Jazzitalia - Recensioni - Piero Odorici with Cedar Walton Trio: Cedar Walton presents Piero Odorici
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Prospettive Sonore a Foggia: 5 eventi di Jazz Crossover, progetti inediti e di ricerca con, tra gli altri, Roberto Ottaviano, Tom Kirkpatrick e Brian Charette..

Addio a Giorgia Mileto, Con grande dolore apprendiamo della scomparsa della responsabile ufficio stampa del Saint Louis College of Music di Roma e di vari festival internazionali della capitale. .

Vic Juris, chitarrista jazz, noto soprattutto per il suo importante ruolo nella band di Dave Liebman, è mancato il 31 dicembre 2019. Era ricoverato al St. Barnabas Medical Center di Livingston, New Jersey..

Musica, poesia, racconti e tanto altro per la V Edizione di Case Ospitanti a Matera, una suggestiva iniziativa che riempie la città di cultura e di conviviale stare insieme..

E' morto Mario Guidi, uno dei più illuminati manager del mondo del jazz, padre del pianista Giovanni e titolare della MGM Produzioni Musicali, agenzia tra le migliori e serie a livello internazionale.

Bergamo Jazz: Maria Pia De Vito firma l'edizione del 2020 con un cartellone che rende la manifestazione tra le migliori per respiro e profondità a livello europeo.

Pianisti di altri mondi, 7 + 1 concerti dal jazz alle sonorità contemporanee. Tornano a Milano i concerti delle domeniche mattina in una rassegna ideata da Gianni Morelenbaum Gualberto in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano e il Teatro Franco Parenti.

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
Piero Odorici with Cedar Walton Trio
Cedar Walton presents Piero Odorici



Savant (2012)

1. Cesadias
2. For Someone So Beautiful
3. Over the rainbow
4. Tin Tin Deo
5. My One And Only Love
6. Native Son
7. Willie's Groove
8. If I Should Lose You

Piero Odorici - tenor sax
Cedar Walton - piano
David Williams - bass
Willie Jones Iii - drums


Un trio lussuoso si mette a disposizione di Piero Odorici, solido sassofonista di matrice hardbop. A pubblicare il cd è la Savant, prestigiosa etichetta che ha in catalogo Jerry Bergonzi, Wayne Escoffery, Louis Hayes e tanti altri importanti nomi del jazz moderno. Cedar Walton, in realtà, collabora a fasi alterne con Odorici da una decina d'anni. Non è nuovo, cioè, a questo tipo di incontro. Questo lavoro, però, rappresenta una sorta di riconoscimento per il musicista italiano, che entra, così, dalla porta principale nel salotto buono del mainstream attuale.

Il disco è formato da quattro standards e da altrettante composizioni originali. I tre americani, in un certo senso, non si rifanno alla tradizione, ma vivono la musica naturalmente. Fa parte del loro patrimonio culturale se non genetico. Suonano come sanno, senza forzare. Cedar Walton, in particolare, si distingue per un grande senso dello swing e per la predilezione per un jazz essenziale, espresso con interventi stringenti ed efficaci. Ha fatto parte dei jazz Messangers di Art Blakey e si sente. David Williams e Willie Jones sono propositivi, propulsivi e decisamente "dentro" un discorso ritmico sfarzoso, ma non lussureggiante. Piero Odorici riesce a tenere, comunque, il passo dei compagni. I suoi assoli nei tempi mossi con cadenze latin devono qualcosa al modello-Barbieri. Rispetto al sassofonista argentino, però, l'italiano non raggiunge l'acme dell'intensità del celebre Gato. Evidenzia, invece, un maggiore controllo dello strumento, ma anche una minore abilità nell'accendere, nell'infiammare l'atmosfera dei brani. Nelle ballads è impeccabile, ben determinato, rivelando un suono caldo e avvolgente, fin troppo preciso. Il suo solismo non nasconde, in fin dei conti, sorprese di sorta.

In conclusione l'album costituisce una conferma per Piero Odorici, che riesce a costruire un dialogo autentico con veri specialisti del genere, a casa loro, rivelandosi padrone del linguaggio di un jazz senza età, il jazz della moderna tradizione.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
01/12/2012

Intervista a Gaspare Pasini: In occasione del debutto del progetto Pepper Legacy, dedicato alla musica di Art Pepper: "...fa conoscere pezzi di cuore stomaco e cervello sparsi senza riserve sul grande pentagramma che sta nel cielo di ognuno di noi." (Marco Losavio)

11/09/2011

Nevertheless (Valerio della Fonte)- Enzo Fugaldi

18/10/2009

Cedar Walton al Ronnie Scott's di Londra: "Una vera lezione di storia del jazz, un hard bop che non ha eta' poiche' e' ancora estremamente attuale." (Florindo Grillo))

21/07/2009

Sonny Fortune Quartet al Kitano di New York: "Sonny Fortune suona tutta la famiglia dei sassofoni (dal soprano al baritono) e poi il clarinetto e il flauto ed è ancor oggi in splendida forma dopo decenni di concerti ed incisioni discografiche." (Roberta E. Zlokower)

31/05/2009

Intervista a Ray Mantilla: "In America abbiamo davvero un grosso problema con l'economia. E per chi suona jazz è anche peggio. Per il tipico musicista di jazz le cose vanno male oggi...Ce ne sono tantissimi che non trovano lavoro e ingaggi in America. E gli americani sono spaventati. Ma ora, grazie a Dio! E' arrivato Obama. Ora che Obama è presidente le cose andranno sicuramente meglio. La gente poi lo ama davvero, almeno tanto quanto ultimamente odiava Bush." (Franco Bergoglio)

01/01/2009

Cedar Walton al Bologna Jazz Festival: "L'hard bop di Walton oggi appare ricamato, edulcorato nei suoi contrasti. Qualunque sporgenza o dissonanza viene diluita in un'armonizzazione serena, sofisticata e, forse, un po' troppo ragionevole. Il suo stile, evoluto e inguaribilmente odierno, finisce per confezionare un jazz da cartolina, indubbiamente adatto alle esigenze degli ascoltatori più nostalgici." (Giuseppe Rubinetti)

19/08/2007

Eric Reed Quartet al Dizzy's Club Coca-Cola Jazz di New York: "Reed è leggero, sospeso, progetta le sue frasi accentuando le linee melodiche e le lascia correre mentre queste - pure in un mood che per la sua quasi impalpabile leggerezza parrebbe poco incisivo - solcano il percorso sonoro segnandolo in modo indelebile..." (Alessandro Giamatti Fubini)

26/01/2007

Bravo Jazz 2006, Dedicato ad Alberto Alberti: "Quella di Alberto Alberti è stata una delle presenze più significative per la musica afroamericana in Italia; egli ha saputo promuovere e diffondere l'amore per il Jazz in tutto il paese, creando momenti di incontro per gli artisti e ideando manifestazioni un po' ovunque e Umbria Jazz ne è uno splendido esempio..." (Pierluigi Vicini)

16/12/2006

Easy To Love (Roberta Gambarini)

15/07/2006

Hank Jones & Roberta Gambarini Quartet a Jazz In Parco 2006 (Francesco Truono)

08/07/2006

I musicisti, i teatri e l'atmosfera di questa quinta edizione del Rochester International Jazz Festival sono stati ancora una volta determinanti per ottenere un clamoroso successo. 170 concerti eseguiti da più di 600 musicisti, migliaia di spettatori, come Mr. Nugent dice: "Credo che in futuro qui avremo uno dei migliori eventi al mondo!" (John Coltelli)

14/05/2006

George Cables Trio: "Ancora una volta Cables ha sorpreso tutti con il suo pianismo delicato, brani melodici quasi cantabili, fatto di piccole sfumature..." (Bruno Gianquintieri)

03/09/2005

Parkeriana: Tre sax alto, sezione ritmica di gran pregio: l'Associazione Bollate Jazz Meeting ha organizzato un concerto in omaggio alla musica di Charlie Parker (Patrizio Gianquintieri).

14/05/2005

George Cables Trio e Piero Odorici al Fiemme Ski 2005: "...Alla classe di Cables si affianca un Odorici ispiratissimo che sfodera una prova superlativa..." (Vito Mancino)





Video:
Piero Odorici With the Cedar Walton Trio "Bolivia" - Cantina Bentivoglio - Bologna
Piero Odorici in Bolivia (Cedar Walton), sax solo short , with the Cedar Walton Trio , alla Cantina Bentivoglio - BolognaCedar Walton piano,Piero Odor...
inserito il 02/03/2013  da nickingos - visualizzazioni: 3559
Bobby Hutcherson & Cedar Walton Quartet
Bobby HutchersonCedar WaltonDavid WilliamsEddie MarshallSan Javier Jazz Festival 2010....
inserito il 01/11/2012  da JazzPianoGiants - visualizzazioni: 3356
Lush Life Cedar Walton
From Album: "Cedar Walton Trio Plays Billy StrayhornCedar Walton- Piano Andy Simpkins- BassBilly Higgins- Drums...
inserito il 23/08/2012  da ??? ???? - visualizzazioni: 3715
Cedar Walton / Satin Doll
100 GOLD FINGERS'95 (Live in Japan)Cedar Walton(p)Bob Cranshow(b)Grady Tate(ds)...
inserito il 09/06/2012  da hidesuke1948 - visualizzazioni: 2922
Art Blakey & The Jazz Messengers - Live Italy, Sanremo 23-03-1963
Drums: ART BLAKEY, Trumpet: FREDDIE HUBBARD, Sax: WAYNE SHORTER, Trombone: CURTIS FULLER, Piano: CEDAR WALTON, Contrabass: REGGIE WORKMAN....
inserito il 08/01/2012  da Greengrassmusic - visualizzazioni: 3105
Freddie Hubbard with Cedar Walton Trio / God Bless The Child (1992)
Freddie Hubbard : flhCedar Walton : pDavid Williams : bBilly Higgins : dsMt. Fuji Jazz Festival with Blue Note...
inserito il 31/07/2010  da paris0820 - visualizzazioni: 3569
Freddie Hubbard with Cedar Walton Trio / Misty (1986)
Freddie Hubbard : flhCedar Walton : pBuster Williams : bBilly Higgins : dsMt. Fuji Jazz Festival with Blue Note...
inserito il 19/07/2010  da paris0820 - visualizzazioni: 3154
Cedar Walton - Blue Monk
From a performance in 1976 at the Umbria Jazz Festival, here is Cedar Walton's solo on Blue Monk. Cedar Walton, piano, George Coleman, tenor sax, Sam ...
inserito il 11/11/2006  da jazzster123 - visualizzazioni: 3194
Freddie Hubbard & Art Blakey - Moanin'
CLASSIC FREDDIE! This is from 1962 with Art Blakey and the Jazz Messengers. The rest of the band is Wayne Shorter, Curtis Fuller, Cedar Walton, and Re...
inserito il 17/10/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 3989
Freddie Hubbard - Fantasy In D
This is from the Village Vanguard, 1982 with Cedar Walton, Ron Carter, and Lenny White....
inserito il 11/09/2006  da eatsleeptrumpet - visualizzazioni: 3691


Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.051 volte
Data pubblicazione: 07/04/2013

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti