Jazzitalia - Recensioni - Jazz Accident Feat. Fabrizio Bosso: Play Mobil
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

In occasione delll'International Jazz Day 2019, a Tricase lo Unit Six Jazz Sextet ripercorre l'hard bop con la guida all'ascolto a cura di Alceste Ayroldi..

Furto di Sax alla collezione privata del Maestro Berni. Trafugato anche un Selmer appartenuto a Sonny Rollins.

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Jazz Accident Feat. Fabrizio Bosso
Play Mobil



Ea Fast Line (2012)

1. Gangster
2. Incertezze
3. Bop Mobil
4. Baccalà
5. Schiaffi
6. The Inglober
7. Power of Zhar
8. Senza storie
9. Play Mobil
10. Sydrho
11. Play Mobil reprise

Gianni Denitto - sax contralto
Fabio Giachino - pianoforte
Marco Piccirillo - contrabbasso
Paolo Musarò - batteria
Ospite:
Fabrizio Bosso - tromba (1, 3, 8, 9, 10, 11).



Via Pasubio, 6
21058 Solbiate Olona (VA)
tel/fax +39 0331 376380


"Jazz accident" è un quartetto piemontese devoto al jazz pieno di swing, con riferimenti al bop, al modale, in cammino sulla strada maestra della musica afroamericana. Suonano temi a firma dei vari componenti del gruppo. Gli arrangiamenti, frutto evidente di una preparazione puntigliosa e metodica, sono curati con scrupolo. Si comprende agevolmente che quasi nulla è lasciato all'estro momentaneo. Gli attacchi sono sincronizzati. I break, le riprese, i cambi di registro vengono fuori quasi in automatico da un'intesa cementata da un lavoro costante di prove e di esibizioni. Tutto fila liscio come l'olio, insomma. Manca, però, quella scintilla dell'originalità, dell'imprevedibilità, per compiere il salto di livello. Si rimane, cioè, in un ambito piacevolmente corretto, ma si fatica a individuare il colpo di teatro, il tocco di classe, atto a nobilitare questa musica.

In soccorso a questa formazione interviene Fabrizio Bosso. Nei sei pezzi in cui è impiegato qualche scossa emozionale arriva all'ascoltatore. Il trombettista non si risparmia, come sua abitudine, mettendo a servizio della causa comune la sua tromba energica, infuocata o delicatamente melodica accanto ai conterranei e il sound complessivo ci guadagna, eccome.
Basti ascoltare "Gangster", il brano iniziale, dove c'è un esemplare call and response fra Bosso e Denitto, accompagnati per un breve tratto dalla sola batteria, in un'atmosfera surriscaldata, carica di feeling, di vitalità, di un entusiasmo decisamente contagioso. Altrove si distinguono soli efficaci del pianoforte di Fabio Giachino, meditativo o torrenziale, a seconda delle situazioni e una spinta ritmica sempre attenta di Marco Piccirillo e Paolo Musarò.

Il jazz azzardato, di ricerca non abita da queste parti. Qui si compie un'operazione dai confini precisi e circoscritti. Denitto e soci sono appassionati e a servizio del mainstream jazz. Il loro obiettivo è da subito manifesto. Attraverso questo disco, a conti fatti, propongono una musica moderna, gradevole, palpitante di ritmo, dove lo swing è l' ingrediente imprescindibile, ma pecca di originalità.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
07/01/2017

Javier Girotto & Fabio Giachino Duo: "Se per Giachino la musica è danza lieve, citazione colta e fulminea, gioco e diletto, talvolta quasi fanciullesco, in Girotto è fuoco e carne, è storia, cultura e politica personale e del proprio paese d'origine." (Andrea Gaggero)

21/05/2016

Fabio Giachino & Guests: "Un lungo viaggio nell'essenza del jazz, compiuto alternando omaggi a Davis e Coltrane a lunghe sessioni improvvisate..." (Niccolò Lucarelli)

10/05/2015

Red Note: il Jazz ad "Alli Due Buoi Rossi": "Il "rinato" Alessandria Jazz Club continua la programmazione cambiando location e impostazione: un concerto l'ultimo giovedì di ogni mese con formazioni di musicisti italiani - dal trio al quartetto: Inside 4et, Francesca Ajmar 4et e Fabio Giachino Trio" (Andrea Gaggero)

20/05/2012

"Myers-Schwebs Quartet feat. Alessandro Lanzoni e Fabio Giachino Trio special guest Rosario Giuliani: Una serata speciale interamente dedicata ai giovani talenti musicali. Una vetrina per il nuovo jazz italiano (e non solo)..." (Viviana Falcioni)

18/08/2011

Spettacolo!!! (Scie Chimiche)- Gianni Montano







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 335 volte
Data pubblicazione: 15/08/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti