Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�


Principal Records

 

Claudio Scolari
Reflex

1. In The Clouds
2. Every Were
3. From Dawn To Dusk
4. Glacier
5. Lille
6. Deep Blue
7. Mildness
8. A Mountain Pass
9. Noise In The Dark
10. To Love Mirca
11. Reflex
12. The Shades Of Night
13. Vera
14. Tristezza
15. Tetralogy
16. Landskap Jazz

Claudio Scolari - drums, percussion, samplers, synth, voice
Martina Gianotti - voice
Sandro Animini - pianoforte

Questo non è il tipico CD jazz e forse è un bene. "Reflex" del percussionista Claudio Scolari è un esperimento sulla musica elettronica che concettualmente attinge alla musica universale e jazz e alla musica elettronica d'ambiente.

Le composizioni sono energiche e la volontà di sperimentazione elettronica è un colpo assai gradito per la musica jazz sperimentale.

I puristi del jazz potrebbero deridere l'idea di abbinare elettronica a jazz, ma questa è una strada spalancata a futuri esperimenti e credo che il genere jazz sia più che disponibile per compositori che vogliano assumersi il rischio di esplorare nuove vie.

Quello che rende questo CD ancora più interessante è che la formazione di Scolari è classica, per cui il suo stile percussionistico non è mai esagerato ed è sempre complementare alla musica suonata. Così, pensando a questo, insieme al suo vivo interesse per la musica jazz e d'avanguardia, penso che non vi sia un percorso prestabilito che lo abbia necessariamente portato a fare questo CD, oltre alla curiosità e all'evolversi dei gusti.

Questo è un CD piacevole dall'inizio alla fine, che apre molte porte a coloro che sono tentati di entrare a far parte della rete e legare elettronica e jazz.
Michael Casano - Jazzreview.com

Usando solo voce, percussioni e sintetizzatori, il compositore italiano Claudio Scolari mescola "ambient", "darkwave" e strutture di musica mondiale per creare un album di paesaggi musicali drammatici. Molto minimalista e più organico della maggior parte dell' elettronica "ambient". Questa musica si rifà con similianze come O Yuki, Conjugate, Main, A small good thing e altre band con strutture simili alle radici delle sperimentazioni di Scolari. Non familiare a queste eredità sta passando dentro lontani regni stranieri tolti dalla principale corrente e pari piu sull'avanguardia del jazz. Con questo non intendo un Jazz piu affezionato. Completamente il contrario. Il lavoro di Scolari è composto in maniera intricata, altamente originale e distintamente personale! Tutte qualità che fanno fare passi avanti nell'innovazione musicale... (Attenzione...si parla di un genio...). In questa collezione, o meglio una completa esperienza di un set di individuali pezzi, lascia da soli i "motivi"; Scolari impiega diversi ordini di suoni di percussioni provenienti da tutto il mondo, per stabilire espansivi suoni che rappresentano ambienti fisici, umori, concetti astratti, periodi di tempo e distinti attributi fisici. Vasto alternante, particolare, cinematico, contemplativo, caldo e gelidamente etereo, Scolari con "Reflex" coglie pienamente un potenziale componimento di suoni e percussioni che pretende un preciso ascolto.
Franz A. Matzner - All About Jazz


Il presente CD si può acquistare presso DISCOLAND MUSIC STORE di Reggio Emilia Tel.+390522433785
email: info@discolandmail.com

BLASTER RECORDS Piazza Libertà 1/B 42019 Scandiano (RE) ITALY
Tel. e Fax+39-0522-855047 blastersnet@iol.it

 






Articoli correlati:
17/11/2006

The my fourteen songs (Claudio Scolari)







Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 2.411 volte
Data pubblicazione: 26/03/2005

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti