Jazzitalia - News: 8a edizione di Vocalia, Festival internazionale di musica, quest'anno dal titolo "L'America!"
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Nuovo appuntamento di Storie di Vinile, interamente dedicato a Ennio Morricone per il suo novantesimo compleanno.

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Ventisettesima Edizione per l'EFG London Jazz Festival, unanimemente riconosciuto come uno degli eventi più sfavillanti all'interno dell'offerta culturale della capitale inglese.

Sessantesimo anniversario del Bologna Jazz Festival, sui palchi e nei club anche di Modena e Ferrara, con un ricco programma e molti eventi didattici, culturali .

Chick Corea, John Scofield, Joe Lovano, Enrico Rava, Pat Martino tra i nomi di spicco del Padova Jazz Festival che si terrà dal 13 ottobre al 24 novembre.

Esce il 19 ottobre "La Fenice", registrazione del concerto che Keith Jarrett ha tenuto a Venezia nel luglio 2006.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Antonino (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
News n. 10814 del 20/04/2008 >> tutte le news...


Comune di Maniago
Ente Regionale teatrale del Friuli Venezia Giulia



Vocalia
Festival internazionale di musica
L'America!
8. edizione

Teatro Verdi di Maniago
9-10 e 16-17 maggio 2008
Teatro Zanon di Udine
Anteprima - 5 maggio 2008

Dalla regina dei MANHATTAN TRANSFER CHERYL BENTYNE in esclusiva europea alle PUPPINI SISTERS che spopolano nel mondo con il loro boogie-woogie ironico e virtuosistico, dalla jazz band di LINO PATRUNO al groove del funk GEGÈ TELESFORO

Anteprima con JON REGEN, pianista e cantante tra i più acclamati della scena newyorkese (ingresso gratuito)

ABBONAMENTI IN VENDITA DAL 26 APRILE, BIGLIETTI DAL 3 MAGGIO

L'8. edizione del festival Vocalia è stata presentata oggi, nella sede dell'Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. Sono intervenuti l'assessore alla cultura del Comune di Maniago Massimo Milanese, il presidente dell'Ert Angelo Cozzarini, il direttore dell'Ert Renato Manzoni e il direttore artistico del festival Gabriele Giuga.

Con il titolo di "L'America!" si presenta l'ottava edizione del Festival internazionale di musica VOCALIA (promosso dal Comune di Maniago e organizzato dall'Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia), che si terrà nel teatro Verdi di Maniago (Pordenone) dal 9 al 17 maggio con un'anteprima al Teatro Zanon di Udine il 5 maggio.
«È forse la cosa che sanno fare meglio. La musica, in America. – spiega il direttore artistico del festival, Gabriele Giuga - D'accordo non è un argomento su cui si possono fare graduatorie, ma è certo che in America la musica la sanno fare. E per America intendiamo quella del nostro immaginario, quella dei nostri emigranti, quella di Ellis Island, di New York e di Los Angeles, quella... l'America!». Con discrezione e curiosità, quest'anno VOCALIA guarda all'America, a quella musica che da oltre un secolo ispira, per fortuna, la nostra musica e quella degli altri. Serve forse scomodare i grandi e piccoli nomi del jazz, del rock'n roll, del blues o la miriade di voci che hanno popolato, e qualche volte appiattito, il pop di tutto il mondo? È un dato così evidente che la sfida di VOCALIA 2008 è piuttosto quella trovare in un tema così frequentato degli appuntamenti che rispondano al vezzo di suggerire qualcosa di insolito e di incuriosire anche il palato più esigente. E le sorprese ci sono.
Si comincia, quindi con uno dei nomi più nuovi dell'attuale onda musicale newyorkese, John Regen, voce indimenticabile, pianista di grandissimo spessore e sideman di icone come Jimmy Scott, anfitrione del benvenuto di VOCALIA, con l'anteprima udinese al Teatro Zanon lunedì 5 maggio a ingresso gratuito.
Grandissima suggestione, poi, per l'avvio del Festival a Maniago, venerdì 9 maggio con il virtuosismo vocale di Cheryl Bentyne, da Los Angeles, regina dei Manhattan Transfer, il quartetto vocale più famoso al mondo che quest'anno celebra il 35. anno di attività. Si prosegue sabato 10 maggio con un'incursione nella musica dei primi anni del secolo scorso accompagnati da due nomi che in Italia hanno fatto la storia di questo genere: Lino Patruno e la sua band con ospite d'eccezione Minnie Minoprio, voce del dixieland sin dagli anni '60.
Per il secondo fine settimana VOCALIA presenta due vere sorprese. Venerdì 16 maggio, ancora un'esclusiva del festival con le Puppini Sisters, fenomeno del momento, un trio femminile assolutamente unico, protagonista della rinascita di un boogie-woogie ironico e virtuosistico che sta spopolando nei teatri di tutto il mondo. Si chiude sabato 17 maggio con la voce italiana più votata al groove del funk: Gegè Telesforo che viene a Maniago accompagnato dalla vocalist di New Orleans Mia Cooper e una band di virtuosi innamorati della black music.

VOCALIA consacra ogni anno, con un tema diverso, la magia e il fascino ineguagliabile della voce umana. Artisti internazionali e grandi nomi della musica italiana si danno appuntamento nel Teatro Verdi di Maniago, nel secondo e terzo week end di maggio, lasciandosi coinvolgere in progetti costruiti per il festival e regalando al pubblico sorprese dal carattere esclusivo e irripetibile.
La rassegna, che nel 2008 giunge all'ottavo anno, è dunque un festival che ospita e esibisce la passione intima e discreta di chi sceglie di misurarsi e giocare con la voce. Rossana Casale, Alice, Antonella Ruggiero, Peppe Servillo, Fabio Concato, Eugenio Finardi, Mario Venuti sono alcuni degli ospiti italiani che nelle passate edizioni hanno regalato emozioni uniche, ma sul palco del Verdi si sono alternati anche grandi nomi internazionali, insoliti e straordinari come Joe Zawinul, Sarah Jane Morris, Maria João, Aziza Mustafah Zadeh, Vera Bila, Andreas Vollenweider, Mary Black, Chico Cesar, Rosa Passos, Tuck and Patty, artisti che hanno portato nel piccolo e intimo teatro Verdi di Maniago esperienze indimenticabili.

I concerti dell'ottava edizione di VOCALIA si terranno il 9, 10, 16 e 17 maggio 2008, alle 21 nel Teatro Verdi di Maniago (Pordenone).
Anteprima (ingresso gratuito) al Teatro Zanon di Udine il 5 maggio 2008 alle 21.

Abbonamenti (intero 60 euro, ridotto 50) in vendita dal 26 aprile al Teatro Verdi di Maniago (dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, tel. 0427 709343), dal 30 aprile al Teatro Comunale di Pordenone (dalle 14.30 alle 19, tel. 0434 247624) e all'Ente Regionale Teatrale, a Udine (dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, tel. 224211-46).

Biglietti (intero 20 euro, ridotto 18) in vendita dal 3 maggio al Teatro Verdi di Maniago (dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, tel. 0427 709343) e dal 5 maggio all'Ente Regionale Teatrale (dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17, tel. 224211-46) e al Teatro Comunale di Pordenone (dalle 14.30 alle 19, tel. 0434 247624). Nei giorni di concerto in vendita al Teatro Verdi di Maniago dalle 17. In vendita anche on-line su www.greenticket.it

Info: tel. 0432 224211 – 0427 709343
www.vocalia.org, www.ertfvg.it

Direzione artistica: Gabriele Giuga, tel. 338 9045902
Ufficio stampa: Cristina Savi, tel. 335 8214709 stampa@vocalia.org


I CONCERTI

Lunedì 5 maggio
Teatro Zanon Udine ore 21
JON REGEN TRIO
Anteprima - ingresso gratuito
Jon Regen piano e voce
P.J.Phillips basso
Paul John Miller batteria
Jon Regen, definito dal Danube Cuurier "il miracolo di new York" è originario di Malewood, nel New Jersey. Nella sua formazione musicale ci sono i nomi prestigiosi della Eastman School of Music e quello di Kenny Barron. Ma soprattutto l'atmosfera newyorkese, fatta di quel flusso inarrestabile di stimoli e competizioni musicali irriproducibili altrove. A New York Jon Regen ha legato il suo nome e il suo individuale modo di suonare il piano a Jimmy Scott, icona della vocalità e guru musicale di intere generazioni. Da lì il salto al successo da solista è stato accompagnato dai successi discografici. Prima, nel 2000, con il CD Live at the Blue Note, salutato dalla critica come sorpresa musicale dell'anno. Nel 2001 esce poi Tel Aviv che proietta Jon Regen nel mercato internazionale che gli ha riconosciuto talento straordinario insieme a meravigliosa vena improvvisativa. Con Almost Home, del 2004, consolida la sua presenza nel mondo della musica come cantautore e con Let it Go, completato alla fine dello scorso anno, la qualità personale di una voce infallibile e particolare diventa un riferimento.


Venerdì 9 maggio
Teatro Verdi Maniago ore 21
CHERYL BENTYNE OF THE MANHATTAN TRANSFER
Corey Allen piano
Kevin Axt basso
David Tull batteria
Sebbene il mondo intero conosca Cheryl Bentyne come una dei quattro componenti dei Manhattan Transfer, il pluripremiato quartetto vocale al mondo - sono suoi gli acuti irraggiungibili nella mitica versione vocale di Birdland di Joe Zawinul - questa straordinaria vocalist ha una propria storia musicale con una carriera da solista di primissimo piano.
Nata e cresciuta a Seattle, Cheryl ha respirato musica fin dalla culla grazie a suo padre, clarinettista jazz di grande spessore che l'ha voluta, giovanissima, nella sua orchestra. Dopo alcuni anni di attività come solista, nel '79 Cheryl affrontò l'audizione che le cambiò la vita. I Manhattan Transfer cercavano infatti una sostituzione per Laurel Masse, un soprano che avesse le caratteristiche di grande duttilità e insieme non comune personalità. Cheryl si inserì nel gruppo e quell'anno vinsero il loro primo Grammy Award proprio con Birdland. Sua è la voce dei "solo" più memorabili del quartetto, e molti arrangiamenti portano la sua firma. Da solista Cheryl Bentyne ha inciso numerosi CD, l'ultimo dei quali, The book of love è il repertorio del suo concerto a Maniago, in esclusiva europea.


Sabato 10 maggio
Teatro Verdi Maniago ore 21
LINO PATRUNO JAZZ SHOW special guest MINNIE MINOPRIO
Lino Patruno chitarra/banjo
Minnie Minoprio voce
Paolo Alderighi piano
Stefano Bagnoli sax baritono
Valter Ganda batteria
Guido Giacomini contrabbasso
Michael Supnick cornetta/trombone
Paolo Tomelleri clarinetto
Le esperienze di Lino Patruno vanno da quelle jazzistiche in concerto, in sala di registrazione, in televisione a a quelle di attore di cabaret, di teatro e di cinema; da leader di jazz band alla composizione di musiche da film e per il teatro; dal ruolo di sceneggiatore a quello di produttore cinematografico; da organizzatore di festival del jazz a presentatore e regista televisivo. Il suo nome è legato a programmi televisivi di successo dal Portobello con Enzo Tortora a Studio 1 con Lelio Luttazzi e Sandra Milo, programmi con i quali si è ritagliato nel cuore del pubblico un posto particolare, grazie anche alla passione rigorosa per la musica americana delle origini. E, in fondo, proprio a Lino Patruno si deve gran parte dell'interesse che la storia del jazz ha avuto nel nostro Paese.
A Maniago, Lino Patruno, unanimemente considerato il maggiore esponente del dixieland in Italia, arriva accompagnato dalla voce prestigiosa di Minnie Minoprio. Nel suo Cotton Club, la casa del jazz di Roma, la celebre soubrette e attrice anima da protagonista la passione dei jazzisti più raffinati per il più puro repertorio americano dell'epoca d'oro, quello degli anni '20 e '30, di cui è una fine cantante e cultrice. Al Verdi, nel concerto in esclusiva per VOCALIA, saranno proposti al pubblico i capolavori più significativi e poetici di quel periodo.


Venerdì 16 maggio
Teatro Verdi Maniago ore 21
THE PUPPINI SISTERS
Marcella Puppini voce
Katherine Mullins voce
Stephanie O'Brien voce
Martin Staines chitarra
Henry Tyler batteria
Henrik Jensen basso
Geniali, ironiche, funamboliche, strabilianti. Definire le Puppini Sisters, fenomeno vocale del momento, è un'impresa non da poco perché la loro musica va vista oltre che ascoltata. Vestite con sgargianti abiti in perfetto stile anteguerra, le Puppini evocano glamour ad ogni gesto. La loro musica si caratterizza per arrangiamenti boogie-woogie assolutamente geniali. Il loro primo disco Betcha Bottom Dollar ha letteralmente sbancato le classifiche di vendita e i loro concerti hanno da subito fatto registrare il tutto esaurito. La loro fame è esplosa immediatamente e da Londra, dove sono nate appena nel 2004; ora le Puppini Sisters vengono chiamate nei più importanti festival jazz del mondo, con spettacoli che uniscono la perfezione tecnica all'ironia in una miscela irresistibile. Tra i loro brani più gettonati, tutti in una rigorosissima ricostruzione a tre voci femminili, sullo stile delle Andrews Sisters, classici come Mr. Sandeman e Jeepers Creepers oltre a arrangiamenti trascinanti di successi moderni come I will survive di Gloria Gaynor e Wutheirng Heights di Kate Bush. È della fine dell'anno scorso il loro secondo CD, The Rise & Fall of Ruby Whoo, nuovamente in vetta alle classifiche con la trascinante hit Spooky e un' impareggiabile versione di Walk like an Egyptian.


Sabato 17 maggio
Teatro Verdi ore 21
GEGE' TELESFORO & THE GROOVINATORS
Gegè Telesforo: MC, voce e percussioni
Mia Cooper voce
Max Bottini basso
Fabio Zeppetella chitarra
Marcello Surace batteria
Alfonso Deidda: tastiere, sax, voce
Una band di musicisti virtuosi, innamorati del jazz, del blues e di tutta la black music: ecco chi sono Gegè Telesforo & The Grovinators.
A guidarli c'è Gegè Telesforo, un cultore della musica nera che da lungo tempo si divide tra palcoscenici, radio e tv, uno dei pochi cantanti in circolazione a conoscere i segreti dello scat.
Il concerto dei Groovinators parte dal blues e si allarga al funk, dominato dal ritmo e con venature jazz. Insieme a Gegè, un supergruppo che ha fatto ballare mezza Europa, ora arricchito dalla presenza di Mia Cooper, vocalist di New Orleans che ha portato un raffinatissimo tocco di soul con la sua voce carica di sonorità black.
Una band ricca di talento e mai banale, che riassume e rielabora i paradigmi della musica nera in una chiave sempre e comunque fruibile e trascinante.
Gegè è "MC", il maestro di cerimonie, la voce narrante di un laboratorio musicale che punta tutto sul concetto del groove, troppo spesso nominato a sproposito e qui riproposto nella sua essenza più pura.















Bookmark and Share
News visualizzata 477 volte