Jazzitalia - Recensioni - Mark Wingfield & Gary Husband: Tor & Vale
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Mark Wingfield & Gary Husband
Tor & Vale



MoonJune Rec (2020)

1. Kittwake
2. The Golden Thread
3. Night Song
4. Tor & Vale
5. Shape Of Light
6. Tryfan
7. Silver Sky
8. Vaquita

Mark Wingfield - chitarra, soundscapes
Gary Husband - pianoforte


Ovvero, come tenere perfettamente in bilico blues, jazz e classica contemporanea. Wingfield e Husband hanno in comune tanto: sono cresciuti a pane e musica di un certo tipo. Tanto per dirne una, Husband è il pianista-tastierista dei 4th Dimension di John McLaughlin e si è fatto un nome anche con il gruppo di Billy Cobham. Wingfield si è fatto le ossa condividendo gli intenti della scena British: da Jeremy Stacey a Iain Ballamy.
Le corde di Wingfield si muovono tra intonazioni adamantine e strazianti messe sonore. In The Golden Thread stampa assoli degni del migliore hard rock, mentre Husband dipinge quadri classici novecenteschi. Insieme creano ambienti siderali, volatili, figurativi in Night Song.

In Shape Of Light, con l'elettronica abilmente e parsimoniosamente utilizzata dal chitarrista inglese, albergano scenari cinematografici.

La bellezza del disco risiede nella sua assoluta mancanza di banalità, seppure il rischio era alto. Ma l'intercambiabilità dell'impronta musicale di entrambi, conferiscono a quell'acuta e ragionata improvvisazione l'aura.
Tryfan parte all'attacco con le acute note della chitarra, per poi acquisire un romantico periodare nelle mani di Husband, che controlla il volume sonoro a meraviglia, lasciando confluire nelle sue dita tutta la migliore tradizione pianistica (avanguardistica?) del Novecento.

Il brano più ambient è Silver Sky, siderale. Si muove tra pause, sospensioni e silenzi ieratici. Brano al quale fa da contrappeso Vaquita, coriaceo e rapsodico.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
14/06/2015

Celebrating The Dark Side of the Moon (Nguyen Le with Michael Gibbs & Ndr Bigband)- Alceste Ayroldi







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 117 volte
Data pubblicazione: 01/10/2020

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti