Jazzitalia - The Jazz Passengers: Reunited
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Dolomiti Ski Jazz 2019. 22° Edizione, dal 9 al 17 marzo 2019: concerti su misura per… sciatori. Il Dolomiti Ski Jazz è un incrocio di passioni: quelle per gli sport invernali, per la black music, per la natura alpina.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

"Musicista Italiano dell'anno" e "Disco Italiano dell'anno" per Franco D'Andrea al Top Jazz 2018.

Marilena Paradisi & Kirk Lightsey in concerto a Roma presso l'Auditorium Parco della Musica.

Susanna Stivali in "Caro Chico" (omaggio a Chico Buarque de Hollanda) all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un duo particolare per Notti di Stelle Winter: Enrico Rava e Danilo Rea per la Camerata Musicale Barese.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
The Jazz Passengers
Reunited



Yellowbird Yeb 7714 2 - 2010
Distr. Egea

1. Wind Walked By
2. Seven
3. Button Up
4. Reunited
5. The National Anthem
6. Tell Me
7. Spanish Harlem
8. Bonus Tracks:
9. Think Of Me
10. One Way Or Another

Curtis Fowlkes - trombone, voce
Roy Nathanson - alto e sax soprano, voce
Bill Ware - vibrafono, voce
Bradley Jones - basso, voce
E.j. Rodriguez - batteria
Sam Bardfeld - violino

Ospiti -
Marc Ribot - chitarra (da 1 a 6)
Elvis Costello - voce principale in Wind Walked By
Deborah Harry - voce in Think Of Me; One Way or Another

The Jazz Sowaways
in Spanish Harlem:

Susi Hyldgaard - voce
Ben Perowsky - batteria
Russ Johnson - tromba
Tanya Kalmanovitch - viola
Ruben And Patricia Munne - dialogo
Curtis Fowlkes - trombone
E.j. Rodriguez - percussioni e dialogo


A volte ritornano. E fanno bene, perché della linfa mercuriale dei Jazz Passengers ce ne è bisogno a iosa. La loro ultima session in sala di registrazione risale a quattordici anni fa, quando nel 1996 diedero alla luce "Individually Twisted" (32 Records). Successivamente, sempre la 32 Records licenziò "Live in Spain". Il gruppo nacque per mano e volontà del sassofonista Roy Nathanson e del trombonista Curtis Fowlkes nell'oramai lontano 1987 e ne faceva parte anche il graffiante chitarrista Marc Ribot, in questo lavoro impiegato al meglio per 6/9. Il violino è rigato di rock da Sam Bardfeld, anche componente della Bruce Springsteen's Sessions Band e non più da Rob Thomas (qui presente solo in Think Of Me e One Way Or Another) o, successivamente, da Jim Nolte.

The Jazz Passengers hanno un personale universo musicale e, meglio dirlo subito, questo lavoro è gustoso e sorprendente. Merito anche degli ospiti, carismatici ed intriganti come Elvis Costello che marchia la bella Wind Walked, sbilenca tanto quanto le armonizzazioni dissonanti di Costello e con un singolare senso dello swing; Deborah Harris, che firma con la sua inconfondibile voce la febbrile Think Of Me, dall'andamento caracollante in una sorta di parodia della Swing Era, e rilegge con erotico/sardonico carisma, One Way Or Another di Nigel Harrison. Un discorso a parte va fatto per Spanish Harlem, perché la scena è di un altro ensemble, con Fowlkes e Rodriguez, ma con altri "inquieti e inquietanti" musicisti, tra i quali spicca Ben Perowsky alla batteria e la voce solista di Susi Hyldgaard: The Jazz Stowaways.

I puristi, come sempre e al solito (altrimenti non sarebbero tali) storcono il naso già solo al sentir pronunciare il nome dei Jazz Passengers. Sarà perché il loro sound è dissacrante, perché destruttura gli schemi troppo cari ai benpensanti. Sarà perché appare indubitabile che il sestetto /settetto sappia ben suonare e conosca il jazz come le sue tasche, non restando fermo alla musica afro-americana, ma ampliando le stitiche vedute. Si ascolti Reunited, per esempio, dove il vocalese viene preso a schiaffi, anzi a buffetti. Nathason & Company ricordano quel miracoloso processo uman-musicale che è stato Frank Zappa ed al quale, molti, tanti, devono qualcosa. Ma preferiscono non dirlo troppo in giro. Sono irridenti, irriverenti come lo possono essere Igudesman & Joo per la classica, epurati di quella comicità da palco che contraddistingue questi ultimi e, soprattutto, senza troppo volgere lo sguardo a cover, ad eccezione de The National Anthem dei Radiohead, ancor più rocciosa e straniante, Spanish Harlem di Lieber, Spector e Astor, nonché la già citata One Way Or Another.

A conti fatti, quindi, un ottimo lavoro, divertente che attraversa il jazz, lo oltrepassa e dice tante cose nuove. Per la buona pace di tutti.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
13/10/2018

39th International Jazz Festival Saalfelden 2018: "Il festival jazz di Saalfelden, nel Salisburghese, è un festival diventato punto di riferimento mondiale per il jazz di sperimentazione, d'avanguardia o, comunque, fuori dagli schemi del maistream." (Aldo Gianolio)

09/10/2017

She Moves On (Youn Sun Nah)- Alceste Ayroldi

12/05/2013

Jazz Groove Ia Parte : Lo "stile contrassegnato dal ritmo" di Omar Sosa, il "dissacrante" Marc Ribot Ceramic Dog, il "pianismo percussivo, a tratti free" del New Quintet di Giovanni Guidi. (Giovanni Greto)

19/01/2011

John Zorn: Masada Marathon, iPod Concert - The Book Of Angels. "John Zorn presenta in prima mondiale, attraverso un concerto maratona, le sue recenti composizioni ispirate al misticismo Merkavah e raccolte sotto il titolo The Book Of Angels (dedica ai 111 angeli caduti), simulando il contesto di una playlist di un immaginario iPod, un pedissequo intercalare di dodici formazioni, una piena emozionale senza uguali." (Daniele Camerlengo)

26/09/2010

The Bright Mississipi (Allen Toussaint)- Roberto Biasco

19/07/2009

Migratory Birds (Sarah - Jane Morris) - Marco Buttafuoco

14/04/2009

The Dharma Bums (I Tangheri (A.K.A. Bumpkins) With Marc Ribot)

24/01/2008

John Zorn "Complete Masada" al Roma Jazz Festival 2007: "Con buona probabilità si è trattato dell'avvenimento più importante dell'edizione estiva del Roma Jazz Festival 2007, tant'è vero che ha aperto l'intera rassegna; stiamo parlando di Complete Masada, mini festival di tre giorni tenutosi all'Auditorium di Roma." (Dario Gentili)

06/07/2007

Marc Ribot al Baluardo della cittadella (Mo) il 9 giugno 2007. (Sergio Cimmino)

08/07/2005

Jazz folk e free jazz: I Tangheri featuring Marc Ribot, i WARM con Workman, akLaff, Rivers, Mitchell: "...Anche in questo caso la serata mette insieme due situazioni musicali "antipodiche", una prima leggera ed alla portata di tutte le orecchie, la seconda, invece, più inoltrata fra le pieghe delle enciclopedie storiche del jazz..." (Antonio Terzo)





Video:
elvis costello & chet baker - I?m a fool to want you
elvis costello & chet baker live...
inserito il 23/02/2009  da vangelis1978 - visualizzazioni: 2755
Bill Frisell ~ Ron Carter
Available @ www.Bill Frisell.com ~ July 1, 2002 Montreal, Quebec, with Greg Liesz, Billy Drewes,, Curtis Fowlkes, Ron Miles,, David Piltch, Matt Cham...
inserito il 29/04/2008  da bathoshue - visualizzazioni: 2872


Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.235 volte
Data pubblicazione: 01/01/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti