Jazzitalia - Recensioni - Antonio Jasevoli - Mauro Smith: The Wolf Sessions
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Giordano in Jazz Autunno/Inverno 2019, edizione del segno delle donne e del piano solo internazionale. Apertura affidata a Linda May Han Oh e poi si continua con Rickie Lee Jones e Brad Mehldau..

Ventisettesima edizione per l'EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 15 al 24 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica. .

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RAVERA Leo (piano)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
Antonio Jasevoli - Mauro Smith
The Wolf Sessions



Videoradio (2017)

1. Bell Tower
2. Valley
3. Snow
4. Child's Play
5. Fog

Antonio Jasevoli - chitarre
Mauro Smith - batteria


Cose che succedono quando due musicisti si trovano in vacanza, complice l'aria raffinata della montagna. Ognuno indossa il proprio strumento e si parte all'insegna della più calda improvvisazione: giù a istoriare note libere, a sentire l'altro che azzardo un ritmo, che costruisce un accordo, che munge una melodia appena ordinata. La chitarra di Antonio Jasevoli è ardita e ardimentosa, lancia ficcanti note verso tamburi e piatti che contrappuntano e restituiscono con gli interessi le idee primigenie.

Cinque episodi musicali corposi e coriacei, di quelli da gustare con mente aperta e senza troppi pensieri rivolti al passato. C'è il rock esperienziale degli anni Settanta che s'accoppia gioiosamente con il jazz della tradizione intinto nel blues ("Bell Tower"). Qui si macinano chilometri di storia della musica, ci si scambia idee che potrebbero costituire la culla della nuovo jazz-rock, tanto quanto il repechage dei gloriosi spunti creativi della fine degli anni Sessanta. Tornate di focoso heavy-jazz ("Valley", ma anche l'inquietante "Fog") fanno da contraltare a sinuose movenze d'antan accennate e sottolineate in "Snow". Ma la sorpresa è sempre dietro l'angolo e gli accenti architettati da Mauro Smith (che nella vita è anche architetto davvero) spostano subito il baricentro verso territori più impervi, più gustosi ("Child's Play").
 
Se qualcuno dovesse, ancora oggi, chiedersi se questo è un disco di jazz, si può rispondere che è il jazz par excellence: pura improvvisazione telepatica, empatica tra due eccellenti musicisti.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
22/09/2013

My Own Experience - The Music Of Jimi Hendrix (Antonio Jasevoli Tie Trio Feat. Antonello Salis)- Enzo Fugaldi

07/10/2012

Quiet Journey (Antonio Jasevoli Chamber Project) - Alceste Ayroldi







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 469 volte
Data pubblicazione: 12/08/2018

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti