Jazzitalia - News: ALEXANDERPLATZ MESE DI MAGGIO
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novità

Serata d'eccezione per l'ultimo appuntamento di quest'estate col Castle's Jazz: "Come On Veejay, Let's Play Jazz!" con il critico musicale e saggista Alceste Ayroldi..

BargaJazz Festival, i vincitori del XXVII concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz e i concerti fino al 30 agosto

Quarta edizione di Jazz Inn Capri, la kermesse di jazz internazionale all'interno del chiostro trecentesco della Certosa di S. Giacomo .

Workshop di Fotografia Musicale a Cassino a cura di Michele Cantarelli e Riccardo Crimi nell'ambito del Janula Jazz Festival.

Addio a Giorgio Gaslini, il genio di un musicistatotale, proprio come la musica da egli stesso cos definita..

TrentinoinJazz 2014: tributo a Santana con gli Shamanes e i 40 anni di Bog Band a Pergine con la FaRe Jazz Big Band

E' morto Charlie Haden. Il grande contrabbassista si spento nella sua casa di Los Angeles, aveva 76 anni..

E' scomparso Gian Mario Maletto, firma storica e prestigiosa del giornalismo jazz.


Martin Küchen e lo spirituale in musica, Michael Wollny e il lato onirico del piano trio, la nuova prospettiva sul klezmer del chitarrista Ty Citerman, Sofia Jernberg e l'area grigia fra testo e suono, la grande bellezza del jazz nell'arte di Horacio Cacciabue e tanto altro ancora su jazzColours di agosto/settembre.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.

SIdMA, Societa' Italiana di Musicologia Afroamericana, le iniziative, le modalita' di iscrizione, i vantaggi, come contribuire...Iscrizione al corso biennale di specializzazione in letteratura pianistica afroamericana: Il pianoforte afroamericano.

Ultimi aggiunti:

            BESSEGHINI Sergio (tromba)
            BISOGNO Pierpaolo (vibrafono)
            CARACCIOLO Stan (chitarra e banjo)
            CARNEVALI Marco (batteria)
            COMINOLI Lorenzo (chitarra)
            D'ALESSIO Nico (chitarra)
            GARRITANO Massimo (chitarra)
            LA NEVE - SPACCATORELLA DUO (gruppo)
            LAVIA Sergio Fabian (chitarra)
            MIRTI Eugenio (chitarra)
            NU-DROP QUINTET (gruppo)
            PANTANO Mirella (flauto basso)
            SPINELLO Sonia (voce)
            TERMINELLI Lorenzo (batteria)
            VIOLINO Sylvia Hèlena (voce)
News n. 19068 del 19/04/2012 >> tutte le news...


ALEXANDERPLATZ MESE DI MAGGIO



ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB MAGGIO

Martedì 1 maggio
MAURIZIO URBANI “TO MAX” QUARTET
Maurizio Urbani sax
Federico Laterza piano
Stefano Cantarano contrabasso
Pierpaolo Pozzi batteria

Maurizio Urbani, cresciuto musicalmente nell’area romana accanto al fratello Massimo ha frequentato il conservatorio Licinio Refice di Frosinone come allievo di Ubaldo Maestri. Ha sostituito Maurizio Giammarco nell’ultima formazione del ‘New Perigeo’.Ha fatto parte del quintetto di Giovanni Tommaso insieme con il fratello Massimo, Danilo Rea e Roberto Gatto, partecipando a importanti jazz festival quali Umbria Jazz 83 ricevendo da parte di Leonard Feather sul Los Angeles Times e da Lee Jesky sul Down Beat. Ha fatto parte del quintetto di Enrico Pierannunzi. In quell’occasione acquista un ottimo fraseggio hard bop . Affina il suo stile post coltraniano e continua suonare con musicisti tra i quali :Paolo Fresu, Luigi Bonafede, Enrico Pierannunzi, Roberto Gatto, Steve Grossman Gianni Cazzola Pietro Tonolo Luca Flores ,Larry Nocella e Chet Baker solo per citarne alcuni. Nell’86/87 ha fatto parte del gruppo di Marcello Melis suonando con Don Pullen ( Charlie Miungus Group )Don Moye (Art Ensemble of Chicago.) Nell’89 è stato vittima di una dura malattia che lo ha escluso dalle scene musicali per tre anni. Nel 93 una tappa importante: registra ‘The Blessing’ opera postuma di Massimo Urbani, testamento spirituale del grande musicista italiano nel disco prodotto e distribuito dalla Red Records hanno contribuito Danielo Rea Giovanni Tommaso e Roberto Gatto. Interpreta nel 2005 la parte del fratello Massimo nel film di Riccardo Milani ‘Piano Solo’ dedicato alla figura del pianista Luca Flores e interpretato das Kim Rossi Stuart. Dal 2007 è presidente della giuria del Massimo Urbani Awards di Camerino. Nel 2008 realizza lo spettacolo ‘ It’s Too max’ con arrangiamenti di composizioni originali di Massimo Urbani con un orchestra di solisti tra cui Antonello Salis David Boato Federico Laterza Mauro Verrone Giovanni Amato e Claudio Filippini, presentandolo alla Casa del Jazz di Roma.

Mercoledì 2 Maggio
MAX DE ALOE - MARCELLA CARBONI
Harp & Harp
Max De Aloe – armonica cromatica
Marcella Carboni – arpa elettroacustica

Anche se in inglese portano lo stesso nome "harp", l’armonica cromatica e l’arpa non potrebbero essere più distanti: leggera, appassionata e disinvolta la prima; imponente, cristallina e maestosa la seconda. Due strumenti raramente accostati nella storia della musica, tanto meno del jazz.
Ma se è vero che gli opposti si attraggono l’unione di questi due strumenti così lontani per forma e tradizione ne è la conferma. Da una parte uno strumento di origine colta come l’arpa e dall'altra il più popolare degli strumenti come l’armonica trovano il loro punto d’intesa in un progetto musicale affascinante ed unico. Ed è su questo spazio che prende forma la musica del duo: sulla storia e sulle storie, quelle che si raccontano attraverso le melodie di autori di ieri e di oggi. Senza prendersi troppo sul serio. Marcella Carboni e Max De Aloe si sono fatti strada così, con l'impegno e la leggerezza necessari a scegliere uno strumento e un linguaggio che stanno ai confini tra i generi. Ed è percorrendo ostinatamente questo confine che si sono costruiti una personalità artistica, fino a diventare nomi riconosciuti nel jazz contemporaneo italiano e non solo.


Giovedì 3 Maggio
PAOLO RECCHIA ARI’S DESIRE FEAT. LUCA MANNUTZA
Paolo Recchia: alto sax
Luca Mannutza:piano
Daniele Sorrentino: contrabbasso
Nicola Angelucci: batteria

“Ascolto questa musica con il sorriso sulle labbra. La maggior parte dei musicisti riesce a raggiungere un livello musicale per cui diventano buoni imitatori ed esecutori. Ce ne sono alcuni però che passano a un livello successivo, trasformando le informazioni assimilate con lo studio in un linguaggio ed in un suono personale. Paolo appartiene alla seconda categoria”. Queste alcune delle parole spese da Rick Margitza nei confronti di Paolo Recchia, dopo aver ascoltato il nuovo album, "Ari's desire" feat. Alex Sipiagin uscito nel 2011 per la prestigiosa casa discografica Via Veneto Jazz.Il giovane altista torna all' Alexanderplatz jazz club di Roma con il suo trio accompagnato da Nicola Angelucci alla batteria e da Daniele Sorrentino al contrabbasso.
Paolo Recchia si presenterà con un ospite, uno dei più rispettati e stimati pianisti della scena jazzistica europea, Luca Mannutza, musicista versatile, figura di primo piano di quella generazione di formidabili strumentisti che si ispirano alla linea del jazz più legata all’estetica prettamente afro-americana e maestro dell’armonia modale.

Venerdì 4 Maggio
ANDREA BENEVENTANO PRESENTA IL CD “THE DRIVER”
Andrea Beneventano: pianoforte
Francesco Puglisi : contrabbasso
Nicola Angelucci : batteria

I brani di questo album “The Driver”sono quasi tutti composizioni originali di Andrea Beneventano, si passa dai temi prevalentemente in stile be-bop (in I Got your Rhythm e Donna Quee– scherzose derivazioni dai più celebri I Got Rhythm di George Gershwin e Donna Lee di Charlie Parker) a brani più morbidi e melodici, come Cool River o Passing Seasons.Il CD si chiude con My Gospel, brano che potrebbe – come suggerisce già il titolo – richiamare il sapore di un canto religioso americano. The Driver, il brano che dà il titolo al CD, è un blues dal tema alquanto bizzarro,che invita il solista ad “avventurarsi” in assoli piuttosto liberi dagli schemi tradizionali. Andrea Beneventano diplomatosi con il massimo dei voti in pianoforte al Conservatorio "S.Cecilia" di Roma e in Jazzal Conservatorio "O.Respighi" di Latina svolge una intensa attività concertistica in Italia e all'estero. Al suo fianco ha avuto prestigiosi musicisti come Benny Golson, Buster Williams, Ed Thigpen, Red Rodney, Steve Grossman, John Faddis, Stefano Di Battista, Massimo Urbani e … molti altri.

Sabato 5 Maggio
MARCO VALERI QUARTET
Marco Valeri: drums & compositions
Daniele Tittarelli: alto sax,Soprano sax & compositions
Francesco Lento: trumpet & Flugelhorn
Pietro Ciancaglini: upright bass

Marco Valeri è uno dei protagonisti della nuova generazione jazzistica romana, già noto come side-man di alcuni tra i più importanti ed affermati musicisti jazz italiani come Rosario Giuliani,Flavio Boltro,Gege Telesforo,Nicola Conte. Questa sera all'Alexanderplatz presenterà il suo nuovo progetto,un quartetto"pianoless" che lo vede in compagnia di tre straordinari musicisti: Daniele Tittarelli al sax alto,Francesco Lento alla tromba e Pietro Ciancaglini al contrabbasso. Questo particolare organico , senza pianoforte, trae ispirazione da alcuni riusciti esperimenti della storia del Jazz come il gruppo di Gerry Mulligan e Chet Baker oil trio di Elvin Jones e Jimmy Garrison, fino ad arrivare all' attualissimo'Fly Trio' del sassofonista Mark Turner, per un Jazz che combina e fonde tradizione con ricerca ed avanguardia. La Band è al lavoro per preparare il primo disco che sarà pubblicato dall'etichetta 'Jandomusic' e uscirà tra settembre e ottobre di quest'anno.


Domenica 6 Maggio
EUGENIA MUNARI CINEJAZZ " Il JAZZ NEL CINEMA”
Eugenia Munari: voce e progetto
Cinzia Gizzi: pianoforte
Marco Loddo: contrabbasso
Alessandro Marzi: drums


E' il filo conduttore del concerto di Eugenia Munari. Un progetto che mette in evidenza l'importanza del rapporto tra musica e cinema, un connubio inscindibile. Moltissimi brani musicali che sono entrati a far parte del repertorio jazz, nascono come colonne sonore di celeberrimi film, come "Un americano a Parigi", "De Lovely" ,"Paul Joe", "Show Boat" e tanti altri che saranno presentati durante la serata. Eugenia Munari, vocalist dallo stile elegante e raffinato in grado di emozionare l'ascoltatore grazie alla sua duttilità interpretativa che si muove, senza cedimenti e sbavature, dal mainstream elegante e pensoso alla bossa nova più spensierata. I brani esaltano le straordinarie doti vocali di Eugenia Munari e sono magnificamente supportati da accurati arrangiamenti e splendide esecuzioni. Le atmosfere sono calde, avvolgenti. Oltre che nel mondo della musica italiana, accompagnata dal top del jazz nazionale (Franco e Dino Piana, Max Ionata, Oscar Valdambrini, Irio de Paula) ha dato vita a belle performances anche oltreoceano, il (King of Road di Nashville, il Kawaski Concert Hall Theatre di Tokyo) dove ha registrato calorosi consensi di pubblico e critica. Ad arricchire il concerto, la presenza sul palco di musicisti di spicco del jazz italiano

Lunedì 7 Maggio
Martedì 8 Maggio
BRUNO MARINUCCI TRIO "NAL TARAHARA"
Bruno Marinucci: chitarra
Pierpaolo Ranieri: basso
Marco Rovinelli: batteria

E’ un evento straordinario per condividere ‘live’ i brani del disco "Nal Tarahara", edito da RAI TRADE e Videoradio, del Bruno Marinucci Trio with Bill Evans and Randy Brecker.
"Nal Tarahara", con la partecipazione di Bill Evans al Sax (tenore e soprano) e di Randy Brecker alla tromba. E’ un disco di sole composizioni inedite, di Bruno Marinucci. Un lavoro che propone brani completamente acustici, brani elettrici, brani in soluzione mista. Spazia tra Jazz, Blues, Funk, e momenti tematici e narrativi, basati sulla dinamica, l’interplay ed il senso melodico creando a tratti un’atmosfera minimalista, pur non essendo legato a nessuno stile in particolare.
Già nei primi mesi dall'uscita del disco è intervistato e recensito dalle maggiori riviste musicali (Gutar Club, Jam, Chitarre, Strumenti Musicali, Rockerilla, Drum Club, Batteria e Percussioni, Dolomiten Magazine, etc...)Il chitarrista romano Bruno Marinucci, che vanta numerose collaborazioni internazionali, suonerà in questa occasione le proprie composizioni, accompagnato da Pierpaolo Ranieri al basso e da Marco Rovinelli alla batteria.


Mercoledì 9 Maggio
RENATO GATTONE QUARTET SPRING SWING
Alessandro Contini: voce
Claudio Colasazza: pianoforte
Renato Gattone: contrabbasso
Carlo Battisti: batteria

Renato Gattone Quartet torna nello storico jazz club capitolino, rinnovando l'omaggio ai grandi compositori che del Jazz hanno fatto la storia. Dopo il successo del Christmas Swing, il contrabbassista abruzzese propone un menù primaverile i cui sentieri sonori ripercorrono le celebri composizioni di Cole Porter, Irving Berlin, Jerome Kern, Hoagy Carmichael, Johnny Mercer. Repertorio elegante e raffinato, sulla scia delle indimenticabili interpretazioni del passato, Frank Sinatra, Bing Crosby, Dean Martin, e dei contemporanei Mark Murphy e Kurt Elling.

Giovedì 10 Maggio
TOSKY RECORDS PRESENTA IL CD “THEY SAY IT’S SPRING” MARCO ACQUARELLI QUARTET FEAT. ALICE RICCIARDI

Marco Acquarelli: chitarra
Pietro Lussu: pianoforte
Luca Fattorini: contrabbasso
Marco Valeri: batteria
Alice Ricciardi: voce

L’ etichetta “Tosky Records”, attiva da anni su tutto il territorio nazionale torna con una nuova release discografica: "They Say It's Spring" di Marco Acquarelli Quartet featuring Alice Ricciardi. Un disco solare, gioioso che arriva dritto al cuore. La spontaneità dei musicisti che talvolta si lasciano trasportare dall’improvvisazione, senza perdere di vista la ricercatezza armonica e l’essenzialità, contagia per lo swing diretto e coinvolgente. Di grande impatto poetico, il disco comprende una rilettura in chiave moderna di cinque celebri composizioni classiche, a partire da“They Say It’s Spring”( B. Haymes), che dà il titolo all’album, e tre brani originali del talentuoso chitarrista romano Marco Acquarelli. La scelta dei brani, pescati nello sterminato repertorio del songbook, è la bussola che ci orienta verso gli amori musicali dell’ensemble, facendoci fare un viaggio intimo e confidenziale all’interno di questo progetto discografico, in cui tutti gli strumenti interagiscono armoniosamente mettendo in luce l’ottimo interplay che ne scandisce l’intento spirituale collettivo. Viene sussurrata e mai strillata l’appassionata dichiarazione d’amore che ogni musicista rende alla musica, attraverso il proprio strumento, senza mai abbandonarsi a sterili virtuosismi. Marco Acquarelli leader del gruppo guida con delicatezza, senza prevaricazioni di sorta, la band formata da straordinari professionisti : Pietro Lussu al piano, Luca Fattorini al contrabbasso eMarco Valeri alla batteria. Ospite speciale del disco Alice Ricciardi che con la sua eleganza e il suo personalissimo timbro vocale canta gli ultimi due brani del disco: “Let’s Face The Music and Dance” (I. Berlin) e T”hey Say It’s Spring” (B.Haymes).

Venerdì 11 Maggio
BIRRJAZZ presenta
MAX IONATA TRIO Featuring ROBERTO GATTO
Max Ionata: saxes
Francesco Puglisi: bass
Roberto Gatto: drums
Con questo trio ormai consolidato artisticamente parlando, Max Ionata si accinge ad affrontare un repertorio completamente rinnovato, che spazia dalle numerose composizioni originali all'arrangiamento di brani della tradizione jazzistica e non, questa volta si avvarrà della presenza di un ospite d'eccezione come Roberto Gatto con il quale collabora da anni in progetti di successo guidati dal batterista.Un concerto imperdibile che vedrà Max più che mai protagonista di una formula, quella del trio, che egli stesso definisce la più consona alle sue tendenze musicali.


Sabato 12 Maggio
RICK PELLEGRINO HOT CLUB D’ITALY
Rick Pellegrino: violino
Giorgio Rosciglione: contrabbasso
Riccardo Biseo: piano
Gegè Munari: batteria

Domenica 13 Maggio
CHIUSO

Lunedì 14 Maggio
FAHRENHEIT PROJECT – Paolo Bernardi Quartet
Paolo Bernardi: pianoforte, arrangiamenti, musiche
Piercarlo Salvia: sax tenore, sax alto, clarinetto
Francesco De Palma: contrabbasso
Pietro Fumagalli: batteria

Il quartetto nasce da un'idea di Paolo Bernardi e propone un repertorio costituito da brani originali con caratteristiche ben definite: cantabilità dei temi, contaminazioni con la musica classica, ritmi sempre vari e attentamente ricercati. Il prodotto ottenuto diviene, così, una sorta di commistione, che, lungi dall'imporsi come forzata e superficiale stratificazione stilistica, cerca costantemente varietà di atmosfere e, perciò, continui stimoli creativi per l'improvvisazione solistica. In questa serata il quartetto inoltre proporrà, in anteprima all'Alexanderplatz, i brani che andranno a comporre il nuovo cd del gruppo che renderà omaggio al grande chansonnier francese Charles Aznavour.

Martedì 15 Aprile
ANDREA PAGANI TRIO PRESENTAZIONE DEL DISCO “BRAVI, BRAVI, MA CE L’AVETE UNA CANTANTE? (ZONE DI MUSICA 1203)
Andrea Pagani: pianoforte
Daniele Basirico: contrabbasso
Massimiliano De Lucia: batteria

(Dalle note di copertina)
Quante volte avrò sentito pronunciare questa fatidica frase? Non che io ce l’abbia con le cantanti, per carità, perlomeno non con quelle che sanno cantare. Ma nel nostro bel paese, purtroppo, se non c’è qualcuno che canta sembra che la musica abbia poco senso. E invece ce l’ha, eccome. La musica strumentale è ancora più misteriosa, libera e affascinante proprio perché non è associata a delle parole, e può assumere ogni volta un significato diverso a seconda del nostro stato d’animo, delle nostre emozioni, della nostra fantasia . E allora, manichini a parte, immaginatevi quello che volete ascoltando le mie “Canzoni senza voce”, sperando che oltre a farvi passare un’ oretta piacevole e rilassante, vi tolgano del tutto la tentazione di dire: “bravi bravi, ma ce l’avete una cantante?” Andrea Pagani
Il concerto proporrà la maggior parte dei brani del disco, di cui metà composizioni originali e metà canzoni italiane riarrangiate in jazz, con gusto e stile del tutto personale. In repertorio canzoni di Battisti, Paoli, Buscaglione, Petrolini e una reinterpretazione “ballad” de “La società dei magnaccioni”, ribattezzata “Hungry society”. Il cd è legato al nuovo progetto strumentale dell’ “Andrea Pagani Trio”, "Canzoni senza voce", uno spettacolo che propone composizioni originali e celebri canzoni italiane e straniere arrangiate in jazz. Il sound elegante e raffinato spazia da ballate avvolgenti e d’atmosfera a Jazz Standard pieni di swing , da ritmi brasiliani e caraibici a rivisitazioni funky e soul in pieno stile “70’s”.



Mercoledì 16 maggio
“SZST” THE JAZZ ROCKS!!
SINISCALCO-ZANISI-SMIMMO TRIO
Marco Siniscalco: basso
Enrico Zanisi: piano
Emanuele Smimmo: batteria

Szst direbbe una mamma al suo bambino che strilla in mezzo alla strada, per esortarlo al silenzio. In questo caso è proprio il contrario, perché Siniscalco- Zanisi- Smimmo Trio vuole suonare con tutta l’energia di cui è capace il rock e tutta l’eleganza che caratterizza il jazz . I brani sono i più vari della migliore tradizione rock, da Emerson, Lake & Palmer a Tom Waits, dai Led Zeppelin a Cindy Louper, da Jimmy Hendrix a Annie Lennox ecc. La libertà d’interpretazione è totale, come contaminazione, citazione e creazione di nuovi orizzonti. Il senso della canzone è garantito dal rispetto delle melodie originali, che sono il vero filo conduttore delle avventure musicali in cui i tre si lanciano. Una sintesi possibile grazie al trascorso musicale di ognuno dei tre componenti del progetto “SZST”al fianco di grandi figure artistiche delle scena rock-jazz (Patty Smith, Tommy Emmanuel, Andy Sheppard,David Liebman, Coung Vu….). E la parola d’ordine per i tre musicisti così come per il pubblico in ascolto è : Divertimento allo stato puro!

Giovedì 17 maggio

Venerdì 18- Sabato 19 Maggio
PIPPO MATINO "PianoLess" Quartet special guest Daniele Scannapieco

Pippo Matino bass
Daniele Scannapieco sax
Massimo Pirone trombone
Pietro Iodice drums

Pippo Matino, è considerato dalla critica nazionale ed europea tra i maggiori specialisti e virtuosi del basso elettrico. E' probabilmente il bassista italiano che, negli ultimi 20 anni ,ha realizzato più Cd a suo nome o in veste di co-leader,trovandosi a suo agio nel ruolo di band-leader per molti progetti originali da lui stesso creati:BASSA TENSIONE (VVJ)-ESSENTIAL TEAM( Alfa Music- Egea)-THIRD,JOE ZAWINUL TRIBUTE e. BASSVOICE PROJECT (Wide Sound)-TRIO OSTIKO(VVJ)-TREE COOL CATS (Millesuoni Records). Ha collaborato con molti artisti internazionali quali RobinEubanks,Stefano Di Battista,Billy Cobham,Horacio El Negro Hernandez,Mike Stern ecc.. In occasione del suo secondo concerto della stagione all'AlexanderPlatz,si presenta con un quartetto molto ben assortito e composto da 4 musicisti eccezionali provenienti da diverse estrazioni jazzistiche .Unband "piano less"tipica delle formazioni diMatino che oramai da anni conduce ,con grande esperienza ,una line-up composta da basso-batteria e fiati, dalle sonorità' intriganti e moderne con tanto jazz,funky e groove. Brani orginali e cover jazz sapientemente scelte che non dimenticano però la lezione melodica della musica Napoletana.


Domenica 20 maggio
JOY GARRISON MY SONGS AND I
Joy Garrison: voce
Claudio Colasazza: piano
Francesco Puglisi: contrabbasso
Amedeo Ariano: batteria

Lunedì 21 Maggio

Martedì 22 Maggio

Mercoledì 23 Maggio
"Enjoy your trip"
Jerry Popolo:saxes
Fabio Nunziata:chitarra
Aldo Vigorito: contrabbasso
Giuseppe Lapusata:batteria

Un viaggio attraverso stili, sfumature sonore ed emozioni. E'Enjoy your trip, il nuovo lavoro discografico del chitarrista Fabio Nunziata, edito da 'Terre sommerse'. Otto brani originali ed una rivisitazione, accomunati da un percorso di ricerca, dove l'autore trasforma immagini, colori ed emozioni in un cammino musicale. Brani come Around the time e Compà! si sviluppano attraverso sonorità vicine a ritmi urban e even eight e armonicamente a metà strada tra concetti tonali e modali. Lament, ad esempio, è una ballad dal colore malinconico, quasi un grido, qui l’even eight converge verso un groove pop‐jazz e le soluzioni armoniche sono molto avanzate con un attento uso dei pedali. Non mancano riferimenti a un tipo di swing moderno: feel+, enjoy your trip, December 31, sono brani che hanno nella composizione e nel modo di essere suonati un chiaro richiamo alle atmosfere dei trii dei maestri della chitarra jazz moderna, da John Abercrombie a John Scofield. Nel disco, trova anche spazio un omaggio a Fabrizio De Andrè. Nunziata propone il Bombarolo, tratto dall’album Storia di un impiegato (1973),dove la voce profonda e drammatica del cantautore è interpretata magistralmente dall’arco del contrabbasso di Aldo Vigorito.

Giovedì 24 Maggio
JAZZLANDS
Augusto Pallocca - sax
Karri Luhtala - piano
Stefano Cantarano - contrabbasso
Paolo Amarisse - batteria

Scandinavia e Mar Mediterraneo si incontrano in Jazz Lands, e generano scenari musicali che valicano l’usuale concezione del quartetto. Jazz Lands scava nei ricordi della propria terra d’origine, cercando punti di contatto tra il Baltico e il Colosseo, in un dedalo di composizioni originali e nuovi arrangiamenti di brani tratti dal repertorio popolare. Karri Luhtala, anima nordica del progetto, incontra il contrabbasso roccioso e la penna shorteriana di Stefano Cantarano, da anni sotto i riflettori della scena jazz capitolina. Il drumming muscolare di Amarisse e il tenore di Pallocca completano la formazione, che fa della varietà espressiva una delle sue più efficaci peculiarità.

Venerdì 25 Maggio- Sabato 26 Maggio
Mauro Zazzarini: sax tenore
Francesco Lento: tromba
Andrea Beneventano: pianoforte
Elio Tatti: contrabbasso
Giampaolo Ascolese: batteria

Domenica 27 maggio
JOY GARRISON MY SONGS AND I
Joy Garrison: voce
Claudio Colasazza: piano
Francesco Puglisi: contrabbasso
Amedeo Ariano: batteria

Lunedì 28 Maggio
ANTONELLA VITALE

Martedì 29 Maggio

Mercoledì 30 maggio

Giovedì 31 Maggio
MILAGRO ACUSTICO ENSAMBLE
Patrizia Nasini: voce
Bob Salmieri: baglama, sax soprano, ney, friscaleddu, percussioni
Andrea Pullone: blagama, classic guitar, oud
Maurizio Perrone: contrabbasso
Carlo Cossu: violino
Massimo Carrano: percussioni


La musica dei Milagro Acustico esprime al meglio la sintesi culturale tra la Sicilia e i paesi che si affacciano nel bacino del Mediterraneo, in particolare la Turchia che da sempre influenza, con le sue melodie e la sua storia, la musica che viaggia attraverso il Mare Nostrum. La Sicilia è il centro di questo crocevia e fornisce l'ispirazione principale per Milagro Acustico da oltre 15 anni. Dai Poeti Arabi di Sicilia della dominazione islamica della Sicilia, ai poeti contemporanei Ignazio Buttitta e Nazim Hikmet, il percorso artistico del gruppo si arricchisce di nuovi tesori.
Viaggio in Sicilia, è un percorso artistico dove i versi di Ibn Hamdis e degli altri Poeti Arabi vissuti in Sicilia a cavallo dell’anno Mille, si fondono con le testimonianze degli artisti europei che dal ‘700 hanno avuto come meta del proprio Grand Tour la Sicilia, fino ad arrivare ai poeti contemporanei come Ignazio Buttitta. Un vero e proprio viaggio dunque dove si fondono musica, poesia e letteratura, dando vita ad uno spettacolo intenso, evocativo e allo stesso tempo coinvolgente. La musica dei Milagro Acustico ha riscosso un importante successo durante il Tour nelle Università Turche nel 2009 (Istanbul, Ankara, Mersin, Denizli e a Roma al Teatro Palladium).
Vasta come sempre la pletora di strumenti musicali della tradizione mediterranea utilizzati come oud, baglama, friscaleddu, ney, daf e molti altri. I Milagro Acustico si sono esibiti in molti festival nazionali e Internazionali, di recente hanno partecipato alla realizzazione del progetto KaleidoscopEurope, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Ankara e finanziato dalla Unione Europea. I Milagro Acustico, capitanati da Bob Salmieri sono stati invitati dalla Unione
Europea a rappresentare l'Italia in Turchia per il progetto EU-Turkey Civil Society Dialogue alla presenza del premio Nobel Gunter Grass.



News correlate:

Aperitivo in Jazz "Your Sound" con Marilena Paradisi e Danilo Zanchi (20/05/2014)
Ricette d'autore al Circolo degli Artisti ospite Tommaso di Giulio (12/05/2014)
Apertivo in Jazz con Ivan Macera e Gabriele Manzi (14/04/2014)
GIORGIO TIRABASSI QUINTET IN COME TE POSSO AMA' (02/04/2014)
Riapre l'Alexanderplatz Jazz Club Giovedi' 12 Settembre (11/09/2013)
Sadside Project a Ricette d'autore (08/07/2013)
Ricette d'autore ospite Alberto Castelli (02/07/2013)
28 giugno Ricette d'autore ospite The Niro (17/06/2013)
Ricetted'autore Ospita Savino Saba (20/05/2013)
Tetes De Bois a Ricette d'autore Alexanderplatz (15/04/2013)
Programma Alexanderplatz maggio (15/04/2013)
Luca Sapio all'alexanderplatz Jazz Club (25/03/2013)
Alexanderplatz dal 26 al 31 marzo (25/03/2013)
Danilo Rea Zeppetella Quartet Alexanderplatz (19/03/2013)
Programma Alexanderplatz Jazz Club Marzo (04/03/2013)
ALEXANDERPLATZ CONCERTO DELL'ANNO " DON BYRON" (25/02/2013)
Alexanderplatz Jazz club Maurizio Giammarco (20/02/2013)
Concerto David Kikoski 7-8-9 febbraio Alexanderplatz (05/02/2013)
ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB FEBBRAIO (25/01/2013)
Alexanderplatz Roberto Gatto 24-25 Gennaio (23/01/2013)
Alexanderplatz Pippo Matino Special guest Antonello Salis (16/01/2013)
Ricette d'Autore 19 gennaio Pino Marino (16/01/2013)
Torna Ricette d'autore 12 gennaio con PIJI (09/01/2013)
Programma Alexanderplatz Jazz Club Gennaio (03/01/2013)
Concerto di Capodanno Alexanderplatz Jazz Club 2012 (18/12/2012)
Concerto di Iskra Menarini e Armando Bertozzi (07/12/2012)
Programma Alexanderplatz Novembre (29/10/2012)
Alexanderplatz Ricette d'Autore (16/10/2012)
Ricette d'autore all'alexanderplatz (20/09/2012)
Il 6 Settembre Riapre l'Alexanderplatz con Steve Grossman (02/09/2012)











Bookmark and Share
News visualizzata 460 volte