Jazzitalia - Recensioni - Dario Savino Doronzo - Pietro Gallo : Remagining Opera
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Sotto l'Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, al via l'edizione del Premio Lelio Luttazzi 2021. Le iscrizioni (gratuite) dal 10 febbraio al 30 aprile 2021.

Addio Chick. Riposa in Pace. Ci lascia Chick Corea al'età di 79 anni..

Amore, Carcere e Invettiva nella Musica Popolare Italiana. un Viaggio Musicale tra Lazio, Campania e Sicilia. Bando di Selezione per Musicisti d'Orchestra.

Adriano Urso. La tristissima dipartita del pianista che pone una riflessioni profonda e urgente. Salviamo lArte, proteggiamo gli Artisti..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Nominations dei 63° Grammy Awards. Gerald Clayton, Joshua Redman, Regina Carter, Maria Schneider, Goznalo Rubalcaba, Kurt Elling, il "solito" Chick Corea, e poi Carmen Lundy, Ambrose Akinmusire, Kenny Washington.....

La Musica Italiana a sostegno del Rosetta Jazz Club di Matera.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Dario Savino Doronzo - Pietro Gallo
Remagining Opera



dig (2019)

1. Giuseppe Verdi "Ouverture" Otello
2. Claudio Monteverdi" Sì dolce è'l tormento"
3. Alessandro Parisotti" Se tu m'ami"
4. Giacomo Puccini "Nessun dorma" Turandot
5. Pietro Mascagni "Intermezzo della Cavalleria rusticana"
6. Tommaso Giordani "Caro mio ben"
7. Giovanni Paisiello "Nel cor più non mi sento (La Molinara)"
8. Michel Godard "Fruccia d'Ali" ispirato a "Pur ti miro"

Dario Savino Doronzo - flicorno soprano),
Pietro Gallo - pianoforte);

Ospite: Michel Godard (serpentone- in tre brani).


Dario Doronzo e Pietro Gallo affrontano una serie di arie operistiche con la volontà di rileggere con sensibilità moderna il repertorio selezionato, facendo incontrare pezzi ricchi di storia e di tradizione con la pronuncia e l'idioma jazzistici. I brani scelti sono conosciuti, ma non sempre popolarissimi. Oltre a Verdi, Mascagni, Monteverdi Paisiello e Puccini, fanno parte, infatti, del lotto degli omaggiati anche Alessandro Parisotti e Tommaso Giordani. L' ospite, in tre tracce, Michel Godard collabora anche come compositore, contribuendo con la conclusiva "Fruccia d'ali", eseguita in compagnia del solo Doronzo, al vertice dell'intero cd.
 
Il flicornista pugliese si impone per una voce strumentale tersa, priva di vibrato, classica nell'impostazione, jazzistica nell'accento e nell'anima. Pietro Gallo, da parte sua, segue diligentemente il percorso del partner, dimostrando apprezzabili intenzioni e ragguardevole intesa con il co-protagonista dell'incisione.

Il cd inizia con un brano ispirato all'Otello di Verdi su toni malinconici, assorti, con un tema che rimbalza fra una piega e l'altra della traccia. A seguire "Sì dolce è l'tormento" di Monteverdi, resa con un'inflessione lirica e un alone poetico. Qui Michel Godard si impone per un intervento condotto magistralmente sul serpentone in una souplesse virtuosa, senza, cioè, forzare la mano o strafare.

"Se tu m'ami" ha un certo tratto di riproposizione letterale, barocca, fino ad una pausa e ad una ripresa su ritmo latino, con l'ottocentesca composizione di Parisotti trasferita idealmente in Brasile…

"Nessun dorma" è un banco di prova decisamente impegnativo per le tante versioni ascoltate di questa celeberrima aria Pucciniana. Gallo prova a fare del suo meglio, ma la sua interpretazione in solitaria non offre particolari brividi. È piuttosto piatta, insomma.
L"Intermezzo della Cavalleria rusticana" mantiene una solennità e un ardore notevoli, poi devia con un'improvvisazione dove il flicornista, oltre a snocciolare note su note con uno staccato perfetto, mette in circolo passione e romanticismo.
"Caro Mio ben" è ancora una volta nobilitata dal dialogo fra i due ottoni, molto sentimentale e intenso, con un finale da incorniciare.

"Nel cor più non ti sento" parte da subito sincopata e swingosa, con un tempo un po' accelerato. Poi le acque si calmano e il clima si fa tranquillo e ombroso. Ci sono cambi di scena e di atmosfera. In questo caso la rivisitazione è abbastanza accentuata.
"Fruccia d'ali" è appannaggio dei soli Godard e Doronzo che danno vita ad un duetto di forte impatto emotivo, in cui flicorno e serpentone modulano il motivo con grazia e potenza espressiva veramente considerevoli.

La coppia, coadiuvata per gli arrangiamenti da Giannatempo, in sintesi, elabora un progetto che affonda le radici nella melodia operistica italiana, riverniciata con colori, nuances attualizzanti, seguendo una strada tracciata in precedenza da Riccardo Arrighini e Cinzia Tedesco, fra gli altri.

"Remaigining Opera", a conti fatti, è un significativo biglietto da visita per un gruppo giovane che si è esibito con successo in teatri prestigiosi, pure in America.

Gianni Montano per Jazzitalia













Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 84 volte
Data pubblicazione: 24/01/2021

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti