The Jazz Convention: "...un confronto tra musicisti che portano con sè la propria storia e soprattutto idee fresche e nuovi stimoli..." (Alceste Ayroldi)

07/05/2011

Alvester Garnett Artworks Ensemble suonano all'After Hours del Dizzy's Club "Coca-Cola" di New York (Roberta E. Zlokower)

02/04/2011

Anyway (Berardi Jazz Connection) - Luca Labrini

04/10/2010

Argento (Raffaele Casarano) - Alceste Ayroldi

07/11/2009

Replay (Raffaele Casarano & Locomotive) - Alceste Ayroldi

05/09/2009

My Foolish Harp (Angelo Adamo) - Giuseppe Mavilla

12/10/2008

Falando de Jobim (Paola Arnesano )

05/10/2008

A Sagliano Cavour (LE) il Locomotive jazz festival 2008. In questa terza edizione, sotto la direzione artistica di Raffaele Casarano, Sheila Jordan con Billy Drummond, Roberto Cipelli, Attilio Zanchi e Alborada quartet; Franco Califano, Cuncordu e Tenore De Orosei, Nguyen Le; e ancora Massimo Manzi, Bebo Ferra, Maria Pia De Vito, hanno incontrato il meglio del jazz pugliese e salentino. (Mariagiovanna Barletta)

14/08/2008

Dallo swing al funk per la 6° edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival 2008 con l'intensità di Kekko Fornarelli insieme a Rosario Giuliani, la tranquilla andatura dei Manhattan Transfer, la scherzosa (e sacra...) musica di Lino Patruno e l'incendiaria forza di Marcus Miller: 4 serate all'insegna della musica di qualità con un pubblico che ha sempre riempito la piazza della Reale Basilica di Capurso. (Marco Losavio)

01/11/2007

Forward (Ettore Carucci Trio)

05/05/2007

Alba (Nicola Andrioli)

17/03/2007

Things I See (Mino Lanzieri)

26/11/2006

Pure Soul (Andrea Sabatino)

31/10/2006

Moon, stars and nights (Chrissie Carpenter Oppedisano)

19/08/2006

The Way I Like (Berardi Jazz Connection)

25/05/2006

Intervista a Carlo Atti: "...la semplicità, la naturalezza. Cerco la "mia" voce....A me piace suonare, mi piace il ritmo, lo swing. Mi piace molto lo stile americano. Questo da al sound maggiore energia, forse. C'è molta gente più brava di me." (A. Ayroldi, M. Losavio)

18/12/2005

Italian Jazz Ensemble (Italian Jazz Ensemble)

10/08/2005

Double Plunge (Riccardo Fassi Quartet with Alex Sipiagin )

03/05/2005

My Love and I (Giuseppe Bassi)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 3.617 volte
Data pubblicazione: 06/06/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti