Jazzitalia: la musica jazz a portata di mouse...
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ed. Via Veneto Jazz – Millesuoni srl - VVJ051
Barbara Casini
Uragano Elis


1. Agora Tà 4:03
2. E' com esse que eu vou - 4:11
3. Corrida de jangada - 4:21
4. Na batucada da vida - 6:02
5. Marambaia - 2:05
6. Vou deitar e rolar - 3:19
7. Valsarancho - 8:31
8. Alò Alò Marciano - 4:00
9. Pointa de Areia / Cancao de America - 4:59
10. Veracruz - 4:56
11. Bolero de sata 6:03
12. Calcanhar de aguiles - 4:37

Barbara Casini - voce
Paolo Silvestri - arrangiamenti, produzione artistica
Riccardo Luppi - sax tenore, sax alto, flauto
Marco Tamburini - tromba, flicorno
Roberto Rossi - trombone, conchiglie
Natalio Mangalavite - pianoforte, piano Fender
Dado Moroni - pianoforte in 3, 7, 10
Sandro Gibellini - chitarra elettrica e classica
Raffaello Pareti - contrabbasso e baso elettrico
Francesco Petreni - batteria
Heraldo Da Silva - pandeiro, cuica, tamborim, surdo, congas




Via Veneto Jazz is a division of Millesuoni
via Calabritto, 28 - 00010 Roma
tel. +39 06 25213540
Fax +39 06 37513596
web: http://www.millesuoni.it
Via Veneto Jazz is distributed by EMI Music
 


Appassionato omaggio ad Elis Regina da parte di una delle nostre migliori interpreti della musica brasiliana. La personalità artistica di Barbara Casini è indiscutibile, così come il suo Amore per la musica brasiliana e per la lingua portoghese che, oramai è la sua seconda (o la prima) lingua.

Nelle note del booklet la stessa musicista fiorentina dice di Elis: "l'emozione sempre a fior di labbra, ti innamori dei suoi respiri, delle lacrime e dei sorrisi indovinati nel suo canto". E sono queste le sensazioni che Barbara Casini riesce a trasmettere nelle sue intepretazioni. Dodici brani che hanno segnato la breve vita della cantante brasiliana, scomparsa a soli trentasette anni, riarmonizzati ed arrangiati da Paolo Silvestri ed eseguiti da un ricco ensemble: Riccardo Luppi ai sassofoni e flauto, Marco Tamburini alla tromba e filicorno, Roberto Rossi al trombone e conchiglie, Natalio Mangalavite al pianoforte ed al rhodes, Dado Moroni al pianoforte nell'esecuzione di tre brani, Sandro Gibellini alle chitarre, Raffaello Pareti al contrabbasso ed al basso elettrico, Francesco Petreni alla batteria ed Heraldo Da Silva: pandeiro, cuica, tamborim,surdo,congas. Una cascata di sonorità che s'intrecciano intorno alla luminosa voce della leader, la cui esperienza ed abilità accende ogni brano.

Si spazia da autori come Baden Powell e Milton Nascimento a Pedro Caetano e Edo Lobo, fino a Guinga, chitarrista e compositore che ha di recente collaborato con Gabriele Mirabassi. Un repertorio brillante, che sprizza energia, ma non privo di momenti lirici e malinconici, come la splendida Ponta de Areia, introdotto da un solo di flauto di Riccardo Luppi che dimostra la sua poliedrica validità anche ai sassofoni.

Il trombone di Rossi canta e bene in Agora Tà, dialogando con la voce sorretto dall'armonia corale di batteria e percussioni e dal walking puntuale di Pareti.

L'intervento di Moroni in Corrida de Jangada, Valsarancho e Veracruz impreziosisce di profumi squisitamente jazz i tre brani.

La Casini mette tutto il suo cuore in ogni singolo brano, lo lacera ed urla tutta la sua passione ma anche sottovoce, coprendo tutte le forme vocali immaginabili, modulando i contrasti ed i cambi ritmici.

L'orchestralità delle esecuzioni è il valore aggiunto così come gli arrangiamenti di Silvestri. Ognuno dei musicisti le arricchisce di nuovi temi, di nuove sensazioni.

La storia di Elis "Furacao" viene ripercorsa con estrema professionalità e con tanta artistica devozione.
Alceste Ayroldi per Jazzitalia







Articoli correlati:
19/11/2018

Woodstock Reloaded (Enzo Pietropaoli Wire Trio)- Alceste Ayroldi

18/08/2018

Sedici (Elisabetta Serio)- Alceste Ayroldi

23/09/2017

A Beautifull Story (Rosario Bonaccorso)- Alceste Ayroldi

09/04/2017

Cinema Italia (Giuliani - Biondini - Pietropaoli - Rabbia)- Alceste Ayroldi

02/06/2015

Seals (Alessandro Galati)- Antonella Chionna

05/01/2015

The Apple (Marco Valeri Quartet)- Francesco Favano

08/11/2014

Intervista con Elisabetta Serio: "Devo esprimermi in un modo che arrivi al pubblico in una maniera diversa di come farebbero tanti..." (Laura Scoteroni)

25/11/2013

Yatra Vol. 2 (Enzo Pietropaoli Quartet)- Enzo Fugaldi

16/06/2013

Barbara Casini: il concerto "Agora ta" con la Colours Jazz Orchestra e l'intervista che ripercorre la carriera di una straordinaria artista. (Viviana Falcioni)

10/03/2013

This Is My Music (Matteo Fraboni Quintet)- Valeria Loprieno

30/12/2012

Distante (Jano 4tet) - Alceste Ayroldi

29/05/2011

Dieci (Max Ionata Quartetto)- Alessandro Carabelli

24/12/2010

Closer (Wasabi)- Gianni B. Montano

18/09/2010

The First One (Nicola Angelucci)- Vincenzo Fugaldi

27/07/2010

Barbara Casini e Paolo Silvestri: A Sassari l'omaggio per Elis Regina. La vocalist toscana ed il compositore genovese hanno chiuso la rassegna Blue Note Orchestra, ospite dell'Orchestra Jazz della Sardegna. (Luigi Coppola)

20/03/2010

Trio Ostiko (Rosario Giuliani – Pippo Matino – Benjamin Henocq) - Alceste Ayroldi

20/08/2008

Südtirol Jazzfestival Alto Adige 2008: "Nove giorni di festival itinerante in Alto Adige, curati dall'infaticabile Klaus Widmann e da un gruppo di ottimi collaboratori. Musica, spesso ottima; paesaggi e località incantevoli; buona accoglienza, grandi vini e cibi locali. Un insieme delizioso, disturbato solo da alcune fastidiose bizze atmosferiche, che hanno costretto gli organizzatori a spostare alcuni concerti in spazi all'interno." (Enzo Fugaldi)

18/06/2006

Madre Tierra (J. Girotto, N. Mangalavite, D. Garcia Bruno, C. Buschini )

17/04/2006

Hikmet (LTC – Lussu – Tucci - Ciancaglini)

15/12/2005

Stravagario 2 (Stefano Battaglia e Michele Rabbia )

04/05/2005

Recordando Gardel (Javier Girotto)

20/12/2004

Il 29 settembre 2004, veniva a mancare Biagio Pagano, fondatore della Via Veneto Jazz. Oggi, 20 dicembre 2004, avrebbe compiuto 42 anni. Abbiamo pensato di ricordarlo attraverso la spontanea testimonianza di coloro che hanno avuto l'opportunità di conoscerlo.

16/12/2004

Tristano (Amato Jazz trio)

17/10/2004

Mingus, Cuernavaca (Roberto Spadoni Six)

25/07/2004

Evans Remembered (Enrico Pieranunzi & Horns)

03/07/2004

Jazz Desire (High Five)

15/12/2003

Ringin' Bells (Quarte)

18/10/2003

Barbara Casini, ai confini tra Brasil & Jazz: Barbara Casini è riuscita a dare il meglio di se creando atmosfere suggestive, con tono di voce sicuro, modulato e perfetto dai toni più gravi agli slanci più acuti con la straordinaria capacità di trascinare chi ascolta dalla profonda malinconia alla gioia esplosiva della bossanova. (Franco Donaggio)

06/07/2003

Barbara Casini al Blue Note: " ...Nei brani più lenti abbiamo la possibilità di entrare maggiormente in intimità con la voce di Barbara, che è più scoperta, è lasciata più sola… possiamo apprezzarne il colore, le sfumature, la bellezza..." (Eva Simontacchi)

24/04/2003

Stravagario (Michele Rabbia e Stefano Battaglia)







Invia un commento


Questa pagina è stata visitata 5.735 volte
Data pubblicazione: 21/08/2005

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti