Jazzitalia - Recensioni - Acousplace Plus: TID
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ventisettesima Edizione per l'EFG London Jazz Festival, unanimemente riconosciuto come uno degli eventi più sfavillanti all'interno dell'offerta culturale della capitale inglese.

Sessantesimo anniversario del Bologna Jazz Festival, sui palchi e nei club anche di Modena e Ferrara, con un ricco programma e molti eventi didattici, culturali .

Chick Corea, John Scofield, Joe Lovano, Enrico Rava, Pat Martino tra i nomi di spicco del Padova Jazz Festival che si terrà dal 13 ottobre al 24 novembre.

Esce il 19 ottobre "La Fenice", registrazione del concerto che Keith Jarrett ha tenuto a Venezia nel luglio 2006.

Robert Vignola da Trivigno a Hollywood e ritorno con la musica di Zerorchestra: l'anteprima mondiale di "Beauty's Worth" è stato un autentico trionfo..

Brda Contemporary Music Festival: festival dedicato alla musica creativa e d'improvvisazione vede la sua ottava edizione tornare a Smartno, con la dir. artistica di Zlatko Kaučič.

Seconda edizione del Premio Internazionale "Pino Massara" per giovani compositori di musica pop e jazz. Premi per un totale di 25.000 euro.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VIGNALI Michele (sax)
Acousplace Plus
TID



Gateway (2016)

1. Snowland
2. Too Young To Go Steady
3. Edith
4. La belle dame sans regrets
5. Amen
6. Cereal Killer
7. Whisper
8. Song For Being Here
9. Exit
Bonus Track: Blue Monk

Jesper Bodilsen - contrabbasso
Claus Waidtløw - sassofoni tenore e soprano
Joakim Milder - sassofono tenore
Spejderrobot - elettronica


Cosa può succedere quando la batteria manca ed è presa in carico dall'elettronica non percussiva? A quanto pare, secondo il verbo di Jesper Bodilsen e sodali, i risultati sono magistrali. Un suono compatto, a tratti sospeso ma reso opportunamente vibrante dagli incastri dei sassofoni, dalle sovrapposizioni armoniche, mentre il basso disegna linee incisive sulle eteree forme geometriche ordite dall'elettronica ("Snowland"); o s'incupisce e incapsula un suono bramoso e apprensivo scardinato dalla melodia dipinta dai caldi sassofoni e dal periodare brumoso e marcatamente ritmico del contrabbasso ("Too Young To Go Steady"). Le arie siderali fanno nuovamente capolino scandite dall'elettronica in "Edith": corposa e ben articolata che sottolinea ancora una volta il perfetto interplay tra Waidtløw e Milder. Scenario che si ripete in "Amen", con pause e silenzi che rendono ancor più teso il brano. Mentre "Cereal Killer", dalla penna di Bodilsen, ha argomentazioni classiche che si fondono nel concept della ballad. Le composizioni hanno una marcata consistenza, nonostante a un orecchio poco attento possano sembrare rarefatte. La bellezza di questo articolato lavoro sta proprio nel tenere a bada il ritmo, nel renderlo sempre sottinteso e guardare all'armonia con un occhio nuovo, tipicamente scandinavo, seppur ben intinto nella glassa della migliore tradizione di marca statunitense: "Whisper" ne è la riprova, dilatata dall'elettronica e ricompattata dalla forza gravitazionale di Bodilsen, che sa ben esaltare le linee melodiche.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
25/04/2013

Scenografie (Jesper Bodilsen)- Alceste Ayroldi

01/11/2009

Stone in The Water (Stefano Bollani) - Alceste Ayroldi







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 401 volte
Data pubblicazione: 30/05/2017

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti