Jazzitalia - Roger Rota : Trio B&A
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Edizione Speciale, il nuovo album di Enrico Rava.

Si è spento all'età di 95 anni la grande icona della chitarra jazz Franco Cerri..

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Pubblicato "The Rising Sun" il nuovo e quarto album del chitarrista modern jazz Fabrizio Savino.

ECM: le novità in uscita della prestigiosa casa discografica tedesca. .

Open Day del Saint Louis Music School dedicato al Master in I livello in Music Business & Management. .

Al via il Premio Rota 2021. Un'edizione dove accanto alla consegna dei riconoscimenti vi sarà tanta musica dal vivo. .

Morto Don Marquis (4 maggio 1933 - 29 luglio 2021) indimenticabile storico del jazz e autore del volume “In search of Buddy Bolden: first man of jazz".

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Roger Rota
Trio B&A



Autoprodotto 2010

1. Lale
2. Love is attimali
3. Ba bal'bekir
4. Il miracolo dell'acqua 9
5. In 5
6. Oil
7. Rock
8. Manhattan Gandhi
9. Tangabado
10. SaxSing
11. Roger Blues

Roger Rota - soprano sax, sopranino sax, flute, syut, programming
Marco Remondini - cello, alto sax, baritone sax, electronics
Stefano Bertoli - drums, percussion


Le colorite ed incandescenti frizioni che possono nascere nel momento in cui una formazione decide di intraprendere un progetto, un tributo o di sviluppare una qualsivoglia idea musicale per condividerla e farne materiale per la registrazione, sono eccitanti e a volte possono partorire delle intuizioni geniali. In questa occasione pare sia avvenuto tutto l'opposto. Roger Rota, Marco Remondini e Stefano Bertoli decisero inizialmente di mettere su un tributo alla leggenda pianistica Thelonious Monk, poi per chissà quale motivo le strane geometrie del destino li ha spinti a percorrere nuove strade finché un viaggio in Africa lì folgorò irrimediabilmente. Rota insieme al suo grande amico Palleroni volarono in Etiopia e risalendo il fiume Omo sul versante orientale, si imbatterono nell'affascinante tribù degli Hamer, una tribù dedita all'agricoltura e all'allevamento, ma composta anche da valorosi guerrieri e sicuramente i momenti di vita vissuta insieme hanno scatenato quella violenta tempesta creativa che Rota poi ha saputo tradurre in musica realizzando un lavoro di notevole impatto emozionale.

Lale, la traccia con la quale prende avvio il florilegio compositivo è un canto folclorico Hamer, che gli stessi dedicano al tramonto del sole e che il flauto di Rota colora cimentandosi in un dialogo intimo con il cello di Remondini e le alchimie elettroniche auto-prodotte. Love is Attimali è introdotta dalla melodia fiera del sax per poi scivolare in un fraseggio serioso e melanconico mentre Bertoli con le sue percussioni guida la danza ossessiva, un'atmosfera che poi diventa lussureggiante ed avida di sonorità effimere con Ba bal'bekir, sottratta dalle brevi e frammentarie intromissioni della voce sinuosa prodotta dell'Ableton Live di Rota. Il cromatismo espressivo del sax caratterizza il percorso narrativo costruito sul continuo alternarsi dei pensieri armonico-ritmici sia in In 5 che in Oil mentre l'approccio creativo del cello divaga edificando e deteriorando al contempo prospettive sonore, a tratti di sottile percezione. In chiusura la redenzione con Roger Blues.

Daniele Camerlengo per Jazzitalia







Articoli correlati:
07/01/2018

Ancestral Ritual (Odwalla e Baba Sissoko)- Gianni Montano

28/09/2014

Ankara Live (Odwalla)- Alessandra Monaco

25/11/2013

Filastorta e altri racconti (Fabio Brignoli Trio)- Francesco Favano

20/05/2013

1/2 A Dozen (Norbert Dalsass)- Francesco Favano

24/12/2011

Isis (Odwalla)- Gianni Montano

12/06/2010

Dance your way to heaven (Martha J. - Francesco Chebat)- Elio Marracci

06/03/2010

Promenade (Francesco Chebat, Gianni Satta)- Elio Marracci

08/09/2008

That's it (Martha J.)

10/06/2005

Keep The Groove (Roger Rota)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 2.203 volte
Data pubblicazione: 08/05/2011

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti