Comunicato del 22/10/2005
 
 


E' scomparsa una stella del firmamento del Jazz: Shirley Horn
by the Verve Music
Traduzione e riadattamento di: Eva Simontacchi

La leggendaria pianista e vocalist Shirley Horn si è spenta ieri notte a Washington D.C. dove abitava, dopo una lunga malattia, all'età di 71 anni.

Ron Goldstein, Presidente e C.E.O. del Verve Music Group commenta: "Shirley Horn è stata una vera innovatrice. Ha creato uno stile unico sia pianisticamente sia come vocalist. Non solo era originale, ma anche talmente penetrante e talmente personale che solo pochi ebbero il coraggio di copiarlo. Era un gran personaggio, e mi mancheranno le conversazioni che solevo avere con lei, che avevano lo stesso carattere ironico che tutti amavamo anche nelle sue performance. La sua scomparsa è una grave perdita sia per la Verve, che per il Jazz, che per il mondo intero".

Nata il 1 maggio 1934, Shirley Horn iniziò gli studi di pianoforte a quattro anni. Dopo essersi diplomata in musica alla Howard University, Shirley Horn formò il suo primo trio nel 1954. Miles Davis la invitò ad aprire un concerto per lui al Village Vanguard nel 1960, impegno che la portò a concludere un contratto con la Mercury Records, e a portare avanti una amicizia durata tutta la vita con Miles Davis. Quincy Jones divenne un suo grande ammiratore e mentore in quel periodo, e produsse due dei suoi album: "Loads Of Love" (Mercury, 1963) e "Shirley Horn With Horns" (Mercury, 1963). Dopo avere lasciato l'etichetta a causa di divergenze di idee a livello creativo, incise vari album per l'etichetta Danish Steeplechase, cosa che cementò la sua reputazione di singolare talento. Shirley Horn fu una madre e una moglie devota, a tal punto che per anni evitò i tour per poter stare accanto alla sua famiglia, scegliendo di esibirsi principalmente in clubs nei dintorni di Washington D.C. e nella zona di Baltimora.

Nel 1968 firmò un contratto con la Verve, e incise una serie di album molto acclamati dalla critica che elevarono ulteriormente il suo profilo e la esposero a una nuova generazione di fan del jazz. Durante il sodalizio con la Verve incise quattordici album, e fu onorata da otto Grammy nominations. Fu eletta alla Lionel Hampton Jazz Hall Of Fame nel 1996 e nel 1998, si aggiudicò un Grammi per la miglior jazz performance per il suo Tributo a Miles Davis, "I Remember Miles". Nel 1999 ricevette il Phineas Newborn Jr. Award, con un concerto a tributo in suo onore. Molti altri sono i riconoscimenti ed i premi che le sono stati assegnati nel corso della sua carriera.






Comunicati correlati:

Derek Bailey, padre dell'improvvisazione radicale, muore all'età di 75 anni (30/12/2005)
Si è spento Helmut Schlitt della Milano Jazz Gang (12/09/2005)
E' morto Pierre Michelot, uno dei più grandi bassisti europei (09/07/2005)
Muore il batterista e percussionista Alex Rolle (28/06/2005)
Il chitarrista jazz Billy Bauer muore all'età di 89 anni (26/06/2005)
E' Morto Hengel Gualdi!! (16/06/2005)
Scompare a Parigi Achille Gajo, valentissimo pianista italiano attivo in Francia. (03/06/2005)
Scompare Carlo Peroni, presidente del Circolo Jazz Club Milano (13/05/2005)
Addio a Percy Heath! (01/05/2005)
E' morto Jimmy Woode, l'ultimo contrabbassista vivente dell'orchestra di Ellington. (28/04/2005)
Niels-Henning Oersted Pedersen si è spento a soli 58 anni! (22/04/2005)
Muore Stan Levey, batterista dell'era bebop (22/04/2005)
Jimmy Smith muore all'età di 76 anni (09/02/2005)
All'età di 74 anni, è morto Gianni Bedori. (22/01/2005)
E' morto Artie Shaw (04/01/2005)

 
 
Comunicato visualizzato 474 volte

[Chiudi] [Stampa]