Jazzitalia - Andrea Rossi Andrea Ground Plane Antenna: Per Kelli Fini Que Ki Contene
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Giordano in Jazz Autunno/Inverno 2019, edizione del segno delle donne e del piano solo internazionale. Apertura affidata a Linda May Han Oh e poi si continua con Rickie Lee Jones e Brad Mehldau..

Ventisettesima edizione per l'EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 15 al 24 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica. .

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ALESSI Piero (batteria)
            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Andrea Rossi Andrea Ground Plane Antenna
Per Kelli Fini Que Ki Contene



Splasc(h) (2011)


Andrea Rossi Andrea - basso elettrico, basso Midi, elettronica, voce
Luca Bonvini - tromba a coulisse, ney
Daniele Cavallanti - sax tenore
George Haslam - sax baritono, tarogato
Stefano Pastor - violino, voce
Tiziano Tononi - batteria


Artista visivo-concettuale, pittore informale, videomaker Andrea Rossi Andrea è un "...bassista di grande talento e di una grandissima immaginazione", il virgolettato è di Stefano Pastor che così lo ritrae nel presentarlo in uno dei frammenti qui impiegati.
Fughiamo subito possibili equivoci: questo non è (non vuole essere) un ritratto in musica dell'autore, non è la registrazione audio-video di un concerto. ARA (che sta per Andrea Rossi Andrea, per brevità) realizza qui un video d'autore in cui la musica (e i musicisti) svolgono un ruolo di primo piano costituendo la materia prima su cui lavorare.
I frammenti selezionati, sovente brutalmente accostati, provengono da diversi concerti tenutisi, in contesti vari fra il 2006 e il 2011, alcuni sono estratti dagli stessi concerti contenuti del precedente dvd "A cuanta paradas de aqui…". Tranquillizziamo agevolmente quanti già abbiano apprezzato il Dvd citato: qui troviamo musica differente, altro è il montaggio, che riserva diverse sorprese confermando il metodo di lavoro dell'artista vicentino, metodo che ha nella ricerca dell'accostamento imprevedibile uno degli elementi base.
Sarebbe qui fuorviante utilizzare la qualità audio-video del materiale quale criterio di giudizio, perché questo è volutamente ed ostinatamente low-fi, materiale di scarto, un insieme "casuale" di oggetti ri-trovati fatti di riprese amatoriali con camere inesorabilmente fisse, con prese audio di ugualmente bassa, talvolta bassissima, qualità che ARA utilizza con grande disinvoltura e freschezza.

Selezionando e accostando frammenti di performances, lontane nel tempo e differenziate per il contesto in cui sono state riprese, ARA continua ad affermare la propria natura di improvvisatore totale e di artista visivo concettuale. Le pillole, i frammenti o le sequenze più lunghe si avvicendano e forse la sequenzza potrebbero anche essere, rivoltata, senza che la struttura complessiva del filmato subisca radicali mutamenti. Se tornasse a rimontare i medesimi pezzi, Andrea Rossi Andrea potrebbe ri-costruire un video forse diverso.

A parte le questioni di metodo troviamo qui "spezzoni" assolutamente raccomandabili e di altissima qualità musicale: il trio ARA-Pastor–Haslam si impegna, su un tempo parossistico del basso elettrico, in un quadretto free tutt'altro che radicale o urlato, nel quale rilucono prima lo splendido timbro e l'aplomb del baritonista inglese, poi la capacità d'ascolto di Stefano Pastor che gli permette di dialogare con chiunque senza rinunciare al proprio lirismo e personale linguaggio.

Nel lungo estratto dal "concerto per pochi intimi" del trio ARA-Bonvini-Pastor, la musica risulta abrasiva, materica, ritmicamente intensa e insieme lirica, con il violino di Pastor, volutamene in penombra. Al nucleo dei Nexus, Cavallanti e Tononi, spetta poi un lungo intermezzo più jazzistico, figlio della tradizione "importata" da Chicago, laddove ARA limitando la sua estroversione, fornisce un accompagnamento uniforme, preciso e meravigliosamente adatto alla musica dei due musicisti milanesi.

Con il solo Tononi è protagonista il MIDI electric bass e ci inoltriamo allora in climi prossimi al rock progressive dei Tangerine Dream o in aree limitrofe. Tutto viene rimescolato e appare inedito...
Il duo ARA-Pastor, infine, ripreso a Forlì, ci fa capire quanto siano distanti e vicini i due musicisti e più si allontanano e più la musica acquista incredibilmente fascino.

Ad ogni cambio di formazione e di scenario, si aprono prospettive dissimili, si respira un'aria nuova, pur con la costante "immaginativa"/"immaginifica" del suono del basso dell'artista veneto.

Andrea Gaggero per Jazzitalia

 







Articoli correlati:
28/10/2013

Faces And Tales (Daniele Cavallanti & The Brotherhood Creative Trance Music Ensemble)- Marco Buttafuoco

17/02/2013

Narcète (Dagnino - Haslam - Pastor - Waterman)- Gianni Montano

22/12/2012

Black Ol' Blues (Black Hole Quartet) - Francesco Favano

18/03/2012

Figli (Tiziana Ghiglioni)- Enzo Fugaldi

11/12/2011

September's New Moon (Dino Betti Van Der Noot)- Gianni Montano

22/10/2011

Once Upon A Time In Argentina (George Haslam)- Gianni Montano

03/07/2011

North South Dial (Stefano Pastor - Ari Poutiainen)- Gianni Montano

26/02/2011

A Cuàntas Paradas De Aqui’? (Andrea Rossi Andrea Ground Plane Antenna)- Gianni Montano

24/12/2010

Freedom - Bows (Stefano Pastor)- Gianni B. Montano

06/06/2010

Non Sono io (Musiche di Luigi Tenco) (Tiziana Ghiglioni)- Gianni B. Montano

01/02/2010

The Spiritual Man (Open Orchestra Featuring John Tchicai) - Giuseppe Mavilla

01/02/2010

Live at Tortona (Borah Bergman-Stefano Pastor)- Gianni B. Montano

05/09/2009

Chants (Stefano Pastor) - Marco Buttafuoco

11/04/2009

Black Hole Quartet (Black Hole Quartet )

07/04/2009

Orchestra (Bolzano Creative) 2007 (Anthony Braxton + Italian Instabile Orchestra)

07/04/2009

Baudrillard Est Mort (Andrea Rossi Andrea Ground Plane Antenna )

16/03/2008

The Humming Cloud (Dino Betti van der Noot)

16/03/2008

Uncrying Sky (Stefano Pastor)

03/02/2008

Cuban Meltdown (George Haslam with Bobby Carcasses)

02/06/2006

Transmutations (Stefano Pastor Quartet)

19/07/2005

Una Notte in Italia (Stefano Pastor)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.121 volte
Data pubblicazione: 01/05/2012

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti