Jazzitalia - News: Ascolto funzionale e ascolto estetico: quando "la necessità spiega lo stile". A cura di Sandra Evangelisti.
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Samba De Roda, Corso on Line di batteria ideato da Alessandro D'Aloia, per studenti di livello intermediario - avanzato..

GaiaJazz VII Edizione. Con la direzione artistica di Antonio Farao', 4 appuntamenti di altissimo valore artistico .

BariJazz: il 22 luglio annunciato a Fasano Caetano Veloso, ultima data del tour italiano.

Cinquant'anni di ECM, al Teatro la Fenice un evento speciale con i tre concerti di Anouar Brahem, Egberto Gismonti, Enrico Rava. .

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ultimi due appuntamenti per la rassegna Boogie Jazz Season: il duo Girotto/Mangalavite in "Estandars" e Gabriele Buonasorte Time-Lapse per la presentazione di "The Taste Of Seconde Life".

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Inizia il 3 maggio Giordano in Jazz Spring Edition 2019: in programma Israel Varela & The Labyrinth Project, Enzo Pietropaoli Wire Trio e Elisabetta Serio 16 trio.

Marsicovetere Jazz Contest 2019 - ad agosto il contest riservato a giovani musicisti italiani, gruppi e solisti, di età inferiore a 35 anni.

Furto di Sax alla collezione privata del Maestro Berni. Trafugato anche un Selmer appartenuto a Sonny Rollins.

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 13556 del 21/10/2009 >> tutte le news...


Fonoteca:
presenta
Ascolto funzionale e ascolto estetico: quando "la necessità spiega lo stile"
a cura di
Sandra Evangelisti

L'apprendimento del canto, in generale, avviene prevalentemente per via imitativa. Le registrazioni lasciate dai grandi interpreti del passato e non solo, sono pertanto, per noi, una fonte inesauribile di esempi dei modi più svariati di usare le sonorità nel jazz. È, tuttavia, un errore molto diffuso quello di imitare "acriticamente" le sonorità usate dai propri idoli con conseguenze spesso "disastrose" sia da un punto di vista "funzionale" che "estetico". Molte tra le voci che hanno fatto "la storia del jazz", infatti, erano qualcosa di più di semplici "voci sporche". Erano voci letteralmente distrutte e non semplicemente a causa di un utilizzo "scorretto" della tecnica vocale. Dietro queste voci, infatti, c'erano dei corpi danneggiati dal fumo, dall'alcool o dalla droga e delle vite scalfite dalla rabbia che, in molti casi, nasceva dalle discriminazioni razziali che molti di loro hanno continuato a subire anche nei periodi in cui la loro arte aveva raggiunto il massimo del consenso. Per cui riconoscere quanto determinate sonorità siano dovute ad alterazioni di natura organica o quanto, invece, siano la conseguenza di un semplice "malfunzionamento" del "vocal tract" diventa di fondamentale importanza al fine di stabilire quali tra queste sonorità possano essere "riprodotte" e quali, invece, no. Imparare ad "Ascoltare" le voci che amiamo cercando di comprendere l'eziologia dei suoni che le caratterizzano invece di limitarci ad imitarle "acriticamente" dovrebbe, dunque, essere considerato come un più corretto atteggiamento da tenersi ai fini di una sana crescita vocale.

Con questa serie di seminari mi propongo di guidare all'ascolto e all'esplorazione di alcune di quelle sonorità che possono definirsi caratteristiche dello stile vocale da me preso in esame. Ma come? Per quanto riguarda l'ascolto si tratta di andare a rintracciare tutte quelle sonorità che non soltanto hanno caratterizzato le grandi voci del jazz prese nella loro individualità ma che possono, addirittura, essere considerate come caratteristiche distintive di un intero stile vocale. In che modo, invece, è possibile "esplorare" tali sonorità senza correre il rischio di danneggiarsi la voce? Prima di tutto attraverso lo studio dell'apparato fonatorio. Studio che non deve essere affrontato con fini terapeutici ma ponendosi come obiettivo semplicemente quello della conoscenza. Da tale lavoro si passerà, quindi, allo studio degli organi articolatori e del loro funzionamento. Anche in questo caso l'obiettivo non sarà quello di "imparare a…" ma di affinare, mediante una maggiore consapevolezza, la capacità propriocettiva nei confronti di tutte quelle parti del nostro corpo coinvolte durante la fonazione. Questo lavoro è molto importante perché non solo ci consente di analizzare i vari modi in cui gli organi fonatori possono interagire tra di loro dando vita ad effetti sonori differenti, quanto anche di "riconoscere", e, nel caso, "riprodurre" i suoni che ascoltiamo nelle registrazioni dei brani che decidiamo di studiare.

martedì 10 novembre '09 dalle h. 17.00 alle h. 18.30
ci sarà un incontro introduttivo
presso
fonoteca: Via Morghen, 31/C Napoli tel.: 0815560338 - e-mail info@fonoteca.net

Per informazioni rivolgersi a:
Sandra Evangelisti, e-mail:evasama@tin.it tel. 333 66 06 575
www.jazzitalia.net/Artisti/sandraevangelisti.asp

L'INGRESSO È LIBERO





News correlate:

Ascolto funzionale e ascolto estetico: quando "la necessità spiega lo stile". Seminario sulla voce a cura di Sandra Evangelisti (20/11/2009)


Eventi correlati:
01/12/09 Ascolto Funzionale e Ascolto Estetico: Quando "La Necessità Spiega lo Stile" - Napoli (NA)











Bookmark and Share
News visualizzata 473 volte