Jazzitalia - News: [PROMO] Asuma Brazilian Quartet: effetto sorpresa con la poesia di Ivan Lins
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Multiculturita Summer Fest 2020!! Annunciata anche nel 2020 un'edizione del famoso e longevo festival capursese: aLa musica del crooner Nick The NightFly Quintet e il Brasile di Rosalia de Souza..

12.500 euro destinati per una Borsa di Studio "Giorgia Mileto". promossa dalla famiglia e dal Saint Louis College of Music per i Corsi accademici di Jazz & Popular Music..

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

E' morto Jimmy Cobb.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Aldo Bassi, trombettista, direttore d'orchestra, insegnante e leader di varie band, è venuto a mancare a Latina..

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
News n. 18545 del 02/01/2012 >> tutte le news...


Asuma Brazilian Quartet: effetto sorpresa con la poesia di Ivan Lins

E' approdata anche a Torino la data del tour invernale degli Asuma Brazilian Quartet, ospiti il 23 dicembre scorso delle Officine Bohemien. Un pubblico gremito, quello degli affezionati, che attendeva con ansia il loro arrivo nel capoluogo piemontese e che non ha nascosto un pizzico di invidia, magari da parte dei più infervorati, nei confronti di quelle città italiane che, dal debutto di ottobre ad oggi, hanno avuto l'onore di conoscere per primi il loro nuovo spettacolo, come descritto nel lungo elenco di date riportate scrupolosamente sulla brochure esplicativa della band.
Si è più volte detto quanto la musica degli Asuma sia un'accurata tensione di partiture solide, dove la sperimentazione si presenta come tracciato fitto di una confortevole tela su cui poggiano prevelentemente gli arrangiamenti a piena voce di Enzo Antonicelli e la suprema cura del pianoforte umorale ed intenso di Fabio Gorlier, un binomio “old fashion” ma allo stesso tempo estremamente moderno.
Se è pur vero che, con questa garanzia, inutile sarebbe stata qualsiasi tipo di evoluzione, a soli 5 anni dall'esordio, col nuovo spettacolo l'effetto sorpresa invece è arrivato, sorprendentemente, travolgendo un pubblico che fino a ieri aveva conosciuto la band con una configurazione musicale più jazzy e che ora si ritrova a dover fare i conti con un sound nuovo, eclettico ed estremamente maturo.
Intanto la scelta dell'autore, Ivan Lins, un poeta da raffinatezza pentagrammata, che ha saputo unire melodie orecchiabili ad armonie ricche e sofisticate e che il quartet ha saputo diligentemente rielaborare sottolineando l'importanza di essere sempre innovativi rispetto al marchio di fabbrica.
Così come innovativa è stata la mutevole ed imprevedibile voce di Enzo Antonicelli, già facoltosa di preziose espressività timbriche, che per l'occasione ha sfoggiato anche un'inedita versione “black soul” di grande effetto, completando la sua esegesi di stile in piena consonanza con l'ingegnoso pianoforte di Fabio Gorlier, la cui diteggiatura si è più volte liberamente aperta in attraenti e sofisticati assoli, e la pregevole e robusta partitura ritmica generosamente offerta dal basso di Alessandro Fassi e dalla batteria di Max Simini.
Torino sarà nuovamente pronta ad eleggere gli Asuma in primavera, con la data conclusiva di questo fortunatissimo tour, che prima di allora avrà avuto modo di sorprendere il pubblico di Biella, Ferrara, Modena, Lugano, Trento, Vicenza e Milano.

Luigi Benedetto per jazzitalia.












Bookmark and Share
News visualizzata 482 volte