Jazzitalia - News: The Acid Sound: Elias Lapia pubblica il disco d'esordio per Emme Record Label
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Si è spento all'età di 95 anni la grande icona della chitarra jazz Franco Cerri..

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Pubblicato "The Rising Sun" il nuovo e quarto album del chitarrista modern jazz Fabrizio Savino.

ECM: le novità in uscita della prestigiosa casa discografica tedesca. .

Open Day del Saint Louis Music School dedicato al Master in I livello in Music Business & Management. .

Al via il Premio Rota 2021. Un'edizione dove accanto alla consegna dei riconoscimenti vi sarà tanta musica dal vivo. .

Morto Don Marquis (4 maggio 1933 - 29 luglio 2021) indimenticabile storico del jazz e autore del volume “In search of Buddy Bolden: first man of jazz".

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
News n. 25095 del 09/03/2020 >> tutte le news...


The Acid Sound: Elias Lapia pubblica il disco d'esordio per Emme Record Label

Un disco brillante, moderno in cui l’hard bop si sposa alla perfezione con un jazz espressivo che spesso lascia spazio alla melodia. Si presenta così The Acid Sound, disco d’esordio di Elias Lapia che esce martedì 11 febbraio per l’etichetta Emme Record Label. Un progetto che nasce subito dopo la vittoria del sassofonista al premio Massimo Urbani del 2019 e che rappresenta una raccolta di brani composti tra la fine di un periodo trascorso a Parigi e l’inizio di quello olandese avvenuto l’anno seguente. Un progetto fresco, dunque, che rappresenta senza dubbio la fotografia di un percorso andato avanti fino al momento della registrazione, dopo lunghi anni di formazione e viaggi.

Un Album fresco, senz’ombra di dubbio l’esatta fotografia di un percorso andato avanti fino al momento della registrazione, dopo lunghi anni di formazione e viaggi. Potremmo sintetizzare “The Acid Sound” come la sintesi delle passioni musicali di Elias Lapia: il bebop e l’hard bop, lo swing, la bossa nova.

Il tratto distintivo che si percepisce ad un ascolto immediato è il suono di un sassofono sempre brillante e in prima linea, a tratti “acido”, ma sempre diretto ed essenziale. Non a caso, infatti, la formazione scelta dal leader per questo tipo di progetto è quella del quartetto classico con Mariano Tedde al piano, Salvatore Maltana al contrabbasso e Massimo Russino alla batteria.

Tra i brani di questo disco ce ne sono alcuni che rappresentano delle belle fotografie di alcuni di momenti particolari vissuti dal leader. King’s Day, ad esempio, è una bossanova scritta in ricordo di un pomeriggio trascorso con un amico al “King’s Day” ad Amsterdam. Una giornata particolare, che è anche il giorno del compleanno del re dei Paesi Bassi, e che Elias Lapia descrive con un andamento rilassato e cadenzato grazie ad un sassofono che, pur mantenendo fede alla sua poetica, dimostra un grande senso melodico. The House è invece una composizione modale che il sassofonista ha scritto in riferimento a tutte le vicissitudini passate per trovare una casa in Olanda e a quelle successive legate alla convivenza e allo stress di una nuova vita. Un brano autobiografico, carico di energia e di groove che rappresenta, come spesso accade in questo disco, una vera e propria fotografia di un momento particolare. One Night at “The Pierre” è un brano scritto pensando al ricordo di alcune serate trascorse al Pierre Hotel di New York, dove si incontrano spesso grandi musicisti e dove si crea una grande alchimia. Infine citiamo anche Pumping At Blackgate, un brano dal groove potente e deciso nato pensando agli allenamenti di pesistica fatti nella palestra “Blackgate” e al percorso di allenamento intrapreso.

Elias Lapia è senza dubbio un artista completo che ha la capacità di scrivere musica ispirato dalla vita e da eventi particolari. Una peculiarità che troviamo spesso all’interno di un disco scritto con attenzione e tanta passione.












Bookmark and Share
News visualizzata 727 volte