Jazzitalia - Zara - Goloubev - Zanoli: Private Tales
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

ABJZ 046
Zara - Goloubev - Zanoli
Private Tales


1 - In poche parole - 5:58 - (Y.Goloubev)
2 - Things we know - 5:14 - (Y.Goloubev)
3 - All the things you are part. I-II-III-IV-V - 9:26 - (J.Kern)
4 - Marco's Macros - 4:40 - (Y.Goloubev)
5 - Maria - 6:26 - (M.Zara)
6 - The colors of yours eyes - 6:11 - (M.Zara)
7 - 15 Novembre - 4:43 - (M.Zanoli)
8 - Patty knows - 4:33 - (M.Zara)
9 - Chanson pour deux - 6:46 - (M.Zara)
10 - I fall in love too easily - 4:52 - (J.Styne)

Mario Zara - Pianoforte
Youri Goloubev - Contrabbasso
Marco Zanoli - Batteria




Via Pasubio, 6
21058 Solbiate Olona (VA)
tel/fax +39 0331 376380


Mettiamo in conto subito che non è facile scrivere musica originale. Non è facile non subire influenze melodico-armoniche. E' sicuramente più semplice riprodurre standard. Più difficile assicurare loro un arrangiamento esortile. Ed ancora, mettiamo in conto che misurarsi nella formazione più canonica e letterale del jazz è sempre un impegno notevole.



Ciò premesso, caliamoci in un'atmosfera di eccitata partecipazione e di gran voglia di emergere, anche sgretolando e scomponendo le partiture. Tutto ciò implementato da influenze stilistiche differenti e, come spesso accade, non delineate. Volutamente non delineate. Al termine di questo percorso mentale possiamo comprendere il significato dell'espressionismo latente di Private Tales. Mario Zara, Yuri Goloubev e Marco Zanoli costruiscono il loro personale percorso musicale attraversando, in modo medianico, le armonie della musica. Ciò con dieci asciutti brani stilisticamente avvincenti, ma non sempre bagnati d'originalità.

Due gli standards arrangiati con ispirazione: All the things you are, cadenzata in una policroma suite con quattro variazioni tematiche che già evidenziano la perfetta amalgama del trio. Una prova monkiana di Zara nella frammentazione delle strutture e dei movimenti della melodia. L'altro è I fall in love too easily, convincente anche nell'enunciativo solo di Goloubev.

Intensa e ben tornita "In poche parole" di Goloubev. Una song caratterizzata da cambi ritmico-armonici e da un'ampia gamma sonora.

Things we know, sempre del contrabbassista moscovita, è originale e suggestiva. Un equilibrio di timbri meticolosamente strutturati.

Ancora una composizione di Goloubev: Marco's Macros. Indubbiamente d'effetto nella sua struttura, ma è senza ombra di dubbio una melodia già ascoltata e ben nota.

Poi Maria di Zara. Palpabili sono i riferimenti stilistici a Jarrett.

Toccante The colours of your eyes che, però, sembra frutto dell'elaborazione, destrutturazione del main theme di un film (e canzone) di successo di qualche anno orsono e, quindi, ai confini dell'ortodossia della musica leggera.

15 novembre è l'unico brano di Zanoli per un deja ecoute sicuramente ispirato.

Altri due brani di considerevole spessore chiudono – prima della già menzionata I fall in love too easily – questo lavoro che appare prigioniero di una formula estetizzante.
Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
26/08/2018

Haiku Time (Claudio Fasoli Samadhi 5tet)- Alceste Ayroldi

02/05/2016

Reverie at Schloss Elmau (Simcock & Goloubev Duo Art)- Enzo Fugaldi

22/02/2016

Play (Michele Di Toro Trio)- Niccolò Lucarelli

28/09/2014

Insight (Maciek Pysz Trio)- Gianni Montano

06/07/2014

Standpoint (Just Music Trio)- Francesco Favano

01/06/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco: Mario Caccia, Abeat Records: "...attualmente l'industria discografica è ormai polverizzata, così come sono ormai entrate in declino tutte le figure professionali che gravitano attorno alla valorizzazione e commercializzazione della musica..." (Alceste Ayroldi)

25/03/2014

Stories Yet To Tell (Giorgia Barosso)- Francesco Favano

08/06/2013

Quattro chiacchiere con...Gianna Montecalvo: "...voglio tornare a salire sul palco in maniera più incisiva per dire: "ci sono anche io"." (Alceste Ayroldi)

07/04/2013

Titanic For A Bike (Yuri Goloubev)- Francesco Favano

20/01/2013

Secret World (Marco Gamba Quintet)- Gianni Montano

08/04/2012

Balkan Bop (Markelian Kapedani Trio)- Gianni Montano

06/11/2011

Res Nova (Mattia Cigalini) - Alceste Ayroldi

27/09/2011

Lyrics (T.R.E. Tri Razional Eccentrico)- Gianni Montano

08/05/2011

Reflections (Claudio Fasoli Emerald Quartet) - Alceste Ayroldi

07/02/2011

Natura Morta Con Flauto (Beppe Aliprandi Jazz Accademy New 4tet)- Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

06/02/2011

...some Portraits (Carlo Morena Trio)- Gianni Montano

06/02/2011

Blues Vignette (Gwilym Simcock)- Gianni Montano

19/09/2010

Without Name (Paolo Faga)- Roberto Biasco

06/01/2010

Everything We Love (Francesca Ajmar)- Rossella Del Grande

05/01/2010

Through The Rain (Debora Lombardo - Mario Zara)- Rossella Del Grande

26/12/2009

Free (Antonietta Sanna)- Rossella Del Grande

08/12/2009

Vocifero vol.2 – Composizioni (Stefano Risso) - Giuseppe Mavilla

25/08/2009

Viaggio (T.R.E (Tri Razional Eccentrico))- Elio Marracci

28/06/2009

All I Missed (Gendrickson Mena Quintet) - Eva Simontacchi

15/02/2009

Time Pieces for piano (Amato Jazz Trio )

12/01/2009

Mulini a vento (Bottos/Goloubev/Colussi)

21/12/2008

Stylus Q (Stylus Q)

24/11/2008

A French Man in New York (Kekko Fornarelli)

02/11/2008

Way Out (Debora Lombardo Quartet)

25/08/2008

Liquid Places (Mauro Negri Quartet)

23/08/2008

From east to west (Menconi, Fioravanti, Bagnoli)

14/08/2008

Dallo swing al funk per la 6° edizione del Multiculturita Summer Jazz Festival 2008 con l'intensità di Kekko Fornarelli insieme a Rosario Giuliani, la tranquilla andatura dei Manhattan Transfer, la scherzosa (e sacra...) musica di Lino Patruno e l'incendiaria forza di Marcus Miller: 4 serate all'insegna della musica di qualità con un pubblico che ha sempre riempito la piazza della Reale Basilica di Capurso. (Marco Losavio)

21/06/2008

Note Basse (Riccardo Fioravanti Quartet)

18/05/2008

Presents... (SGS Group, Inc.)

22/04/2008

Gendrickson Mena Quartet al Blue Note di Milano: "La bravura e la grandezza di un trombettista è data da fattori quali il talento innato e lo studio personale, doti che Gendrickson Mena possiede e coltiva, e che lo portano ad evolvere sempre più il suo stile e la sua tecnica. La dote più ambita per un musicista è quella di farsi riconoscere alle prime note di un brano; la voce di Gendrickson Mena è riconoscibile fin dall'attacco del suono." (Marco Luigini)

20/03/2008

Humanity (Tom Harrell - Dado Moroni)

19/03/2008

Changing Walking (Fausto Ferraiuolo Trio)

17/03/2008

Vocifero vol. 1 - Canzoni (Stefano Risso)

16/03/2008

Way Out (Europe Connection)

16/03/2008

The Cube (The cube & Tom Harrell)

27/12/2007

Promenade (Claudio Fasoli Emerald Quartet)

01/11/2007

Il passo del gatto (Michele Di Toro)

23/09/2007

Gendrickson Mena & The New Cuban Experience al Blue Note: "L'accoglienza da parte del pubblico è estremamente calorosa, in parte perché il personaggio di Gendrickson Mena incontra molto il favore del pubblico grazie alla sua simpatia e alla sua spontaneità, e in parte anche grazie al calore e all'energia che i musicisti infondono nella musica." (Eva Simontacchi)

16/06/2007

Unquiet Serenade (Carlo Nicita / Rosario di Rosa Sextet)

11/03/2007

Crocevia (Max De Aloe)

03/08/2006

Enrico Pieranunzi e Yuri Goloubev Duo: "Il concerto è stato indubbiamente piacevole e intenso, soprattutto grazie alla percepibile, perfetta integrazione sviluppata da Pieranunzi tra gli aspetti consci e inconsci del modo di improvvisare." (Bruno Gianquintieri)

01/06/2006

Pasion/a.s. (Tangoseis)

24/05/2006

Musica (Antonio Zambrini)

19/03/2006

Passaggi (T.R.E. (Tri Razional Eccentrico))

27/12/2005

Standard Trio (Alessio Menconi)

23/12/2005

Senza parole (Ettore Martin quartet e Les quartettes strings)

22/08/2005

Songs (Mario Zara)

14/07/2005

Bill Evans Project (Riccardo Fioravanti Trio)

10/06/2005

Intimate Conversation (Marilena Paradisi - Piero Leveratto)

02/01/2005

MAG Trio (Pensieri Circolari)

01/11/2004

Le note richiamano versi (JP Band)

21/04/2004

Casa Moderna (Massimo Nunzi)







Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 3.760 volte
Data pubblicazione: 27/12/2007

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti