Jazzitalia - TriAd Vibration: TriAd Vibration
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit´┐Ż

Zapted
Distribuzione: Kiver
TriAd Vibration
TriAd Vibration


1. Clito
2. Happy Walk
3. The Product
4. Crazy Dog
5. Funk Around The World
6. Cote d'azur
7. Kusha
8. Jacopo

Luz Amparo Osorio - voce
Lucia Minetti - voce
Giovanni Venosta - piano
Gendrickson Mena - tromba
Vaitea - voce
Tanný - didgeridoo, shakers
Ezio Salfa - basso elettrico, basso acustico
Gennaro Scarpato - batteria, percussioni, darabuka ed effetti, kalimba, cajon
Dj Skiz - turntable



Interessantissimo progetto difficilmente "inquadrabile" ed etichettabile in una categoria musicale ben definita, ma contraddistinto da una ricerca ritmica che si snoda lungo tutto il percorso da un brano all'altro. Molte sono le influenze musicali di matrice etnica presenti in questo album: si passa da contaminazioni jungle, tribali, funky, etniche a influenze world music, jazz, latin jazz blues house music e molto altro ancora!

Nonostante il trio sia formato da strumenti prettamente ritmici, attraverso il loro percorso e la loro ricerca, i musicisti sono arrivati a utilizzare i loro strumenti creando una vera e propria linea melodica, pur essendo assente l'armonia. Il didgeridoo Ŕ lo strumento principe, e per questo motivo i Triad Vibration definiscono la loro musica con il termine di "tribal jazz".

Gli illustri ospiti internazionali presenti in alcune tracce impreziosiscono l'operato dei tre talentuosi ed affiatati musicisti: Ezio Salfa (basso elettrico/acustico), Tanný (didgeridoo), Gennaro Scarpato (batteria/ cajon/percussioni). Partecipano infatti al progetto, arricchendolo con le loro performance: Gendrickson Mena (tromba), Lucia Minetti (voce), Giovanni Venosta (pianoforte), Luz Amparo Osorio (vocalist berbera), Vaitea (freestyler poliglotta), Dj Skizo (skratch) e Giuseppe Scarpato (chitarra) che chiude l'album con un brano melodico eseguito alla chitarra.

Da segnalare "Crazy Dog", "Clito" dal ritmo ipnotico, "Funk Around The World" e "Kusha".
Eva Simontacchi per Jazzitalia







Articoli correlati:
15/11/2009

Intervista ai Triad Vibration: "Secondo me abbiamo fatto un bel mix, un bel cocktail insieme quindi ci sono tantissime influenze tra di noi e sono uscite tantissime idee..." (Eva Simontacchi)

15/11/2009

I Triad Vibration al Blue Note di Milano: "Una bellissima serata, il sound dei Triad Vibration Ŕ coinvolgente, energetico, ipnotico, riporta alle radici...si passa da contaminazioni jungle, tribali, funky, etniche a influenze world music, jazz, latin jazz, blues, e addirittura house." (Eva Simontacchi)







Invia un commento


Questa pagina Ŕ stata visitata 4.636 volte
Data pubblicazione: 15/09/2007

Bookmark and Share



Home |  Articoli |  Comunicati |  Io C'ero |  Recensioni |  Eventi |  Lezioni |  Gallery |  Annunci
Artisti |  Saranno Famosi |  Newsletter |  Forum |  Cerca |  Links | Sondaggio |  Cont@tti