Jazzitalia - Recensioni - Try Trio: Sphere
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novità

Benny Benack III dagli Stati Uniti e il suo Italian Quartet incontrano il salento con i Bija per la seconda edizione di OdA Music Fest..

Pat Metheny cita Pasquale Grasso come "il più significativo nuovo chitarrista che abbia ascoltato in molti, molti anni... ".

2016 senza tregua, Alphonse Mouzon non c'è più! Muore a 68 anni il grande batterista americano..

Il crooner e trombettista statunitense Benny Benack III con il suo Italian Quartet al The Empty Space di Molfetta .

VI edizione per il Multiculturita Black Music Contest per solisti e gruppi di giovani musicisti e per promuovere la cultura e la pratica della musica afroamericana sul territorio .

Masterclass del chitarrista Mike Moreno presso il CEMM di Bussero

14 grandi concerti con star internazionali, live performance, incontri divulgativi per il festival di produzioni originali Special Guest presso il Teatro Eliseo di Roma.

Proposta di legge per erogare 1 Milione di euro l'anno al Festival Umbria Jazz..

Spettacolarità, coinvolgimento, creatività, originalità: sono i tratti che contraddistinguono ancora una volta la rassegna musicale "Aperitivo in Concerto" 2016-2017.

Cartellone internazionale per la settima edizione del San Severo Winter Jazz Festival che apre ad ottobre con Luis Perdomo.

Fabrizio Bosso, Incognito, Falzone, Rosario Giuliani, Fresu, Petrella, Billy Cobham fra i concerti di gennaio e febbraio 2017 al Blue Note Milano.

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            ASCANI Riccardo (chitarra)
            BALLANTI Marco (chitarra)
            BOCCIA Marco (contrabbasso)
            CHECCHINI Igor (batteria)
            CIUFFREDA Daniele (chitarra)
            DEL PEZZO Massimo (batteria)
            ESPOSITO Gianluca (sax)
            FRASCAROLI Andrea (piano)
            JESSIE & THE HOT NUTS (gruppo)
            MATTIONI Luca (percussioni)
            MORONE Franco (chitarra)
            PAISSA Roberto (chitarra)
            PIOVESAN Sebastian (basso e contrabbasso)
            SANTANGELO Giuseppe (sax)
            VERGALITO Gianluca (chitarra)
            VOLPICELLI Lucia (voce)
Try Trio
Sphere



Improvvisatore Involontario (2014)

1. Almanacco del giorno dopo (Fazzini, Cusa, Evangelista)
2. Epistrophy (Monk)
3. Storie di rumori e groove (Fazzini, Cusa, Evangelista)
4. B. S. suck my balls! (Fazzini, Cusa, Evangelista)
5. Monk's mood (Monk)
6. Bye-ya (Monk)
7. Usque ad sidera, usque ad inferos (Fazzini, Cusa, Evangelista)
8. Amore e cilindri (Fazzini, Cusa, Evangelista)
9. In Walked Bud (Monk)
10. I Mean You (Monk)

Nicola Fazzini - sax
Gabriele Evangelista - contrabbasso
Francesco Cusa - batteria


Voler confrontarsi con Monk potrebbe a prima vista sembrare presuntuoso, oppure dare adito a giudizi impietosi; Fazzini e colleghi risolvono la questione ideando un approccio originale, sostanzialmente di ricerca, verso l'opera di Monk, e vi affiancano brani originali scritti a sei mani. La struttura del trio - sassofono, contrabbasso, batteria -, riporta all'essenzialità del tratto jazzistico, a nude, morbide armonie la cui rotondità si appaia con la sfera, suggestivamente richiamata sin dalla copertina, e la cui perfezione geometrica si affianca all'equilibrata divisione dei brani: cinque brani del grande Monk, e altrettanti composti dal trio. Ma il titolo è anche un omaggio al Maestro: Sphere era il suo secondo nome.

Come suggerisce anche la bella e colta immagine della terza di copertina - tratta da un manuale d'anatomia di epoca rinascimentale -, il Try Trio guarda all'opera di Thelonious Monk con la volontà di "sezionare" le sue strutture melodiche, per giungere alla loro essenza radicale, esplorando con attenzione quei vuoti che il pianista afroamericano "seminava" nelle sue composizioni.
In apertura d'album la sfuggente Almanacco del giorno dopo, con un lento sax lunare e un dinamico contrabbasso, accompagnati da una sommessa batteria incentrata sulle percussioni appena sfiorate, con un ritmo appena latineggiante. Un brano che spazia su più direzioni, proprio che si lascia aperta più di una strada, proprio come una profezia in attesa di compimento. Nella sua parte centrale, il brano si fa più corposo, diminuiscono le distanze fra gli strumenti, e l'armonia acquista un colore orientale, grazie ai fraseggi di sax. Un brano di jazz atipico, quasi di dance "tattile", xx
Di grande effetto la rilettura di Epistrophy, supportata da una potente batteria che non disdegna rullanti e tom tom, e da una linea di sax più continua dell'originale. Il risultato è un brano più dinamico della versione di Monk, di lunghezza doppia, e dal tempo accelerato. L'idea è quella di attualizzare la lezione monkiana, presentando il suo jazz senza l'accompagnamento del pianoforte (suo strumento d'elezione), e confezionando un raffinato bebop dalla maestosa freddezza siderale: ne è un esempio l'a solo di batteria nel primo terzo di Epistrophy, o il solitario fluire del contrabbasso nella terza parte, anima raminga prima di essere affiancata da una sax meditabondo.

Tutto l'album si regge su accostamenti e suggestioni, su un sax le cui note si posano sui brani come tessere di un mosaico monocolore, e partiture originali (come Amore e cilindri), costruite su eccentrici dialoghi, quasi fra due persone che si voltano le spalle. Un modo per tracciare fra le note la figura un po' scontrosa dello stesso Monk, egocentrico e poco amante delle conversazioni.

Un album interessante, che usa gli spartiti come un unico pennello per dipingere in musica il ritratto in affettuosa caricatura di uno dei più eccentrici personaggi della storia del jazz.

Niccolò Lucarelli per Jazzitalia






Articoli correlati:
08/01/2017

Why Not? (Lanfranco Malaguti)- Gianni Montano

27/11/2016

Multikulti Cherry On (Cristiano Calcagnile)- Enzo Fugaldi

11/09/2016

Saadif (Hyper+ & Amir Elsaffar)- Alceste Ayroldi

27/08/2016

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei XXXVI: ""Sisong. Una canzone per Siso" il titolo dell'edizione 2016 dello storico festival calabrese, il primo senza la presenza del senatore Sisinio Zito, fondatore del festival deceduto dopo lunga malattia il 6 luglio scorso." (Vincenzo Fugaldi)

04/06/2016

Wild Dance (Enrico Rava Quartet)- Alceste Ayroldi

15/05/2016

Trentacinque (Simone Graziano)- Gianni Montano

22/02/2016

Oltre il confine (Lanfranco Malaguti)- Gianni Montano

03/01/2016

Fair is Foul and Foul is Fair (Costanza Alegiani)- Niccolò Lucarelli

11/10/2015

Love (Francesco Cusa & The Assassins)- Antonella Chionna

03/10/2015

Random 2 (Nicola Fazzini - Minimum Sax)- Alceste Ayroldi

14/06/2015

Intervista ad Alessandro Fedrigo e Nicola Fazzini: "...il problema che rilevo è una scarsa professionalità nel nostro settore, in senso generale, e questo non vale solo per i musicisti ma, anche per organizzatori, discografici, giornalisti e uffici stampa." (Alceste Ayroldi)

02/06/2015

Seals (Alessandro Galati)- Antonella Chionna

10/05/2015

Laut (Gaia Mattiuzzi)- Laura Scoteroni

16/11/2014

Il giro d'Italia a bordo di un disco: Francesco Cusa, Improvvisatore Involontario: "Il jazz è musica di sincretismi, senza una dialettica costante finisce per cristallizzarsi in schematismi e idiomi surreali..." (Alceste Ayroldi)

19/10/2014

Meets Mahler (Sonata Islands (Giovanni Falzone))- Valeria Loprieno

24/08/2014

The Fourth Door (Tan T'ien)- Gianni Montano

09/08/2014

XY (Fazzini Fedrigo XY Quartet)- Alceste Ayroldi

06/07/2014

The Sleepwalker (Massimo Spano Rural Electrification Orchestra)- Gianni Montano

28/04/2014

Emoticons (Simone Sassu)- Gianni Montano

15/04/2014

Open Letter To Mingus (Matteo Marangiu)- Gianni Montano

06/04/2014

Flowers In The Garbage (Francesco Cusa 'Vocal Naked Musicians')- Gianni Montano

02/03/2014

Tree Forms (Forthcoming Trio)- Nina Molica Franco

07/01/2014

Frontal (Simone Graziano)- Enzo Fugaldi

09/06/2013

R.A.V. (Giorgio Distante)- Gianni Montano

09/06/2013

Galaxies (Lanfranco Malaguti Quartet)- Gianni Montano

09/06/2013

Dedicato (Alessandro Paternesi P.O.V. Quintet)- Roberto Biasco

08/06/2013

JAM 2013: Jazz a Mira: Il duo Pascal a Jazz a Mira 2013, rassegna dedicata al Jazz indipendente e curata da Nicola Fazzini. (Aisha Ruggieri)

20/05/2013

Steam! (Meeting Sound Quartet)- Francesco Favano

07/04/2013

The American Dream (Marco Cappelli’s Italian Surf Academy)- Gianni Montano

02/02/2013

Cromatos Project (Franco Nesti & Duccio Bertini (feat. Claudio Fasoli))- Francesco Favano

23/12/2012

Altai (Skinshout & Xabier Iriondo)- Gianni Montano

18/11/2012

Suono Di Donna (Ada Montellanico)- Roberto Biasco

02/11/2012

The Empty Bottle Market (Fazzini, Bottos, Serafini, Marktl)- Francesco Favano

13/05/2012

"Massimo Barbiero e soci confermano che le buone idee possono trovare gambe per marciare quando a sostenerle sono la passione e la capacità di organizzare e coordinare i vari eventi, anche in tempi di "vacche magre" come questi." (Gianni Montano)

10/03/2012

Il quintetto del più famoso trombettista del panorama jazz italiano presenta al Ueffilo jazz Club il nuovo album inciso per la casa discografica tedesca ECM. (Vincenzo Rizzo)

10/03/2012

Tribe (Enrico Rava 5tet) - Alceste Ayroldi

22/02/2012

D'onde (Aurora Curcio)- Gianni Montano

05/02/2012

Ragh Potato (Heimweh)- Gianni Montano

05/02/2012

Mansarda (Mansarda)- Gianni Montano

04/02/2012

Tri Soni (Soni Sfardati)- Gianni Montano

06/11/2011

Panorami (Lanfranco Malaguti Quartet) - Alceste Ayroldi

11/07/2011

Jazz a Mira 2011, rassegna di musica jazz dedicata alle etichette indipendenti con Ermanno Maria Signorelli Duo, JPC 4et Feat. Kyle Gregory, Paolo Birro in piano solo, Marcello Tonolo Trio, il Trio Nigredo con Fazzini, Fedrigo e Canevali, Gallo - De Rossi featuring Chris Speed. (Gabriele Prevato)

04/10/2010

Enrico Rava New Quintet special guest Daniel Binelli. In occasione del Festival Buenos Aires Tango, in svolgimento all'Auditorium Parco della Musica di Roma, Enrico Rava incontra insieme al suo New Quintet il maestro argentino Daniel Binelli, bandoneonista di fama internazionale: "Un concerto dai toni cangianti, dove jazz contemporaneo e musica popolare argentina si mescolano in un affresco tipico dei nostri giorni, in cui la contaminazione stilistica e culturale diviene un presupposto determinante per crescere e progredire nella ricerca musicale." (Marco De Masi)

03/01/2010

Francesco Cusa, Gianni Gebbia, Alessandro Salerno a Roma presso Il Baffo della Gioconda: "Questi tre giovani musicisti dimostrano di saper rimanere sempre "dentro" alla performance, sfruttando in modo innovativo le potenzialità dei loro strumenti, dandosi ciascuno il turno nel "trascinare" gli altri, senza perdere mai concentrazione e l'interplay è davvero grandioso." (Laura Mancini)

18/10/2009

L'arte della Guerra (Francesco Cusa "Skrunch") - Giuseppe Mavilla

13/09/2009

Una proposta interessante e innovativa dall'inedito duo Cusa-Matteuzzi: "Un canto che si fa strazio, grido, sofferenza, gioia, tenerezza assumendo un'infinità di sembianze e di plastiche evanescenze..." (Giuseppe Mavilla)

12/09/2009

Due serate dedicate alla musica jazz al Cortile Pandolfi Art Pub di Pozzallo anche se in ambiti antitetici dal punto di vista del linguaggio espressivo. La prima serata ha visto esibirsi l'inedito quartetto del chitarrista Paolo Sorge, la seconda un altro quartetto con l'armonicista Angelo Adamo.

17/03/2007

Improvised music for imaginary films (Nursery Four)

13/01/2007

Grazie dei Fiori? (Elena Camerin)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 456 volte
Data pubblicazione: 13/12/2015

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti