Jazzitalia - Recensioni - Stefano D'anna Quartet: Soundscape
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Stefano D'anna Quartet
Soundscape



S’ARD, DISTR. EGEA
SARDCD0024
(2013)

1. SML
2. Heatwave
3. Passaggio
4. New Two
5. Sa Boxi
6. Soul Town
7. Blues Siete

Stefano D’anna - sax tenore
Enrico Bracco - chitarra
Matteo Marongiu - contrabbasso
Gianrico Manca - batteria


Da un sardo che vive in Sicilia, accompagnato da un chitarrista romano, un contrabbassista e un batterista anche loro sardi, ci si aspetta un disco carico di colori e influenze del Mediterraneo. In "Soundscape" ce ne sono, ma parlano con un filo di voce e si mischiano perfettamente a delle sonorità sciabolanti, ironiche e rocciose.

A cominciare dalla lunga "SML", che apre il disco, dove confluiscono tutti i rivoli della storia del jazz: lo swing dal passo volutamente incerto di Manca sul quale D'Anna e soci costruiscono ponteggi di avanguardia lirica, linguaggio bop e geniali soluzioni modali. Marongiu è consistente, poderoso e tiene le note larghe amplificando lo spettro sonoro di Bracco, dalla lucente varietà di tocco.
La naturalezza di espressione nella costruzione del discorso improvvisativo di D'Anna, la sua illuminante fluidità d'esecuzione dalla gamma sonora imprevedibile, dagli intervalli distesi che manifestano libertà tonale, conferisce un carattere piacevolmente nervoso a "Heatwave", dagli accenti soulful-bop.

Il sassofonista mette la sua firma su tutti i sette brani ed è un sigillo fiammante, torrido in ogni anfratto, come in "Passaggio", up-tempo dove Bracco e Marongiu si ritagliano uno spazio rincorrendosi e punzecchiandosi a velocità sostenuta, mentre Manca infiocchetta il tutto con un timing preciso e un driving geniale.

Non manca la ballad, "New Two", issata su una impalcatura di suoni ricca di contrasti e sfumature anche gioiosamente scontrose; e così anche nella carezzevole "Sa Boxi", un mid-tempo cantabile, dalla quale D'Anna riesce a tirare fuori meravigliose soluzioni armoniche e timbri sempre in contrasto e una punteggiatura originale.

Il quartetto funziona a meraviglia e il divertimento è assicurato, quanto lo è stato il loro, perché qui traspare a chiare lettere che i quattro si sono divertiti a dare voce a un sound che non ha tempo e non ha confini.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
13/12/2015

Crossthing (Fabrizio D'Alisera Quartet)- Gianni Montano

11/10/2015

Optics (Alice Ricciardi)- Alceste Ayroldi

06/07/2014

The Sleepwalker (Massimo Spano Rural Electrification Orchestra)- Gianni Montano

08/06/2014

Fabrizio D'Alisera Quartet: "In occasione della Giornata Mondiale Unesco del Jazz , al jaz club La Sosta il quartetto del sassofonista romano ha presentato l'album Crossthing." (Francesco Favano)

15/04/2014

Open Letter To Mingus (Matteo Marangiu)- Gianni Montano

03/02/2014

Three For Getz (Paolo Recchia)- Gianni Montano

31/07/2010

Col fiato sospeso (Rural Electrification Orchestra) - Alceste Ayroldi

08/09/2008

Lo schiavo (Armando Sciommeri)

07/07/2007

Tjololo (Enrico Bracco)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 860 volte
Data pubblicazione: 25/01/2014

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti