Jazzitalia - Recensioni - Biagio Coppa Flight Band: S-Compagine Musicale Vol. 1
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Il sassofonista Roberto Ottaviano, a Tel Aviv per un omaggio al compositore Sasha Argov.

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Simona Molinari, Maria Pia De Vito e il B&B Quartet per la 19a Edizione di Sorrento Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Biagio Coppa Flight Band
S-Compagine Musicale Vol. 1



No Flight Records (2014)

1. Nefertiti 2 (Coppa)
2. Nefertiti (Shorter)
3. Skippy (Monk)
4. What Am I Here For? (Ellington)
5. Mercy, Mercy, Mercy (Zawinul)
6. Better Git It In Your Soul (Mingus)
7. Misterioso (Monk)
8. Bluesmaker (Coppa)

Maurizio Modica - tromba
Angelo Contini - trombone
Aldo Mariani - sax soprano
Riccardo Mestroni - sax alto
Paolo Branzaglia - sax tenore
Renato Di Nubila - sax baritono
Gianfranco Pascale - clarinetto basso
Mario Toscano - fisarmonica
Stefano Mansueto - chitarra
Giuseppe Fiorito - pianoforte e tastiere
Franco Pandini - contrabbasso
Francesco Carrara - basso elettrico
Gino Emanuele Natalicchio - batteria


Un album che ripercorre la storia del jazz, lo si capisce dai grandi nomi che popolano la track-list, una storia illustre, formalmente raffinata, cui Biagio Coppa, con la sua Flight Band, infonde una notevole carica di eclettismo contemporaneo, rileggendo i brani e a suo modo distorcendoli con un colorismo sonoro che trova pochi eguali. La scelta della big band può apparire convenzionale, ma l'idea sfuma subito sin dalle prime note del brano d'apertura Nefertiti 2 (l'omonimo omaggio di Coppa a Shorter e Davis), che introduce in un jazz dinamico, dove una batteria che guarda decisamente alla dance "tattile", supportata dal basso elettrico, si affianca a una linea di sax che ricorda gli anni di Broadway. Interessanti (come del resto negli altri brani), i cambi d'atmosfera, raffinatamente onirici, con le partiture dei fiati che aprono squarci di vuoto surrealista su un'ideale architettura sonora. Un jazz a tratti fluido, sperimentale, che sconfina nella forma della suite sull'esempio dei Pink Floyd. Sorprende infine la chitarra decisamente rock di Mansueto, che sembra uscire direttamente da un garage di Seattle, dal suono splendidamente ruvido, con insistiti feed-back e scale dal grave all'acuto. Analoghe atmosfere un po' noir nell'originale di Shorter, arricchito da interessanti fraseggi di tromba in stile manouche. Tutto l'album, comunque, procede sul fil rouge di un jazz che si permette argute voci fuori copione, come la bella intro di Mercy, Mercy, Mercy, che la trasforma in un travolgente brano di jazz-rock, a metà fra la ballad e la marching-band. Qui spiccano anche le frasi sincopate dei fiati, alternate a fraseggi più articolati. Altra importante aggiunta dell'orchestra, la discreta fisarmonica di Toscano, che fa capolino in What Am I Here For? - un omaggio a Duke Ellington -, arricchito però da un tappeto sonoro che da lento e introspettivo, scivola nello swing nella sua parte centrale.

Coppa assembla e dirige una big band particolarmente versatile, che interpreta ogni singolo brano come fosse un racconto suddiviso in molteplici capitoli, ognuno dei quali forgiato dall'inventiva profusa negli arrangiamenti. Un album colto e ironico insieme, che invoglia sia alle atmosfere solitarie e meditative à la Miles Davis, sia alle raffinate atmosfere notturne newyorkesi, sia, infine, alle luci dei club della Broadway degli anni d'oro, il cui scintillio ci viene sapientemente suggerito dalle lunghe e articolate partiture per i sax, le trombe e i tromboni. Jazz creativo, jazz d'autore, jazz classico e contemporaneo insieme; l'album è questo è molto altro, e svela il lato simpatico e il lato intellettuale della "musica del diavolo".

Niccolò Lucarelli per Jazzitalia







Articoli correlati:
20/01/2013

Suggestions From Space (Rino Arbore Quartet)- Alceste Ayroldi

16/08/2012

The Edge Of Becoming (Trio Cappelletti - Massaria - Maneri)- Gianni Montano

18/03/2012

Antagonisti Androgeni (Biagio Coppa)- Matteo Mosca

20/11/2011

La Scalata (Corrado Cirillo Grùp)- Alessandro Carabelli

11/09/2011

Mingus Reform School (C.O.D. Trio)- Andrea Gaggero

27/11/2010

Mingus Uni&Versus (Flight Band – Biagio Coppa Feat. Achille Succi) - Fabrizio Ciccarelli e Andrea Valiante

17/10/2009

Driving Out – Birth of the cool (Flight Band w. Biagio Coppa Claudio Fasoli)- Stefano Corbetta







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 423 volte
Data pubblicazione: 23/08/2015

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti