Jazzitalia - News: Stefania Tschantret, cantante e compositrice bolognese, pubblica "Love for Sale", elegante collezione di nove "standard" scelti sulla base di pure semplici emozioni.
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Torna The Empty Space per una stagione all'insegna del binomio tra musica di classe ed enogastronomia. Apertura affidata ai Camera Soul..

Jammin' 2017 XV Edizione: 40 artisti, jazzisti, cantautori, produttori, compositori, autori, una Giovine Italia che guarda all'Europa senza ammiccamenti nè timori reverenziali....

Dario Deidda: speciale Masterclass di Basso.

"Bass Call": Borse di Studio Saint Louis per contrabbassisti. Indette audizioni per l'assegnazione di tre borse di studio .

Quinta edizione del Bitonto Blues Festival: tre serate con il meglio del blues nazionale e internazionale. Carlos Johnson da Chicago in esclusiva italiana.

Raphael Gualazzi e il suo "Love Life Peace Tour" a Trani con la band per presentare il suo ultimo album, già disco d'oro in Italia..

Lucca Jazz Donna. Tutto pronto per la XIII edizione. Ospite clou il 22 ottobre, Amii Stewart.

Si è spento improvvisamente John Abercrombie, aveva 72 anni.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Roccella Jazz Festival 2017 - Rumori Mediterranei. Dedicato a Rino Gaetano, la XXXVII edizione del noto festival calabrese.

Brda Contemporary, festival dedicato alla musica creativa e d'improvvisazione vede la sua settima edizione tornare a Smartno, nel cuore della Brda, il meraviglioso collio sloveno. .

Joe Lovano Plays John Coltrane. A Palermo il sassofonista americano, accompagnato dal trio di Salvatore Bonafede, eseguirà alcune delle composizioni più memorabili di Coltrane..

Todd Barkan, Pat Metheny, Diane Reeves e Joanne Brackeen riceveranno il prestigioso National Endowment For The Arts 2018 Jazz Masters.

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AMELIA SMOOTH JAZZ (gruppo)
            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            GIOLLI Marco (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            MOON WALKER JAZZ BAND (gruppo)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            PIRAINO Alessandro (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
News n. 16031 del 04/10/2010 >> tutte le news...




Stefania Tschantret

Love For Sale

Stefania Tschantret, cantante e compositrice bolognese, vanta una lunga esperienza sui palchi nazionali ed internazionali, avendo partecipato ad importanti Festival Jazz, e numerosissime collaborazioni con musicisti di grande spessore.
Grazie alla sua voce così duttile e caratterizzata da un timbro particolare, è capace di incantare ogni volta la platea con la sua innata eleganza e la raffinatezza dell'esecuzione, rendendo di ogni sua performance un concerto da ricordare.

Dal primo ottobre sarà disponibile LOVE FOR SALE, elegante collezione di nove "standard" della musica jazz, brani scelti sulla base di pure semplici emozioni.
LOVE FOR SALE racchiude canzoni d'amore, dei veri e propri inni alla vita,all'ottimismo e di ribellione agli stereotipi. La passione e l'entusiasmo caratterizzano ogni brano, creando una sorta di fil rouge che unisce i nove pezzi contenuti in esso.
Nel cd brani come "What a wonderful world" di L. Armstrong e "Goodbye pork pie hat" di C. Mingus vengono rivisitati in chiave moderna ed accattivante dalla Tschantret che regala freschezza ed originalità a questi famosissimi "evergreen".

Un cd meticoloso, curato in ogni suo più piccolo dettaglio, in cui la cantante è accompagnata da un quartetto americano-italiano-giapponese: Antonio Ciacca (piano), Ulysses Owens (batteria), Stacy Dillars (sax), Kengo Nakamura (contrabbasso) e Lucio Ferrara (chitarra). Un gruppo eterogeneo, un melting pot di culture che dona all'album un sound internazionale e variegato.
Questa speciale alchimia tra artisti si percepisce chiaramente nel brano Love for Sale,che dà il titolo all'album. Infatti questo notissimo standard del jazz composto negli anni ‘30 da Cole Porter,e interpretato negli anni da vere e proprie leggende come Billie Holiday e Ella Fitzgerald, viene qui presentato in una versione calda, moderna ed accattivante, grazie anche all'improvvisazione del sassofonista afro-americano Stacy Dillard, che si cimenta in un riuscitissimo e trascinante rap, rendendo questa versione di Love for Sale unica nel suo genere.
Love for sale: Amore in vendita.
Il tema dell'amore, racchiuso in questo brano e in tutti gli altri 8 dell'album "in vendita", è il leit motiv per regalare e regalarsi emozioni vere e sincere, quelle emozioni che solo la voce unica e di grande talento di Stefania ci trasmette.

Stefania Tschantret
Stefania Tschantret respira ed assimila l'amore per la musica fin da bambina. Con la mamma soprano mancato, lo zio contrabbassista, una sorella grande ascoltatrice di ogni genere musicale e il padre, che le ripropone tutto il repertorio dei Platters, non può non appassionarsi a questo magico mondo e alle emozioni che grandi star come Ella Fitzgerald, Marvin Gaye, Frank Sinatra e Dean Martin le trasmettevano dal giradischi.
Il primo timido approccio di Stefania con la musica avviene in tenera età, quando cerca di passare le selezioni per "Lo zecchino d'oro", la gara canora più ambita dai bambini,venendo scartata a causa della sua voce ritenuta troppo "scura" per la sua età. In futuro quel timbro così particolare caratterizzerà ogni sua prestazione. Anni dopo fu chiamata dall'Antoniano di Bologna a registrare in studio alcune sigle per trasmissioni televisive targate Rai, dandole così una "piccola" soddisfazione personale.
Di certo allora la piccola Stefania non immaginava che in futuro avrebbe fatto del canto la sua professione!!
Durante l'adolescenza si distingue ai campionati studenteschi di Atletica vincendo diverse medaglie in discipline differenti e diventa una forte giocatrice di pallavolo, col ruolo di schiacciatrice, militando in serie B. A causa di un grave infortunio deve lasciare l'agonismo. A quel punto ha dovuto fermarsi e ripensare la propria vita. Inizia così a dedicarsi anima e corpo al canto, con la stessa passione e grinta che sfoggiava in campo.
Il suo soggiorno in Olanda l'ha aiutata ulteriormente ad aprire la mente sulla musica e su ciò che realmente voleva, anche se non ha mai abbandonato il proprio paese, partecipando a diverse e fortunate tournée teatrali nei maggiori teatri emiliani.
Non dimentichiamo infatti che, a dispetto del cognome teutonico (precisamente svizzero-tedesco) Stefania ha il calore, la passionalità e l'esuberanza degli emiliani (essendo nata a Bologna) e dei napoletani (altra origine di famiglia). Il mix tra rigore, disciplina e mediterraneità ha contribuito a creare quella personalità artistica particolare - che è la Tschantret.
Stefania vanta una lunga esperienza sui palchi nazionali ed internazionali avendo partecipato ad importanti Festival Jazz. E' una Cantante di notevole esperienza e duttilità, capace di incantare ogni volta la platea per la sua innata eleganza, il suo stile ed un timbro particolare che la caratterizzano in ogni sua performance. L'artista, poliedrica, si è confrontata con altre discipline artistiche come il teatro, la televisione, la radio, la danza e come autrice.
Interpreta pièce teatrali di Oscar Wilde e Shakespeare nei migliori teatri italiani, ha fatto la cantante e la ballerina con Andrè De La Roche nel musical ‘'On Broadway All That Jazz'' dedicato a Bob Fosse. Ha recitato nel cortometraggio "Desirè" di Roberto Ortolani che ha vinto un premio al Festival del Cinema di Torino.
Le collaborazioni sono molteplici, senza mai mettere limiti alla sfrenata curiosità che la spingono verso tutte le sfaccettature più nascoste dell'arte. Per questo motivo studia con Barbara Louis Hurt, cantante afroamericana e il tenore Oslavio Di Credico, dai quali apprende il rigore e il rispetto per il suo strumento. Il resto viene da sè affrontando repertori molto vasti che vanno dal soul al funky alla musica classica, alla sperimentazione vocale e al jazz che rimane ancora oggi l'amore più grande e che non smette di approfondire grazie a seminari tenuti da Barry Harris, Eddie Gomes, Doduka Da Fonseca, Mike Stern, Maria Pia De Vito, Tiziana Ghiglioni.
Registra "Love for sale", album composto da nove "standard" scelti - come dice lei - sulla base di pure semplici emozioni. Stefania ha rivisitato "What a wonderful world" di Louis Armstrong e "Goodbye pork pie hat" di C. Mingus. Sono canzoni d'amore, inni alla vita o di ribellione agli stereotipi.
Un cd meticoloso, in cui la cantante è accompagnata da un quartetto americano-italiano-giapponese: Antonio Ciacca (piano), Ulysses Owens (batteria), Stacy Dillars (sax), Kengo Nakamura (contrabbasso) e Lucio Ferrara (chitarra). Un "gruppo" che Stefania definisce "un torneo internazionale di calcetto" e con cui "è stato bello mettersi in gioco", e questo "melting pot" ha contribuito al risultato finale, che presenta un sound internazionale e variegato.
Poi nel 2009 Stefania Tschantret vola a New York, le sue mete sono precise: Blue Note, Smalls, Village Underground. Stefania in testa ha un obiettivo: esplorare, capire, studiare ancor meglio il jazz newyorchese per ritagliarsi un posto tutto suo nella "piazza" cittadina, ricca, variopinta, rispettata e per questo difficilissima. Ma la cantante jazz bolognese non è nuova alle sfide. Da poche settimane nella grande mela si è già fatta notare, esordirà nella scena newyorchese cantando nel coro di Donna Carter nella chiesa di Saint Peter in occasione di "Women in Jazz Festival 2009". E' un'occasione straordinaria. Poi ancora si esibisce in teatro nel Queens e a Brooklyn in una performance a scopo benefico (insieme ad altri artisti italiani) per raccogliere fondi in favore della popolazione abruzzese colpita dal disastroso sisma.
Fatale anche l'incontro a New York con Harry Whitaker, bravissimo pianista arrangiatore, (produttore per otto anni di Roberta Flack) con il quale ha modo di studiare il suo approccio alla musica e con il quale farà un duetto nella "Grande mela". Da quel momento in poi nascerà un'amicizia che non dimenticherà mai.
Mille altre esperienze vedono la presenza di Stefania, come la passione per la radio (lavora come speaker) e l'organizzazione di eventi musicali nelle vesti di di direttore artistico. Ma il fil rouge che lega tutte queste attività è la passione e l'amore per le cose che fa, che la spingono a voler comunicare, da tempo con il canto, i mille ‘'colori'' che le appartengono da sempre.

Ufficio Stampa JazzSonique
Veronica De Lorenzo
www.jazzsonique.com

JAZZSONIQUE IS A LABEL PROPERTY OF AREASONICA RECORDS
VIA EMILIA 224 • ANZOLA EMILIA (BO) • 40011 • TEL.: 393.5339359 • EMAIL: PRESS@JAZZSONIQUE.COM • www.JAZZSONIQUE.com




News correlate:

L'album "Love For Sale" di Stefania Tschantret in vendita con il Resto del Carlino! (03/11/2010)











Bookmark and Share
News visualizzata 474 volte