Jazzitalia - Recensioni - Ramon Valle: Take Off
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Si è spento all'età di 95 anni la grande icona della chitarra jazz Franco Cerri..

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Pubblicato "The Rising Sun" il nuovo e quarto album del chitarrista modern jazz Fabrizio Savino.

ECM: le novità in uscita della prestigiosa casa discografica tedesca. .

Open Day del Saint Louis Music School dedicato al Master in I livello in Music Business & Management. .

Al via il Premio Rota 2021. Un'edizione dove accanto alla consegna dei riconoscimenti vi sarà tanta musica dal vivo. .

Morto Don Marquis (4 maggio 1933 - 29 luglio 2021) indimenticabile storico del jazz e autore del volume “In search of Buddy Bolden: first man of jazz".

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Ramon Valle
Take Off



In and Out (2015)

1. All The Things You Are
2. Steps In The Night
3. Es una historia
4. Trance Dance In Blue
5. Hallelujah
6. Principe enano
7. Y si volviera
8. Levitando
9. Cinco hermanas
10. What Are You Doing / The Rest Of Your Life
11. Kimbara pa' Nico

Ramón Valle - pianoforte
Omar Rodriguez Calvo - contrabbasso
Ernesto Simpson - batteria


Quando si pensa e parla di un musicista cubano, la mente fa il suo pavloviano salto nell'universo del ritmo creolo. E a parlar di jazzisti, si svolta l'angolo nel cubop di Dizzy Gillespie e accoliti. Ramón Valle parla un idioma differente: di strada ne ha già percorsa parecchia, con i suoi dieci album all'attivo, e forse solo in Italia non si è ricavato la sua fetta di successo, non essendo transitato per festival jazz blasonati quanto lo sono X Factor o Amici per la musica leggera. "Take Off" ricorda ai più attenti quanto il pianista di Holguín sia bravo e sappia mescolare i geni musicali scritti nel suo dna con il suo sapere jazzistico ad ampio spettro. Mette la quarta nell'interpretare la classicissima "All the things you are", lasciando singhiozzare l'armonia e spiegando la melodia su fraseggi rapidi e tempestosi. Dialoga a meraviglia con i suoi sodali, guardando in faccia Omar Rodriguez Calvo (ben conosciuto per far parte del trio di Martin Tingvall) che rimpalla ogni singola nota con un suono tondo e grasso, pastoso e invitante. Fa quasi tutto da solo Valle, fatta eccezione per il classico di Jerome Kern, "Es una historia" brano tra i meno battuti e conosciuti di Stevie Wonder – peraltro non da strapparsi i capelli – donandogli un senso di orchestralità e un ritmo latin variegato dalle esplicitazioni ritmiche di Ernestro Simpson; c'è Hallelujah di Leonard Cohen, qui travolta dal lirismo misurato della tastiera di Valle; e c'è Michel Legrand con un medley tra "What Are You Doing" e "The Rest Of Your Life", dove prevale il gran senso per la melodia. Il resto, come si diceva, è tutta farina del sacco di Valle, che declina il suo variegato stile, affermando una piena padronanza delle dinamiche, controllo della sonorità e una buona fermezza nelle linee di basso. "Steps In The Night" recupera la via del modern mainstream da denominazione d'origine controllata. Con Trance Dance In Blue si naviga in un blues che sguazza in laghetto dove soffia un venticello di son. Il fraseggio ritmico e percussivo è una costante di Valle, tra alti e bassi del volume sonoro, caratterizza le folate di "Principe enano".

Un lavoro che non dà pause e rifugge l'omogeneizzazione.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
30/09/2013

In Concert (Tingvall Trio)- Alceste Ayroldi

18/03/2012

Vägen (Tingvall Trio) - Alceste Ayroldi

26/02/2011

Camino Al Barrio (Nelson Riveros)- Marco Angelini







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 602 volte
Data pubblicazione: 22/02/2016

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti