Jazzitalia - Quartetto Z: Volume I
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Multiculturita Summer Fest 2020!! Annunciata anche nel 2020 un'edizione del famoso e longevo festival capursese: aLa musica del crooner Nick The NightFly Quintet e il Brasile di Rosalia de Souza..

12.500 euro destinati per una Borsa di Studio "Giorgia Mileto". promossa dalla famiglia e dal Saint Louis College of Music per i Corsi accademici di Jazz & Popular Music..

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

E' morto Jimmy Cobb.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Aldo Bassi, trombettista, direttore d'orchestra, insegnante e leader di varie band, è venuto a mancare a Latina..

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Quartetto Z
Volume I



Ultrasound Records (2011)
US CD072/S

1. L'angelo e la pazienza
2. Domenica bestiale
3. Spaccacuore
4. Vitamina in C
5. Amore che vieni, amore che vai
6. Gli uccelli
7. Extraterrestre
8. Cogli la prima mela
9. Amore disperato
10. Damasco
11. Il vecchio e il bambino
12. Una carezza in un pugno

Stefano Melloni - sax alto e soprano
Pasquale M. Morgante - pianoforte
Alex Carreri - contrabbasso
Stefano Peretto - batteria

Ospiti:

Silvia Mezzanotte - traccia 1
Mircomenna - traccia 3
Andrea Mirò - traccia 5
Franz Campi - Gianni Togni
Iskra Menarini - traccia 9
Claudio Lolli - traccia 11



Via Cascina Sparapina, 2
27011 Belgioioso Pavia

email:
info@ultrasoundrecords.it


Quattro musicisti dagli ottimi studi accademici e dal buon talento, provenienti da una piramide geografica ampia, che zigzagano nella musica popular cantautoriale della – oramai – non più recente memoria storica. Dieci i brani presi in prestito dal passato e due tracce originali, firmate a quattro mani. Il risultato è un melange che bada bene a tenere vive le tessiture armoniche che hanno dato successo alle canzoni, qui e là infarcite di qualche assolo – peraltro timido – ed epurato da fantasiosi arrangiamenti.

L'improvvisazione si adagia timidamente sulle strutture dei brani consegnati alla storia e, per buona parte, interpretati da alcune voci del panorama pop italiano sanremese, come Silvia Mezzanotte, Mircomenna, Andrea Mirò, Iskra Menarini, Gianni Togni, e il buon Claudio Lolli, che non appaiono sempre a proprio agio nelle ritmiche sincopate che adornano i refrain.

Un lavoro che punta ad un mercato trasversale - ciò è fuor di dubbio -, così come è successo anche per altri dischi e, purtroppo e con certezza, accadrà anche in futuro. Il punto è: cui prodest?

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
19/09/2010

Without Name (Paolo Faga)- Roberto Biasco

02/11/2008

Way Out (Debora Lombardo Quartet)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.353 volte
Data pubblicazione: 18/10/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti