Jazzitalia - Spelterini: Un Fratino al Mar
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Brambus 2010
Spelterini
Un Fratino al Mar


1. Earth
2. Bigi
3. Home
4. Un fratino al mar
5. La Capitale (Le jour)
6. Biossid
7. Ballad of Eden
8. Pingu

Christoph Irniger - sax tenore
Franz Hellmuller - chitarra
Stefano Risso - contrabbasso
Donato Stolfi - batteria



Un pioniere del pallone aerostatico: Eduardo Spelterini, pilota e fotografo svizzero che, per passione, ha sfiorato le Alpi, attraversandole, e si è spinto fino in Egitto e Sud Africa, così raccogliendo foto aeree di particolare interesse. Le Alpi furono le prime ad essere superate dalla macchina volante eroicamente condotta dal misconosciuto pilota.



Spelterini
è il nome del quartetto italo-svizzero ideato dal chitarrista Franz Hellmuller in combine con il bassista torinese Stefano Risso nel 2008, complici le comuni frequentazioni didattiche prima a Lucerna e poi a Siena. Tale empatia artistica è stata estesa al tenorista svizzero Christoph Irniger ed all'italico batterista Dontato Stolfi.

Mai nome fu più azzeccato, visto che il sound che fuoriesce da "Un fratino al mar" è mutevole come solo un viaggio in mongolfiera può esserlo. Fluttuante tra tempestose e sferzanti onde sonore, cariche di energia elettrificata e passaggi eterei, soffici, onirici, intramezzati da note lisergiche. Fatta eccezione per Stolfi, tutti hanno apposto la loro firma per il lavoro licenziato dall'etichetta svizzera Brambus.

Un'odissea musicale dagli accenti nordici e con tratti somatici contemporanei (Un fratino al mar); ricca di ondivaghe sorprese che accennano alla cultura urbana più secca (Bigi), senza tralasciare le note carezzevoli delle ballads (Ballad of Eden), mai bagnate d'ovvietà, come Earth attorcigliata su una dimensione simil free od anche nella conclusiva Pingu, dal battito pop - rock.

Un'ottima prova collettiva, dalla quale emerge la voce del tenore di Irniger, ben calibrata che fa coppia con i sussulti e le folate della chitarra di Hellmuller. Risso dà buona prova strumentale ed anche compositiva. Stolfi, invece, appare non armonicamente integrato.

Un progetto fresco e carico di ottime idee.

Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
30/09/2012

Plays Subsonica (Barber House)- Enzo Fugaldi

18/08/2012

Jumping With Adriano (Marco Tardito Kangaroux Sextet)- Gianni Montano

27/09/2011

Lyrics (T.R.E. Tri Razional Eccentrico)- Gianni Montano

18/09/2010

Come se i pesci (Roberto Demo)- Morena Ragone

08/05/2010

The Music Of Claudio Monteverdi (Marco Tardito 'Amarilli Quartet')- Andrea Gaggero

08/12/2009

Vocifero vol.2 – Composizioni (Stefano Risso) - Giuseppe Mavilla

25/08/2009

Viaggio (T.R.E (Tri Razional Eccentrico))- Elio Marracci

03/08/2009

Eco Fato (Quilibri') - Fabrizio Ciccarelli

17/03/2008

Vocifero vol. 1 - Canzoni (Stefano Risso)







Inserisci un commento


Questa pagina è stata visitata 1.689 volte
Data pubblicazione: 02/05/2010

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti