Jazzitalia - Marco Simoncelli: Tuttology
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

© 2008 Marco Simoncelli
Marco Simoncelli
Tuttology


1. Caravan
2. Blues lover
3. La cumparsita
4. Manha de carnaval
5. Route 66
6. Cinema paradiso
7. Fragile
8. From within
9. Libertango

Marco Simoncelli - armonica cromatica, voce, percussioni, fisarmonica
Angelo Corvino - batteria
Dario Estrafallaces - basso
Fabio Agatea - piano, keyboards
Paolo Salcuni - chitarra
Dario Parisi - chitarra
Stefano Banfi - tromba



Un lavoro frizzante, spumeggiante, pieno d'energia. Un disco a tinte forti, dai colori brillanti che creano breccia e lasciano un senso di freschezza. Sono queste le prime sensazioni dopo aver ascoltato questo "Tuttology" di Marco Simoncelli.



U
na raccolta variegata di suoni ed emozioni, un repertorio che alterna classici del jazz, riletti con grande delicatezza e competenza, con brani provenienti dal mondo della musica latina, senza farsi mancare un celeberrimo brano E. Morricone "Cinema Paradiso" e un classico pop come "Fragile".

Musica a tutto tondo, senza limiti ed etichettature, rivisitata e reinterpretata magistralmente da un'eccellente formazione che vede, oltre al leader Marco Simoncelli all'armonica cromatica, anche Angelo Corvino (batteria), Dario Estrafallaces (basso), Fabio Agatea (piano), Paolo Salcuni (chitarra) e gli ospiti Stefano Banfi (tromba) e Dario Parisi (chitarra).

Gli arrangiamenti sono ben curati ed eleganti, capaci di tenere sempre alta l'attenzione, anche grazie all'eccellente lavoro di Dario Estrafallaces (basso) e di Angelo Corvino (batteria), straordinariamente preciso, dinamico ed eclettico nelle sue evoluzioni.

Le esecuzioni di Simoncelli sono impeccabili, caratterizzate da un'eccellente capacità tecnica e da un gusto raffinato che non lascia spazio a cadute di stile. Con la sua armonica sa essere graffiante o esprimere sonorità vellutate messe in particolare evidenza da una registrazione di altissima qualità.

Infine, vi è l'idea di gruppo. L'ensemble si presenta come un organismo unico e compatto, dove ciascuno è e si sente protagonista nel rispetto degli equilibri complessivi contribuendo con estrema professionalità, senza mai strafare o voler primeggiare.

In un album praticamente senza sbavature e senza punti deboli non possiamo non segnalare la straripante "Caravan", la sinuosa e "doorsiana" "Blues lover" dove Simoncelli si dimostra anche un eccellente cantante, "La cumparsita" riletta in versione balkanian e, soprattutto, l'interpretazione di "Libertango" con il sempre più sorprendente chitarrista Dario Parisi, ormai non più rivelazione ma solida realtà del jazz europeo.

Alessandro Carabelli per Jazzitalia







Articoli correlati:
06/11/2011

L'attesa (Mag Trio)- Enzo Fugaldi

03/02/2009

Monna Lizard (Laura Fedele)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 3.415 volte
Data pubblicazione: 09/02/2009

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti