Jazzitalia - Scie Chimiche: Spettacolo!!!
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�
XV Edizione di Gezmataz Festival & Workshop che ha come tema "La Voce", filo conduttore di tutti gli eventi della rassegna

Tour americano di Fabrizio Bosso con il suo quartetto, da Chicago a New York, passando per Greensboro e Washington.

Anteprima Beat Onto Jazz Festival 2018: Presentazione del libro "Puglia, le età del jazz" di Ugo Sbisà e tributo a Michel Petrucciani con Nico Marziliano.

Mast Bari organizza un workshop di Legislazione musicale e dello spettacolo con Alceste Ayroldi.

Serata all'insegna del groove per la rassegna Special Guest. Di scena il Soul Train R-Evolution di Michele Papadia con Fabrizio Bosso & Serena Brancale.

Siae & Co.: workshop di Alceste Ayroldi che illustra le leggi fondamentali del settore musicale e dello spettacolo.

Cammariere, Paoli e Rea, Chano Dominguez e il progetto Hudson di Jack Dejohnette &, John Scofield per la 29ma edizione di Notti di Stelle, il festival jazz della Camerata Musicale Barese.

Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Serena Brancale, Javier Girotto e Martin Bruhn per la II edizione del Festival Special Guest nato dalla collaborazione tra il Teatro Eliseo e il Saint Louis College of Music.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
Scie Chimiche
Spettacolo!!!



Splasc(h) (2011)

1. Il Margine (Lodati)
2. Alphaleonis (Fontana)
3. Minnie (Lodati)
4. Artaud (L'anarchico innamorato) (Fontana)
5. Express (Lodati)
6. Please, Peace (Fontana)
7. Il Vulcano (Lodati)
8. Scintille (Lodati)
9. De Wapa!!! (Fontana)

All compositions by Antonio Fontana and Claudio Lodati are published by Senz'H Edizioni Musicali – SIAE. 2011

Antonio Fontana - guitar
Claudio Lodati - guitar
Rossella Cangini - vocal
Maurizio Plancher - drums
Marco Piccirillo - double bass
Featuring:

Famoudou Don Moye - Congas,drums


Ci sono teorie controverse sulle scie chimiche. Esistono addirittura tesi che sostengono si tratti non di semplici residui atmosferici dovuti alla condensa, provocate dal transito degli aerei, ma di strumenti di avvelenamento dell'umanità per mezzo dello spruzzo di elementi tossici nell'aria, atti a provocare danni attraverso la respirazione agli esseri viventi, con l'idea di un complotto cosmico. "Scie chimiche" è anche il nome di questo gruppo di musicisti che orbitano nell'area torinese, che hanno registrato dal vivo alla Maison musique di Rivoli nell'ottobre del 2009. I componenti sono piuttosto noti nella cinta piemontese, ma non solo.

Antonio Fontana ha suonato con Carlo Actis Dato e in altri progetti vicini al progressive rock. Claudio Lodati è stato una colonna dell'"Art studio", prima di tutto, oltre ad altre innumerevoli collaborazioni nella sua lunga carriera. Rossella Cangini ha prestato la voce a Massimo Barbiero, Giorgio Li Calzi e in altri contesti di avanguardia o para-avanguardia. Maurizio Plancher ha partecipato ai Con-fusion funk e ha suonato con Alfredo Ponissi. Marco Piccirillo vanta collaborazioni varie, fra le quali sono da citare almeno quelle con Enrico Pieranunzi e Gabriele Mirabassi. Ospite della serata è Famoudou Don Moye, batterista storico dell'Art ensemble of Chicago.

Con questi ingredienti si crea una miscela vitale ed energica in cui predominano le tinte forti e ritmi funky tiratissimi. La voce della cantante, invece, si insinua per spostare l'asse portante della musica sul versante colto-contemporaneo, con inflessioni e pronunce simili a quelle di una Laureen Newton o di un Mike Patton al femminile. E' proprio la Cangini il punto di sfasamento, di contrasto in un insieme decisamente orientato per il resto verso un jazz rock duro e intransigente.
La forza del sestetto sta principalmente nel doppio chitarrista. Quando l'iniziativa è in mano a Lodati, gli assoli inclinano più sul versante jazzistico. Fontana, per contro, "tratta" di norma il timbro del suo strumento e privilegia suoni e atmosfere hard rock o heavy metal. I due batteristi, poi, tengono alta la tensione, costruendo un muro elastico di percussioni su cui possono decollare agevolmente i solisti. Piccirillo partecipa alla "festa" con il suo basso veloce e saltellante, concedendosi pure brevi e intense introduzioni, a volte, per aprire il passo alle successive sarabande sonore.

Fra i brani migliori sono da annoverare "Il margine" per i cambi di scenario, all'interno del pezzo, la voce graffiante e urlata nello "scat" della Cangini e il dialogo feroce fra i due chitarristi. Anche "Express" si eleva su altre tracce, tutte comunque raccomandabili, per il formidabile lavoro ritmico di Don Moye e Maurizio Plancher e per la comunicazione fra il fraseggio strumentale della voce della cantante su più livelli espressivi e di altezza delle note eseguite e l'aggressività a modo loro "melodica" di Fontana e Lodati.

Insomma questo "Spettacolo!!!" testimonia una serata di grazia di un gruppo di musicisti uniti in un progetto di facile fruizione anche per un pubblico non particolarmente specializzato, ma che contiene elementi di ricerca, di studio tutt'altro che scontati. Queste "scie chimiche" non costituiscono in conclusione alcun pericolo per la nostra salute, ma anzi possono fornirci un supporto vitaminico di alto potenziale.

Gianni Montano per Jazzitalia







Articoli correlati:
08/12/2014

Rendez Vous (Art Studio)- Gianni Montano

15/08/2013

Play Mobil (Jazz Accident Feat. Fabrizio Bosso)- Gianni Montano

02/02/2013

Reunion (Claudio Lodati - Maurizio Brunod)- Francesco Favano

24/12/2011

Isis (Odwalla)- Gianni Montano

12/06/2010

Denique Caelum (Massimo Barbiero With Rossella Cangini) - Marco Buttafuoco





Video:
ROSCOE MITCHELL 4
Extrait N°4 concert Paris 2001.Art Ensemble of Chicago...
inserito il 30/04/2008  da Lautarogang - visualizzazioni: 1934


Inserisci un commento



COMMENTI
Inserito il 7/9/2012 alle 16.57.16 da "roberto"
Commento:
Lo ascoltavo ieri sera durante una conversazione... Man mano é diventato l'oggetto della conversazione! Wow, che spettacolo!
 

Questa pagina è stata visitata 1.824 volte
Data pubblicazione: 18/08/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti