Jazzitalia - Claudio Scolari: The my fourteen songs
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Click here to read the english version


2005 Principal Records
Claudio Scolari
The my fourteen songs


1. The my reflections (Part 1)
2. The sun to New Orleans
3. The Mirror
4. After the light
5. Donnie
6. A single memory
7. Too much soon
8. Many colors
9. Returning from the places
10. Rhythm colour harmony
11. Long night blues
12. He without name
13. The travel of the life
14. The my reflections (Part 2)

Claudio Scolari - Percussion, Drums, Synth and Voice
Donnie Romano - Guitars and Voice




Noi come ascoltatori di musica siamo onorati di poter parlare di un artista così singolare. Un musicista che con coerenza segue il suo stile. Un maestro di vita e di musica. Un artigiano autore, disposto a dedicare tutto per la sua passione. Credo che Claudio Scolari sia questo tipo di persona. The my forteen songs, prodotta dalla Principal Records nel 2005, è una registrazione altamente personale.

Q
uesto Cd di stampo classico avant-soul-fusion raccoglie molto di più delle sole emozioni di Scolari. Al primo ascolto, ammetto che non l'ho "capito" subito, qualcosa è comunque successo in me, qualcosa mi riportava a lui, come sentire per la prima volta una lingua straniera. Più ascoltavo e più dava la sensazione di suonare strano e bello, esplorando il suo stile multi-strutturale di cui è composto. Dal sound rock delle chitarre anni '70 a ritmi Hip-hop, ma non soltanto.

Ci sono elementi che mi ricordano Miles Davis in "On The Corner", la stessa vena funk, e la stessa sensibilità per la musica. Riporta inoltre allo spirito Soul di Coltrane in "A love Supreme". E' un'armonia di suoni, un viaggio spirituale. The my Forteen songs si presta più ad un ascolto di domenica mattina piuttosto che un venerdì sera ma è la mia personale opinione...

Claudio è il musicista principale in quanto, batterista, percussionista, voce solista e synth, da non trascurare il fatto che è lui il compositore di questi brani nei quali si evidenzia la vera forza della musica. Al resto ci ha pensato Donnie Romano, chitarra e voce. E' raro sentire chitarristi jazz come Romano, talentuoso sia nella teoria musicale che nell'espressione. Donnie suona sia con grinta che con intensità, questo mix si sposa perfettamente allo stile di Claudio Scolari. Concludendo lasciatemi dire che è un piacere ascoltarlo.
Savon Edwards per Jazzreview.com


http://cdbaby.com/group/claudioscolari







Articoli correlati:
26/03/2005

Reflex (Claudio Scolari)







Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 2.154 volte
Data pubblicazione: 17/11/2006

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti