Jazzitalia - Caterina Palazzi quartet : Sudoku Killer
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Caterina Palazzi quartet
Sudoku Killer



Zone di Musica

1. La lettera scarlatta
2. Vampiri
3. Berlino est
4. Delitto e castigo
5. La vedova nera
6. Viaggio in Italia
7. La guerra dei mondi

Caterina Palazzi - doublebass, leader
Daniele Di Majo - alto sax
Giacomo Ancillotti - Guitar
Maurizio Chiavaro - Drums


Quello di Caterina Palazzi è un quartetto di giovani musicisti romani alla loro prima prova discografica. Sia l'incisione che la loro esibizione dal vivo sul medesimo repertorio hanno confermato il valore di questa proposta musicale che si distingue da diverse altre nostrane per il coraggio e l'originalità.

Le composizioni che formano il repertorio di questa interessante formazione, che misela, jazz, rock, film music e altro sono tutte della ventottenne Caterina Palazzi, compositrice originale e raffinata. Un jazz che non è accademia di sé stesso, una proposta ed un tentativo, in gran parte riuscito, di mettersi in gioco completamente; un forte desiderio di poter ancora comunicare sé stessi e le proprie pulsioni attraverso la musica. A sorreggere il tutto la determinazione del leader e una concezione, d'altri tempi, della musica come vita.

Si alternano giochi matematici - di cui la Palazzi è cultrice - con brevi spunti narrativi (sovente di gusto gotico) che fanno da esile cenno ad una musica che ha in Mingus, Tim Berne e Bill Frisell alcuni dei riferimenti più scoperti. Musica che fa della varietà di ritmi, dinamiche e atmosfere uno dei punti di connotazione e forza: è qui evidente il debito mingusiano seppur declinato in modo personale. Un sound che mischia abilmente e sapientemente alcuni generi: il rock, la musica da serial televisivo e suoni e procedimenti più tradizionalmente jazzistici. Tutto cangiante, ritmicamente mutevole e "imprevedibile". Un periodare "narrativo" e teatrale che parte dall'invenzione di personaggi archetipici per potersi quasi "giustificare" e potersi costruire secondo tempi e dinamiche che hanno il respiro del migliore Tim Berne e di quella avanguardia bianca che seppe, a cavallo tra gli anni '70 e '80, rinnovare il linguaggio jazzistico dal suo interno.

Di tali proposte non troviamo però qui la radicalità e solo raramente la grande energia di quelle esperienze, troviamo invece una metodicità e serenità tutte nostrane. Inutile voler descrivere il singolo brano di una proposta molto omogenea e compatta. Sottolineiamo soltanto l'intuizione felice di utilizzare un chitarrista (di evidente formazione rock-blues) al posto del più tradizionale pianoforte.

Musicista partita da esperienze rock, poi passata al blues e giunta ad un jazz "aggiornato", senza perdere la propria storia. Le premesse contenute in questa prima prova lasciano ben sperare e fanno intravvedere possibili maturazioni future della musica di Caterina Palazzi.

Decisamente superiore il disco alla prova dal vivo, nonostante l'ottima coesione ed interplay. Problemi legati all'amplificazione e al locale, che citiamo qui sotto, non hanno permesso di apprezzare completamente la grande varietà e sottigliezza timbrico-dinamica presente nell'incisione.

In coda è d'obbligo menzionare il locale che ha ospitato (tra gli altri) in Liguria il quartetto di Sudoku Killer; quella "Taverna del Falco" che da 12 anni propone in diversi momenti dell'anno rassegne di musica jazz. Piccolo locale al confine tra Liguria e Piemonte (Campo Ligure) che rappresenta un isola felice e coraggiosa in una regione e un momento storico che verrà ricordato per la povertà e rarità delle proposte musicali in ambito jazzistico.

Andrea Gaggero per Jazzitalia







Articoli correlati:
19/05/2012

Precipitevolissimevolmente (Stefano Scarfone)- Gianmichele Taormina

10/03/2012

Sweet Dream Baby (Baap!)- Rossella del Grande







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 3.823 volte
Data pubblicazione: 22/07/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti